Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

31enne Incinta di 5 Mesi Stroncata da Aneurisma

La vita di una giovane futura mamma, una 31enne incinta di 5 mesi, è stata improvvisamente stroncata da un aneurisma cerebrale iniziato con un mal di testa

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

17 Marzo 2017

<<Mi sento scoppiare la testa>>.

Questa una delle ultime frasi che una giovane futura mamma, una ragazza 31enne incinta di 5 mesi, ha pronunciato prima di perdere i sensi, prima che la sua vita e quella del piccolo che portava in grembo finissero drasticamente.

A strapparli via dalle braccia dei loro cari un improvviso e devastante aneurisma cerebrale.

31enne incinta di 5 mesi stroncata da aneurisma.

31enne Incinta di 5 Mesi Stroncata da Aneurisma

I fatti risalgono allo scorso mese, per l’esattezza all’8 febbraio 2017 quando, nel corso di quella che sembrava una normale serata di vita familiare nella loro casa situata nell’isola di Sant’Elena a Venezia.

La 31enne incinta ha iniziato ad avere dei conati di vomito ed un forte mal di testa. Poi ha perso i sensi.

 

È successo tutto in pochi istanti, racconterà in seguito il compagno della giovane donna, nonché futuro papà del piccolo che custodiva nel ventre materno, che ha chiamato sia i soccorsi che il padre.

 

Quest’ultimo, dopo aver effettuato una rianimazione cardiopolmonare, è riuscito a far battere nuovamente il cuore della 31enne incinta che, all’arrivo dei soccorsi, è stata dapprima trasportata all’ospedale di Venezia ed in seguito trasferita prima a Mestre e poi a Padova.

Lo scopo dei medici era quello di riuscire a salvare sia lei che il piccolo che sarebbe dovuto nascere a giugno.

Purtroppo però ogni tentativo è stato vano, le macchine che tenevano in vita la 31enne incinta e il suo bambino furono staccate il 15 febbraio, una settimana dopo il malore.

Una vicenda alla quale non è possibile dare una spiegazione, l’aneurisma cerebrale che ha colpito la 31enne incinta è stato fulmineo e devastante, impossibile da prevedere.

 

Nonostante ciò, secondo quanto spiegato dal dottor Edoardo Pietro Boccardi, direttore della Struttura complessa di neuroradiologia dell’Ospedale Niguarda di Milano, non deve essere considerato come una “bomba a orologeria” che può scoppiare da un momento all’altro.

L’aneurisma cerebrale, che viene descritto come una dilatazione di un vaso sanguigno, un’arteria, le cui parete indebolite tendono a  gonfiarsi a causa della pressione arteriosa, generando così un piccolo rigonfiamento che può essere soggetto a rottura.

 

La maggior parte degli aneurismi sono asintomatici, ossia i sintomi diventano evidenti solo dopo l’avvenuta rottura.

In tal caso, come descritto dal dottor Boccardi, i sintomi dell’aneurisma cerebrale sono:

<<Mal di testa fortissimo – come una pugnalata alla nuca -, descritto come il più forte mai avuto nella propria vita; rigidità nucale; nausea e vomito; perdita di coscienza>>.

Il medico inoltre afferma che gli aneurismi più diffusi sono quelli di piccoli dimensioni, il cui rischio di rottura è molto basso, circa uno su mille.

 

Altrettanto bassa sarebbe la percentuale di rischio di quelli che hanno una dimensione superiore al centimetro, anche se vi è una possibilità di rottura maggiore.

È possibile che l’aneurisma che ha colpito la 31enne incinta di 5 mesi sia stato tra questi ultimi, una rottura che purtroppo non ha risparmiato lei e il suo piccolo.

 

Sintomi dell’Ictus, Come Riconoscerli

Fonte: Corriere NuovaVenezia Corriere del Veneto

Leggi anche

Seguici