Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Auricolari del Cellulare Hanno Quasi Decapitato un Ragazzo

Quasi decapitato per gli auricolari del cellulare

Gioela Saga

di Gioela Saga

04 Gennaio 2017

Ci sono cose che usiamo tutti i giorni e che possono essere molto più pericolose di quanto crediamo, magari perché usate comunemente in modo improprio o perché semplicemente vi sono coincidenze che li rendono pericolosi.

 

Un ragazzo che fa un giro in moto mentre ascolta musica dal suo smartphone con gli auricolari del cellulare non sembra andare incontro a pericoli particolari, invece non è affatto così e anche le condizioni in cui l’hanno trovato i suoi genitori sono state incredibili e lo dimostrano: il ragazzo ha rischiato di morire.

auricolari del cellulare pericolosi

Auricolari del cellulare che possono diventare una trappola mortale

Bradley, un ragazzo australiano di 16 anni, vive con i suoi genitori in una fattoria del Queensland, è appassionato di motocrossing e appena può usa la sua moto nei dintorni della fattoria.

 

Un giorno, mentre come al solito stava facendo una corsa in moto in un sentiero sterrato, una buca gli fa perdere l’equilibrio su strada e viene sbalzato dalla moto, colpisce un filo spinato che fungeva da recinto alla proprietà e viene catapultato a terra.

 

Il filo spinato lo ferisce in più punti, in particolare sullo stomaco, i genitori lo trovano con il piede sinistro a penzoloni dalla caviglia ma la cosa più grave riguarda il suo collo.

auricolari del cellulare pericolosi

La mamma e il papà lo trovano con un taglio alla gola fatto dagli auricolari del cellulare

Bradley stava ascoltandola musica con il suo cellulare quando è accaduto l’incidente. Le sue cuffiette erano appoggiate alle sue orecchie e il filo si era attorcigliato introno al casco stringendogli il collo come un cappio.

 

La ferita alla gola è profonda e poco distante dalla trachea che poteva essere recisa.

 

Bisogna anche pensare che, all’interno degli auricolari del cellulare vi è un filo in rame molto resistente che può diventare una trappola mortale.

auricolari del cellulare pericolosi

Stava per essere decapitato dagli auricolari del cellulare

Quando Bradley è finito contro la recinzione, il filo delle cuffie si è incastrato nel filo spinato, essendo le cuffiette ben fissate sotto al casco, nell’impatto non si sono sfilate ma il filo si è rigirato contro il collo del ragazzo finendo quasi per decapitarlo.

 

Il padre è stato costretto ad estrarre il filo delle cuffie dal collo del figlio, mentre aspettavano i soccorsi per cercare di aiutarlo, con gravi rischi.

Bradley è un motociclista esperto ma non aveva considerato che ascoltare la musica fosse così pericoloso.

 

La mamma spera che, condividendo la sua tragica storia, si possa creare più informazione sull’argomento ed insiste nella corretta informazione sugli auricolari del cellulare:

“Non indossate le cuffie sotto il casco, altrimenti metterete a rischio la vostra vita!”

auricolari del cellulare pericolosi

Auricolari del cellulare e moto

Ovviamente c’è da aggiungere che ascoltare la musica con le cuffiette mentre si è su un mezzo di locomozione è di per sé pericoloso perché non abbiamo più la capacità di sentire altri mezzi o pericoli in avvicinamento.

 

Dunque questa storia ci insegna qualcosa in più che può accadere oltre a quello che già dovremmo sapere e rispettare.

In Italia inoltre l’uso del telefono cellulare in auto, ma anche in moto o in bicicletta, è regolato dall’art. 173 del Codice della Strada che recita espressamente:

 

 

” …è vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore… è consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (e che non richiedano per il loro funzionamento l’uso delle mani)… chiunque viola le disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 161 a 646 euro e la decurtazione di 5 punti dalla Patente di guida.

 

Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della Patente di guida da uno a tre mesi, qualora lo stesso soggetto compia un’ulteriore violazione nel corso di un biennio.”

 

 

 

Bradley è stato operato alla gola con 15 centimetri di punti di sutura e ha subito un’operazione al piede e adesso sta bene anche se dovrà affrontare la riabilitazione ma poteva andargli decisamente peggio…

 

“Abbiamo pensato che potesse morire!”  – ricorda la mamma ancora in lacrime.

 

Lo Smartphone che Esplode, Attenzione ai Pericoli

 

Fonte: The Sun

Leggi anche

Seguici