Seguici:

Sepolta Viva e Incinta, Perde il Bimbo Poi Scopre una Nuova Gravidanza

Donna incinta, sepolta viva durante un terremoto perde il figlio ma avrà una notizia stupenda un anno dopo

Gioela Saga

di Gioela Saga

20 Febbraio 2017

Un terremoto e poi più nulla…un boato e poi il silenzio più agghiacciante che accompagna le ore successive, rotto solo dal pianto di persone che hanno perso tutto e cercano i propri cari tra ciò che è rimasto.

 

Proviamo solo ad immaginare il terrore di una persona sepolta viva che cerca disperatamente di comprendere ciò che è successo, di farsi sentire all’esterno e di non sapere nulla, non vedere nulla se non un buio spaventoso. L’angoscia, anzi, il terrore che invade ogni pensiero.

Una donna sepolta viva dopo il terremoto

sepolta viva durante un terremoto

 

Il 7 dicembre dell’ormai lontano 1988 è avvenuta una delle peggiori catastrofi naturali del XX secolo: un terribile terremoto in Armenia devasta la zona. Scosse sotterranee fino a 10 gradi in 30 secondi hanno praticamente raso al suolo le due città di Spitak e Leninakan.

Secondo gli scienziati, durante il terremoto, si è sprigionata l’energia equivalente all’esplosione di dieci bombe atomiche sganciate su Hiroshima.

 

Secondo i dati morirono più di 25 mila persone e furono gravemente ferite oltre 100.000, un’ecatombe.

 

Kazbek Kuzaev era allora un giovane chirurgo dell’Ossezia Settentrionale, nell’allora Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche ed era un volontario che era partito subito alla volta della regione per prestare la sua opera nell’assistere le vittime terremotate.

 

Il giovane dottore non solo aiutava le persone con le sue conoscenze mediche ma cercava di portare speranza e fiducia curando le ferite anche interiori di persone così disperate.

sepolta viva durante un terremoto

 

Una delle sue pazienti fu una giovane donna di nome Aida, una donna che era rimasta sepolta viva sotto le macerie della sua casa.

Era rimasta molto tempo sepolta viva nell’oscurità più completa e aveva urlato ore finché non aveva perso la voce.

 

Una volta ritrovata sotto le macerie era stata subito ricoverata in uno dei pochi ospedali ancora rimasti in piedi. Il suo corpo era blu tanto era ricoperto di ematomi, organi e ossa erano danneggiati. Anche la vescica aveva riportato gravi danni.

 

La donna era incinta al momento del terremoto e naturalmente aveva perso il bimbo che aveva in grembo, oltre che parte della sua famiglia.

sepolta viva durante un terremoto

La donna sepolta viva era in condizioni disperate

Nessuno credeva che Aida avrebbe mai potuto camminare di nuovo come sarebbe stato impossibile avere altri figli.

 

Il dottor Kuzaev e i suoi colleghi si presero cura di lei e riuscirono anche a farla sorridere di nuovo oltre che a curarla in modo rapido ed eccellente.

 

Solo qualche mese dopo Aida era riuscita a muovere i suoi primi passi nella sua nuova vita.

 

Donna sepolta viva, perde il suo bambino ma sopravvive e riceve una grande sorpresa

Con sorpresa da parte di tutti, solo un anno dopo, Aida era riuscita a rimanere di nuovo incinta e la sua viva le sorrideva di nuovo. La sua bimba nasce con taglio cesareo e perfettamente sana, dando un nuovo senso alla sua vita.

 

Per 28 anni Aida si è chiesta se avrebbe mai rivisto il dottor Kuzaev nuovamente, colui che le aveva permesso di ritornare a vivere e sorridere.

 

Ora che era anche nonna avrebbe voluto ringraziarlo personalmente, quando, proprio sua figlia si imbatte in un post Facebook dove il dottore stava cercando parte delle persone che era riuscito a salvare durante quel terribile evento per rincontrarle e abbracciarle.

sepolta viva durante un terremoto

 

La figlia era rimasta a bocca aperta quando aveva visto foto della madre on line e aveva contattato il dottore, combinando poi un incontro commuovente tra i due.

 

Il dottore riesce così a contattare colleghi e pazienti dell’epoca, conoscere le loro famiglie e le loro storie dopo la catastrofe.

 

Questo incontro davvero emozionante segna davvero un punto importante per la speranza che non dobbiamo mai abbandonare: la vita ci riserva sempre e comunque delle svolte incredibili.

 

Mamma Scava a Mani Nude Dopo il Terremoto per Salvare la Figlia

 

Fonte:

 

 

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici