Seguici:

Babysitter Maltratta Bimbo Affetto da Sindrome di Down

Babysitter maltratta un bambino affetto dalla sindrome di Down, ad incastrarla le immagini video di una telecamera nascosta dalla mamma del piccolo

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

31 Ottobre 2016

Luke è un bambino di soli 4 anni affetto dalla sindrome di Down che soffre di disturbi cardiaci e di epilessia.

Luke è un bambino che necessita di costanti attenzioni e cure ed è per questo che la madre, Tiffany Fields, residente a Lexington, città statunitense situata nella Contea di Fayette (Kentucky), da alcuni mesi si era avvalsa dell’aiuto di una babysitter che mai avrebbe pensato potesse fare male al suo piccolo.

Babysitter maltratta bimbo affetto da sindrome di Down.

Babysitter Maltratta Bimbo Affetto da Sindrome di Down

Assunta nel giugno scorso tramite la Almost Family, azienda che fornisce assistenza personale e che si è dichiarata totalmente estranea ai fatti, garantendo la propria disponibilità in corso di giudizio, Lillian D. White aveva il compito di prendersi cura di Luke.

Purtroppo i suoi metodi poco ortodossi hanno provocato dei sensibili cambiamenti nel comportamento del bambino, un’insofferenza ed agitazione che hanno messo in allerta la mamma.

Quest’ultima infatti, notando il comportamento “anomalo” del bambino, ha deciso di collocare una videocamera nascosta in casa propria in modo da essere in grado di verificare cosa accadesse in casa propria.

Le immagini registrate sono a dir poco sconcertanti: la babysitter maltratta ripetutamente il piccolo Luke, sia fisicamente che verbalmente.

Babysitter Maltratta Bimbo Affetto da Sindrome di Down

Si vede chiaramente che la babysitter maltratta il bambino tirandolo per un piede e trascinandolo sul pavimento, gli cambia il pannolino stando seduta sopra di lui e bloccandogli le mani e le braccia con gambe e cosce, lo spinge in malo modo sul pavimento e lo offende con parole pesanti.

Una volta appresa la scioccante verità, la mamma di Luke non ha esitato a denunciare l’accaduto. Raccolte tutte le prove, la polizia ha così provveduto ad arrestare la donna nella notte tra il 3 e il 4 ottobre con l’accusa di abuso e maltrattamenti su minori.

Nonostante il filmato non lasci alcun dubbio, Lillian D. White si è dichiarata non colpevole.

Babysitter maltratta bambino: l’importanza di cogliere anche i più piccoli segnali.

Come spesso accade in questi casi, la divulgazione di notizie simili ha come unico scopo quello di far comprendere quanto sia importante osservare i nostri bambini, soprattutto i più piccoli che non sono ancora in grado di comunicare verbalmente ciò che accade loro.

 

Qui di seguito vi alleghiamo il video che non deve essere visualizzato in presenza di bambini o soggetti sensibili. 

 

 

Fonte: Lex18



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici