Seguici:

Come Smettere di Allattare nel Modo PIU’ Naturale

Tutti i consigli per come smettere di allattare

Gioela Saga

di Gioela Saga

14 Novembre 2016

Qualora non esistano impedimenti per la mamma o il bambino, l’allattamento materno è considerato la prima forma di protezione e nutrimento per il neonato, inutile qui ricordarne tutti gli innumerevoli vantaggi dal punto di vista immunitario, nutrizionale e relazionale come, altrettanto inutile, è voler far sentire in difetto altre mamme che, per motivi oggettivi, non possono allattare i proprio piccoli.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità considera assolutamente importante ed auspicabile allattare almeno fino al sesto mese di vita e prolungare l’allattamento complementare fino ai due anni e oltre, fin quando mamma e bimbo si sentono a proprio agio ma ogni situazione dovrebbe essere valutata senza giudicare a priori.

Ci sono mamme che decidono di smettere prima o subito dopo il sesto mese e dunque necessitano di adeguate informazioni per sapere come smettere di allattare nel modo più naturale possibile per loro e i loro bambini.

Come smettere di allattare in modo naturale

come smettere di allattare in modo naturale

Fisiologicamente, prima o poi, l’allattamento dovrà finire, per motivi pratici, oggettivi, per scelte individuali,… La principale preoccupazione è che ciò avvenga il più possibile senza traumi.

 

L’allattamento materno è importante per il bambino e non solo dal punto di vista della nutrizione ma anche di quel particolare bonding, legame, che si crea. Togliere tutto ciò in modo repentino ed immediato potrebbe rappresentare una situazione difficile da gestire.

 

Innanzitutto, se il bambino è un po’ cresciuto, dopo l’anno, cercate di non associare questo cambiamento radicale ad altri altrettanto importanti quali: il vostro rientro al lavoro, la scelta di una nuova tata, l’inserimento al nido,…Il bambino non può essere in grado di affrontare troppi distacchi in una volta, dunque cercate di organizzarvi dal punto di vista della tempistica per frammentare questi cambiamenti in momenti diversi.

come smettere di allattare in modo naturale

Come smettere di allattare in modo naturale, cosa fare quando si decide

Il distacco dal seno rappresenta un momento di crescita per mamma e bambino e non deve essere percepito come un fallimento o una rinuncia ma una successiva tappa di sviluppo a cui accedere.

 

E’ consigliabile che ciò avvenga in maniera più possibile graduale.

 

 

Ricordatevi che il vostro seno produce tanto latte quanto ne serve: più è stimolato e più latte produce. Lo scopo è dunque quello di far mangiare meno, dal vostro seno ovviamente, il bambino, in modo da produrne sempre meno: ecco come smettere di allattare in maniera confortevole!

 

E’ altrettanto importante ricordarsi che, inizialmente, questa modificazione potrebbe avvenire in tempi più lunghi, dunque, per i primi giorni, potrebbe rendersi necessario lo svuotamento dei seni in modo manuale, per non incorrere in mastiti o ingorghi dolorosi e pericolosi.

 

Eventualmente applicate delle garze calde e umide sul seno e svuotatelo premendo con il palmo della mano dall’altro verso il capezzolo: il seno deve diventare morbido e manipolabile senza dolori o ingrossamenti nodulosi.

come smettere di allattare in modo naturale

 

Questo vi aiuterà nel sapere come smettere di allattare in modo graduale

 

Potete svuotare il seno per una poppata al giorno per i primi giorni e poi passare a due, con un intervallo di circa 10 giorni a poppata sostituita con i pasti che verranno poi rimpiazzati con della frutta o un pasto leggero, in concerto con ciò che vi detterà il vostro pediatra per lo svezzamento del bambino.

 

A voi spetta la prima parola in quanto all’allattamento, se e quando volete smettere ma al medico pediatra spetta di decidere le alternative nutrizionali per il bambino.

A volte potreste dover sostituire il latte materno con del latte artificiale prima di passare allo svezzamento vero e proprio. Ogni pediatra potrà ben istruirvi riguardo a tutto ciò, nella più completa serenità e sicurezza.

 come smettere di allattare in modo naturale

Come smettere di allattare: le varie tappe

 

L’ultima poppata a dover essere sostituita o eliminata è quella notturna. Rappresenta per il bambino non solo un pasto ma un vero rituale dell’addormentamento. Compromettere questo passaggio potrebbe comportare disturbi del sonno  anche protratti. Dunque meglio essere particolarmente delicati in questa fase piuttosto che dover gestire altri problemi in un secondo tempo.

 

Sembra scontato ma: non abbiate fretta. L’allattamento è un percorso ad ostacoli e anche sapere come smettere di allattare non è sempre facile, sia psicologicamente che fisicamente. Sappiate darvi del tempo, senza sensi di colpa se necessario ma anche senza ripensamenti.

 

Per i bambini infatti il disorientamento sul ritornare indietro sulle proprie scelte, comporta sempre un tasso di confusione altissimo e, a volte, non gestibile al meglio. 

 

 

 Quando smettere di allattare

 

 VITA DA MAMMA È CANDIDATA AI MACCHIANERA INTERNET AWARDS 2016, SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO E SE TI PIACE IL NOSTRO LAVORO VOTACI CLICCANDO SULL’ ICONA UFFICIALE CHE TROVI QUI SOTTO.

Perché la scheda sia valida è necessario votare per almeno 10 categorie a scelta (Vita da Mamma è nella n°28 Miglior sito per Genitori e Bambini).

Clicca qui sotto e VOTA per NOI:

mia16nomination-med



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici