Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Regalo di Natale per i Bambini: Elsa Luci del Nord

Federica Federico

di Federica Federico

28 Novembre 2016

Ho provato a chiedere a mia figlia, che ancora non ha spento le 8 candeline, cosa si aspetta dal prossimo Natale. Immaginavo di sentirle recitare un elenco di cose materiali, ma la mia piccola principessa mi ha stupita: lei si aspetta “magia”.

In nome dello spirito del Natale, noi genitori dovremmo ricercare esattamente questo: la magia. E la magia dovrebbe essere anche parte della scelta del regalo di Natale per i bambini.

Cos’è la magia tradotta in termini pratici?

Alla mia principessa hanno da poco fatto dono di una bambola, Elsa Luci del Nord. Riflettendo sulla reazione immediata della bambina e sull’attaccamento che ha dimostrato nei confronti del giocattolo, ho dovuto chiedere a me stessa quanto veramente possa valere per i cuccioli d’uomo la fantasia e quanto questa componente renda memorabile il regalo di Natale per i bambini.

Regalo di Natale per i bambini

La fantasia è la proiezione di un sogno e il regalo di Natale per i bambini piccoli e piccolissimi dovrebbe rappresentare la realizzazione dei desideri. Ciò detto la conclusione sembra scontata: a Natale, care mamme, il nostro compito è regalare desideri e realizzare sogni.

 

La bambola di mia figlia dorme accanto a lei e ci ha accompagnate in palestra per poter essere presentata alle a michette.

Il “cristallo” che cambia colore mentre Elsa canta e mentre la mia principessa passa la mano sul fiocco di neve, è, invece, diventato il nostro faro nella notte. Così, non senza lenire qualche paura, la mia piccolina si addormenta tenendo Elsa al suo fianco e lasciandosi confortare dalla luce della luminosa del “cristallo” che accompagna la bambola.

Proprio ieri, parlando del Natale, la nonna mi ha chiesto che dono desiderassi (Io) per mia figlia. Per parte mia ho sempre pensato che i bimbi debbano scegliere i propri doni e desideri da soli, guardando mia figlia e la sua bambola questa decisione mi sembra inequivocabilmente corretta. Alla nonna ho risposto così: “Regalale un sogno e una sorpresa”, così abbiamo convenuto che in casa mia arriverà un altro pezzo del regno di ghiaccio.

Nella scelta del regalo di Natale per i bambini gli adulti non devono soddisfare un bisogno familiare o economico: il Natale è la festa dei piccoli e a loro va riconosciuto il diritto a ricevere un bene che risponda alle loro magiche aspettative di gioia.

L’abbigliamento funzionale, il danaro, gli oggetti finalizzati ad uso scolastico, per esempio, non incarnano il concetto di desiderio che il bimbo nutre. Il Natale deve essere gioco, fantasia e manipolazione, creatività e divertimento.

 

L’auspicio migliore è quello di sorprendere i bambini donando loro la realizzazione di un sogno e contemporaneamente una gioia duratura: il genitore spera che il bambino giochi a lungo col suo regalo, ciò è possibile se e quando il piccolo è incantato dal suo dono, ne è affascinato e attratto.

Cara mamma, la letterina a Babbo Natale è il modo migliore per indagare I desideri di tuo figlio e si può scrivere insieme come occasione di confronto e crescita anche quando il bambino è già grandicello e magari manifesta i primi dubbi sull’esistenza di Babbo Natale.

Si stima che l’85% dei bambini sino ai 6 anni creda in Babbo Natale, la fiaba del Natale prende pian piano contorni più realistici dai 6 anni in poi, ma non sono pochi i bimbi che fingono di credere ancora nel generoso e eterno vecchio dalla barba bianca.  Molti cuccioli d’uomo lasciano pensare a mamma e papà di credere ancora in Babbo Natale perché temono di perdere il diritto al regalo.

 

In realtà sarebbe bene che i bimbi, sin da piccolissimi, comprendessero che il regalo non è mai un atto dovuto da parte dei genitori: anche i regali di Natale per i bambini sono “occasioni” di felicità riconosciute in ragione e a fronte di una buona condotta complessiva. In questo senso, deve tradursi in occasione di crescita e riflessione anche la classica frase che si scrive nella letterina a Babbo Natale: “Prometto di essere buono”.

