Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Batteri Nel Carrello della Spesa: Come Difendere i Bambini

Il carrello della spesa è uno degli oggetti più utilizzati. Siccome è covo di germi causa di infezioni, ecco come fare attenzione ai batteri nel carrello.

Anna Pannico

di Anna Pannico

29 Settembre 2016

Quando andiamo a fare la spesa specie quella più consistente, è inevitabile l’aiuto del carrello. Nonostante l’indiscussa utilità, esso può essere veicolo di contagio poiché rappresenta uno dei maggiori depositi di batteri. 

I batteri nel carrello sono inevitabili, poiché esso viene ripetutamente utilizzato senza essere sottoposto ad un’attenta pulizia.

batteri nel carrello igiene

 

Il carrello della spesa è un vero ricettacolo di germi, in particolar modo l’impugnatura ed il sediolino per i bambini.

  • L’impugnatura è particolarmente esposta alla proliferazione dei batteri nel carrello, perché è la parte che viene maneggiata dalle tante persone che ne entrano in possesso.
  • Il sediolino per i bambini invece, rappresenta una fonte di germi in quanto è in contatto diretto con i pannolini dei  bambini.

Uno studio conferma che i batteri nel carrello sono per lo più di origine fecale, mentre nel 50% dei casi si tratta di Escherichia coli, ovvero il batterio che genera numerose infezioni gastro-intestinali e genito- urinarie.

Fare attenzione ai batteri nel carrello è forse  una precauzione che erroneamente sottovalutiamo, ma soprattutto quando sono coinvolti bambini, prevenire diventa importante, quasi necessario. Ecco allora alcuni consigli:

  • Pulire sempre l’impugnatura del carrello.

In generale è buona abitudine tenere a portata di mano salviette imbevute o gel disinfettanti, in maniera tale da poter igienizzare le parti che sono covo dei batteri nel carrello.

Quindi subito dopo aver preso il carrello pulite manopola e anche il sediolino, nel caso in cui dovesse usufruirne un bambino.

Sarebbe utile detergere anche le mani (sempre con salviette o gel) cercando comunque di evitare più possibile il contatto con occhi e bocca, poiché la pulizia può ritenersi efficiente solo in caso di lavaggio con acqua.  

batteri nel carrello igiene

  • Una volta terminato la spesa al supermercato malgrado l’attenta prevenzione è bene lavare le mani accuratamente. 

Sarebbe buono igienizzare anche il volante dell’auto ed il cambio marce, sui quali potrebbero depositarsi eventuali germi contratti precedentemente.

Ovviamente se sul carrello è seduto un bambino adottate anche per lui le stesse norme igieniche. Per proteggerlo dai batteri nel carrello:

  •  evitate che il bambino porti le mani sporche in bocca,
  • o addirittura poggi le labbra direttamente sul manubrio.

Oltre ai batteri nel carrello,  anche le confezioni dei prodotti costituiscono nido di batteri. 

batteri nel carrello igiene

Gli involucri dei prodotti sono deposito di batteri non solo perché sostano sugli scaffali per tempi prolungati, ma anche perché sono oggetto di cadute e spostamenti a causa dei quali vengono in contatto con superfici sporche, inoltre sono  ripetutamente maneggiati dalle persone. Infine un ulteriore contaminazione è provocata dai batteri presenti nel carrello.

Quindi in caso di alimenti confezionati lavate le mani prima di consumarli, o depositateli direttamente nei recipienti evitando il contatto con le mani.

Queste che abbiamo indicato sono semplici buone abitudini per contrastare la contaminazione batterica, estremamente utili se si mettono in pratica. Al fine di evitare la contrazione di virus e infezioni è importante partire proprio dalle piccole cose, e darsi delle “norme igieniche”, anche elementari, può facilitare in questo. 

Leggi anche

Seguici