Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dopo il Cesareo Mamma Mostra Fiera la sua Cicatrice

Mamma mostra la cicatrice dopo il cesareo, si sente mamma come le altre

Gioela Saga

di Gioela Saga

12 Dicembre 2016

La polemica tra chi partorisce con il cesareo e chi con il parto naturale ha antiche radici tutte ancorate a vecchi pregiudizi che devono essere abbattuti.

Essere madri va molto al di là della scelta, quasi sempre obbligata, di partorire con il cesareo. Le mamme che si trovano a subire tale scelta hanno spesso ripercussioni sulla loro gratificazione e la loro autostima dopo il cesareo.

 

Una mamma ha voluto riflettere su questo aspetto e ha postato la fotografia della sua cicatrice con orgoglio, come simbolo del suo essere mamma, a prescindere da un parto che neanche lei aveva previsto.

Dopo il cesareo mostra orgogliosa la sua cicatrice

dopo il cesareo cicatrice

 

Raquel Renteria è una mamma con i fiocchi, perché? Perché sa che aver dato la vita a sua figlia con un parto cesareo, non la rende meno mamma.

 

Questa mamma ha voluto postare la sua storia sui social per aiutare altre mamme a superare la loro esperienza e ha pubblicato la sua foto privata dove mostra con orgoglio la cicatrice dopo il cesareo.

 

Le ultime settimane prima della nascita di Alexa ero spaventata, ero terrorizzata dall’intervento chirurgico del cesareo. Avevo paura della cicatrice e delle ripercussioni dell’operazione a medio e lungo termine, pensavo che potesse rovinare il mio corpo e anche la mia mente. Ero preoccupata di sentirmi inadeguata, come se effettivamente io non l’avessi fatta nascere davvero con un cesareo.

So today an article on HuffPost was written about my original post of my C-section incision. I was really surprised that the mini interview through email ended in an article posted on their site and their Facebook page. I had such a great and positive response to my experience I was excited to be able to share it more openly, outside of Instagram. •• There have been a wide variety of people that messaged me to tell me they enjoyed my story, my posts, my courage… and it really has been SO heart warming. •• But one thing I couldn’t help but notice was all the negative comments. Like who cares what your birth is like… stop trying to make one birth better than another… you got cut open, and had your insides removed, super bad ass 😒. •• I just wanted to say, having a special or meaningful birth, might not be the most important thing to some women. I can appreciate that. I didn’t exactly have some sort of idea of birth with my son.. but I wanted to have that experience this time around. I don’t think I am more of a woman than another woman, based off the kind of births we’ve had. I just think what I did and what I had to overcome, makes me even more of a #badassmama than I already was. All Moms are bad ass! •• #csection #csectionmom #csectionrecovery #mamaoftwo #peacewithbirth #birthofmama #stopcensoringmotherhood #4thtrimesterbodiesproject #postpartum #empoweredwoman #empoweringwomen #bodypositive #huffpost #parents #huffpostparents

Una foto pubblicata da r a q u e l (@mrsfitmom_) in data:

Raquel dopo il cesareo ha paura di sentirsi “meno mamma”

“Avevo diverse paure dopo il cesareo ma molte altre mamme mi hanno detto che sarebbe andato tutto bene, ed è stato così, non mi sento defraudata di nulla, né una mamma meno brava.”

 

 

Questa cicatrice prova che sono stata una mamma con i fiocchi

“Sottoporsi al cesareo non è stata una decisione facile ma mi ha permesso anche di crescere e di educarmi a pensare ad aprire la mia mente.”

 dopo il cesareo cicatrice

 

Dopo il cesareo, mamma riflette su ciò che ha significato per lei

 

“Anche con il cesareo ho avuto tutto quello che si può chiedere durante una nascita:

abbiamo avuto subito il contatto pelle a pelle, sia io che il mio compagno abbiamo visto uscire la bimba e abbiamo un video da poter rivedere, mio marito ha tagliato il cordone ombelicale e abbiamo optato per ritardarne il clampaggio, infine, più importante di tutto, la nostra bimba è nata sana e salva e bellissima, i dottori hanno rispettato tutti i nostri desideri.

 

“Non potrei essere più orgogliosa della mia cicatrice, non potrei essere più orgogliosa di me stessa.”

dopo il cesareo cicatrice

Raquel ha spiegato che benché la sua prima esperienza di parto con il primo figlio non possa essere definita una storia dell’orrore, voleva sicuramente che la sua seconda gravidanza finisse diversamente.

 

“Sapevo cosa volevo, sapevo che volevo fare delle scelte e che questa nascita potesse e dovesse essere un’esperienza da condividere con mio marito.”

 

“Ma per quanto sapessimo e avessimo voluto tutto questo, niente è andato secondo i nostri piani.”

Dopo il Cesareo Mamma Mostra Fiera la sua Cicatrice

 

A 32 settimane, Raquel scopre che la piccola è podalica e a 37 settimane entra in travaglio.

Non era felice di dover optare per un cesareo.

dopo il cesareo cicatrice

Malgrado il fatto che non sia stata il tipo di esperienza di parto che avrebbe voluto vivere, Raquel è contenta e la può definire comunque un’esperienza positiva. Spera che la sua storia ispiri ed aiuti molte altre mamme dopo il cesareo.

“Le donne dovrebbero aiutarsi l’un l’altra a vedere la bellezza in ogni parto perchè nessuna nascita è migliore di un’altra!”

 

“Sono tutte esperienza uniche, ognuna di esse degna di essere festeggiata al meglio.”

 

 

 

La Testimonianza di una Mamma sulla Cicatrice del Taglio Cesareo

 

Fonte: Scarymommy

Leggi anche

Seguici