Cara mamma, scrivendo la letterina insieme a tuo figlio non limitarti all’elenco delle cose materiali desiderate, ma traccia una strada di buoni propositi dando al bimbo degli obiettivi positivi.

Mia figlia ama molto Frozen, il suo regalo per il prossimo Natale continuerà a riguardare questo tema. Elsa è un personaggio estremamente positivo e umile: ha un grande potere ma attraversa una lotta interiore, non priva di difficoltà, per imparare a gestirlo e trova il suo equilibrio nell’amore e nella complicità con la sorella Anna.

Il mio consiglio da mamma è uno soltanto: scegliendo i regali di Natale per i bambini sforzatevi di selezionare “modelli positivi”! Un regalo per un bimbo non è solo un bene materiale, esso è un motivo di grande ispirazione.

Un paragrafo a parte merita la sicurezza. Siccome questo scritto prende completamente spunto dall’incontro tra Elsa e la mia principessa, sulla sicurezza non ho potuto non riflettere con riguardo particolare ai giocattoli alimentati a batteria.

Molti tra i più gettonati regali di Natale per bambini sono alimentati a batterie.

Le batterie, comunemente dette pile, fanno parte integrante della nostra vita quotidiana. Esse sono in ogni luogo: dal telecomando della Tv a quello dell’automobile, dal cuore di  Elsa al cuore del videogioco di mio figlio.

Le batterie vanno scelte con estrema cautela, così come i regali di Natale per i bambini. Per garantire la sicurezza dei nostri piccoli non possiamo mortificare il valore della qualità di ciò che mettiamo a loro disposizione.

Il contato tra Elsa e mia figlia è altissimo, personalmente ho fiducia nel marchio del prodotto, la bambola è prodotta dalla Disney (disponibile anche su Amazon) , e pertanto so che rispetta standard di qualità e sicurezza altissimi.

Le grandi marche (a discapito di ciò che popolarmente si possa credere sbagliando), non hanno prezzi “alti” o relativamente alti solo perché posseggono un marchio noto: le aziende di fama internazionale garantiscono prodotti a misura di bambino, nati, pensati e messi in opera in ragione della sicurezza dei nostri figli, oltre che della loro soddisfazione!

Rispetto alle pile, sono molti i genitori che non ne valutano il ruolo chiave.

Una buona batteria è ben assemblata e sigillata, pertanto il regalo di Natale per bambini che venga corredato con una pila di alta qualità mette il vostro piccolo al sicuro. Vale la pena ricordare che le batterie sono dispositivi chimici capaci di generare cariche elettriche. Senza considerare che una buona batteria aiuta a preservare la lunga vita dei dispositivi elettronici, quindi ti aiuta a mantenere intatto nel tempo il regalo di Natale di tuo figlio. E durando di più garantisce anche un risparmio dei consumi.

 

Invito le mamma a vedere il video che segue, questo girato è reso pubblico anche sul sito della Duracell e la sua visione dimostra in modo inequivocabile quanto delicato sia il contenuto di una pila e, di conseguenza, quanto sia essenziale usare batterie assemblate in modo impeccabile e messe in opera con materiali di alta qualità.

Guardate il video, potrebbe tornarvi in mete quando sceglierete le pile da associare ai regalo di Natale per i bambini:

In età precoce, le batterie sono tra gli oggetti a più alto rischio ingestione con conseguente pericolo di soffocamento o intossicazione. Questo dato statistico, certo e importante, va sempre ricordato. 

 

In un giocattolo che si rispetti gli alloggiamenti per le pile devono essere inaccessibili ai bambini, a norma di legge debbono essere resi sicuri dall’ausilio di una piccola vite.

 

Noi genitori abbiamo il compito di educare i bambini piccoli a non accedere agli alloggiamenti delle batterie, dobbiamo spiegare loro che la gestione delle pile è una competenza che spetta agli adulti. La precauzione sulla scelta delle batterie, l’affidamento a marchi di qualità, il debito controllo sulla sicurezza dei giocattoli sono principi indefettibili da non trascurare nella scelta del regalo di Natale per i bambini.

Leggi anche

Seguici