Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Gravidanza Extrauterina: 11Settimane Dopo l’Interruzione è Ancora Incinta

Federica Federico

di Federica Federico

09 Novembre 2016

Durante una gravidanza extrauterina l’embrione si posiziona in una sede non consona allo sviluppo della gestazione, si annida, infatti, fuori dall’utero. Apprendere questa notizia è per le neo mamme un difficile lutto: il bambino c’è ma la gestazione non ha trovato il suo giusto spazio nell’utero e questo impedisce che si realizzi il sogno di divenire mamma.

Sadie Brittle, mamma 32enne, ha dovuto fare i conti col dolore di una gravidanza extrauterina, è accaduto quando ha scoperto di essere incinta per la seconda volta dopo Summer, la sua primogenita di quattro anni.

gravidanza extrauterina caso raro

P

L’entusiasmo di Sadie e di suo marito, come quello di Summer si è spento presto lasciando spazio al dolore e allo sconforto: durante la prima visita ginecologica, tristemente e inaspettatamente, è arrivata la dolorosa sentenza di gravidanza extrauterina. La mamma ha dovuto, quindi, interrompere la gestazione. Sadie e il suo compagno raccontano di aver vissuto un lutto profondo e inaspettato.

A 8 settimane di gestazione, senza nemmeno il tempo di lasciare esplodere la gioia della nuova nascita, hanno ricevuto il verdetto inappellabile: gravidanza extrauterina e l’interruzione.

Nelle settimane successive, però, mamma Sadie osservava il suo corpo e le sembrava che lo stomaco crescesse.

L’affaticamento, la pancia che continuava ad apparire gonfia, la necessità di spiegare a sua figlia quello che stava accadendo, sembravano a Sadie fattori di stress e ansia, forse persino capaci di influenzare il corpo.

 

Qualche settimana più avanti, osservando l’addome dall’aspetto sempre gonfio Sadie chiede un consulto  ginecologico.

Quando il dottore poggia l’ecografo sull’addome della donna non riesce a credere ai suoi occhi: la mamma è ancora incinta, nella sua pancia si muoveva un bebè di 19 settimane!

Ha una spiegazione scientifica il “miracolo” di questo figlio ritrovato in un pancione che aveva subito i un’interruzione di una gravidanza extrauterina:

Sadie originariamente portava in grembo due gemelli: uno degli ovuli di questa gravidanza gemellare si era impiantato fuori sede e i medici non avevano visto il secondo impianto in sede ovvero nell’utero, sano e ben attecchito.

Si tratta di un caso molto raro di gravidanza gemellare eterotopica per cui nel pancione di questa donna coesistevano due bebè:  uno normalmente impiantato all’interno dell’utero e uno in sede anomala (ovvero in una opposizione tale da definire extrauterina la gravidanza).

11 settimane dopo l’interruzione della gravidanza extrauterina si scopre che Saddy è ancora incinta perché (fortunatamente) il gemello presente nell’utero, e trascurato dai medici, non  è stato in nessun modo coinvolto nell’intervento.

Questa maternità straordinaria riempie di gioia e dimostra quanto sorprendente possa essere la vita.

Leggi anche

Seguici