Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Rubano Foto di Bambini: l’Ultima Provocazione su Facebook

Rubano foto di bambini pubblicate in rete definendo la loro azione una vera provocazione nei confronti dei genitori che non hanno protetto quelle immagini.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

10 Marzo 2017

In questi giorni ha fatto molto discutere l’azione di uno o più utenti di Facebook – molti sono i dubbi circa l’identità dell’autore o degli autori – che hanno creato sulla piattaforma social di Mark Zuckerberg una pagina dove postare foto di bambini rubate sul web.

 

Una vicenda che ha scioccato ed indignato tutti i genitori, e non solo, che si sono visti sottrarre dalla propria bacheca, priva di limitazioni per quanto concerne la privacy, gli scatti che ritraevano i loro bambini.

Rubano foto di bambini: l’ultima provocazione su Facebook.

 

Rubano Foto di Bambini: l’Ultima Provocazione su Facebook

Uno o più utenti tedeschi – come detto in precedenza le loro identità restano sconosciute – rubano foto di bambini prelevando gli scatti dalle bacheche personali dei genitori che le avevano pubblicate per poi pubblicarle su una pagina facebook che si chiama, o sarebbe più giusto dire chiamava in quanto è attualmente chiusa, “Little Miss and Mister”.

 

A quanto si apprende dalla stampa internazionale, non vi è un criterio specifico di scelta anche se alcuni degli scatti pubblicati ritraevano perlopiù neonati e bambini poco vestiti o senza indumenti, mentre facevano il bagnetto o erano in spiaggia in costume da bagno.

L’immagine del profilo invece ritraeva una bambina che mette il rossetto.

Rubano Foto di Bambini: l’Ultima Provocazione su Facebook

Nonostante le varie segnalazioni da parte dei genitori vittime del furto, la polizia tedesca si è ritrovata nell’impossibilità di intervenire perché i gestori della pagina rubano foto di bambini pubbliche, ossia scatti che non avevano alcuna restrizione e quindi accessibili a tutti.

Stando a quanto riportato dalla stampa straniera, gli amministratori di “Little Miss & Mister” rubano foto di bambini per provocare chi abusa dei social.

Lo scopo della fanpage sarebbe quindi di sensibilizzare maggiormente quei genitori che hanno l’abitudine di postare gli scatti dei propri bambini senza limitazione alcuna:

<<Molti utenti di Facebook gettano le loro informazioni sul web come fossero coriandoli – avrebbe dichiarato l’amministratore della pagina – Internet è pieno di gente cattiva che usano queste immagini per i loro scopi e che vogliamo contrastare>>.

Per dare credito a queste parole, gli utenti che rubano foto di bambini hanno condiviso sulla loro pagina, prima che questa venisse chiusa, un post della polizia pubblicato il 13 ottobre del 2015 ove si invitano i genitori a non rendere pubbliche le foto dei propri figli e, quando possibile, oscurarne il volte.

 

Questo perché coloro che rubano foto di bambini in rete possono farne un uso improprio, quindi non si parla solo ed esclusivamente di pedofili, oppure la stessa pubblicazione in rete potrebbe un domani costituire un motivo di imbarazzo per i figli che possono essere presi di mira dai bulli.

 

Volendo citare l’annuncio della polizia tedesca:

<<Anche i bambini hanno una vita privata. Le foto dei bambini non dovrebbero essere messe sui social media di per se. Perché internet non “dimentica” niente>>.

 

 

Hören Sie bitte auf, Fotos Ihrer Kinder für jedermann sichtbar bei Facebook und Co zu posten! – Auch Ihre Kinder haben…

Pubblicato da Polizei NRW Hagen su Martedì 13 ottobre 2015

 

Multa di 45mila Euro ai Genitori che Pubblicano Foto dei Figli

Leggi anche

Seguici