Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come scegliere lo zaino per la scuola e come usarlo correttamente

Nella scelta dello zaino scuola conta qualità, fattura, sicurezza, bellezza, moda e anche il prezzo. Trovare il perfetto mix di questi fattori è possibile.

Federica Federico

di Federica Federico

03 Luglio 2017

I bambini e ragazzi di oggi hanno un senso del gusto è una tendenza a seguire la moda molto più spiccati di quelli che avevamo noi un tempo. Anche nella scelta dello zaino per la scuola i nostri figli si fanno influenzare da mode e tendenze.

 

Posto che lo zaino per la scuola deve innanzitutto piacere al legittimo proprietario, ovvero al bambino o al ragazzo, che lo userà per tutto l’anno, il compito di noi genitori resta quello di acquistare uno zaino sicuro, resistente e affidabile.

Come scegliere lo zaino per la scuola e come usarlo correttamente?

Mentre la prima domanda, ovvero come scegliere lo zaino per la scuola, è assai ricorrente tra i genitori, la seconda, ovvero quella relativa all’uso corretto dello zaino, è molto meno frequente, sostanzialmente perché tutti pensano che per usare lo zaino basti piazzarlo sulle spalle del bambino. Ma attenzione mamme, non è così!

 

zaino scuola

Anche lo zaino scuola deve avere delle caratteristiche precise e essere usato nel giusto modo, tutto questo per non ledere la salute del bambino o del ragazzo.

Esistono delle norme di utilizzo dello zaino, così come delle accortezze nel caricamento e conoscerle equivale anche ad avere gli strumenti giusti per selezionare lo zaino migliore.

 

Partiamo dalle caratteristiche strutturali che uno zaino per la scuola deve avere per garantire una buona tutela della salute del bambino.

Laddove è evidente che quando si parla di zaini scolastici il discorso sulla salute è inerente alla salute della colonna vertebrale.

 

I punti di forza di uno zaino sicuro sono quattro:

  • la forma,
  • lo schienale,
  • le cinghie
  • e il fondo cartella.

Negli zaini Zipack Mitama che ho scelto per i miei figli ho trovato e osservato da vicino esattamente questi punti di forza, vi spiego perché qui di seguito.

 

Con riguardo alla forma, uno zaino per la scuola sicuro deve svilupparsi in altezza quindi deve essere più lungo che non largo. Questa specificità nella forma garantirà l’adesione alla schiena, della cui importanza parleremo tra poco.

 

 

Lo schienale deve essere rigido e ben imbottito. Anche la rigidità dello schienale intercetta l’importanza dell’adesione dello zaino al corpo di chi lo indossa, mentre l’imbottitura garantisce il giusto cuscinetto tra la colonna vertebrale e i frequenti urti conseguenti al movimento.

Non c’è bambino che non corra, non c’è bambino che non salti, non c’è bambino che non si muova energicamente, anche con lo zaino sulle spalle. E ogni movimento del bambino ingenera uno spostamento degli oggetti all’interno dello zaino.

Inutile dire che quando i libri, il portapenne, i quaderni e il diario si spostano dentro lo zaino il bambino subisce un contraccolpo sulla schiena.

Il contraccolpo determinato dagli spostamenti interni allo zaino sarà minore quando lo schienale è rigido e ben imbottito.

 

 

Attenzione: rigidità dello schienale non deve significare incapacità dello stesso di seguire i movimenti del bambino, pertanto lo schienale non deve essere inflessibile ma deve essere piuttosto rigido è flessibile, deve riparare dai contraccolpi e deve essere egualmente capace di non opporsi ai movimenti del corpo del bambino.

 

Rigido deve essere anche il fondo dello zaino. La rigidità della base dello zaino consentirà una stabile disposizione del peso ed eviterà una caduta degli oggetti verso il basso (caduta alla quale conseguirebbe una scorretta tensione della colonna vertebrale all’indietro).  

Un fondo non non rigido sposta il baricentro dello zaino , danneggia la distribuzione del peso sulla schiena del bambino e mette persino alla prova la tenuta dello zaino stesso esponendolo più facilmente a strappi e lesioni.

Le cinghie dello zaino devono essere regolabili e imbottite. La regolazione consente di adattare lo zaino al corpo del bambino o del ragazzo e di sfruttarlo anche più lungamente nel tempo, mentre l’imbottitura riesce a rendere più confortevole il trasporto dello zaino e minimizza la pressione dello stesso sulle spalle.

Tutti questi elementi (forma; supporto rigido sulla schiena; fondo cartella rigido; cinghie regolabili) garantiscono la massima adesione dello zaino al corpo del bambino.

Ricorda mamma: perché la colonna vertebrale risenta minimamente del peso aggiuntivo dello zaino è necessario che esso non non abbia una grandezza maggiore delle spalle del piccolo o del ragazzo.

 

Pertanto compito del genitore è quello di controllare che l’ampiezza dello zaino non superi la larghezza delle spalle; rispetto alla lunghezza invece lo zaino non dovrebbe mai andare oltre l’osso coccigeo del bambino.

 

Altro dato non trascurabile è il peso dello zaino. Quale può essere il peso massimo di uno zaino carico?

 

Uno zaino carico di libri non dovrebbe mai avere un peso superiore a un decimo del peso del bimbo o del ragazzo che deve indossarlo.

Praticamente un bimbo di 15 kg non potrebbe indossare uno zaino complessiva mente più pesante di un chilo e mezzo.

 

Per un uso corretto dello zaino è bene educare i bambini e i ragazzi a indossarlo su entrambe le spalle stringendo le cinghie in maniera tale che lo schienale aderisca al corpo.

 

Dopo ogni pagella con esito positivo, i miei figli sono soliti lanciarsi nella scelta del nuovo zaino che a casa mia rappresenta così un regalo portafortuna per il nuovo anno scolastico.

 

Quest’anno abbiamo conciliato bellezza e funzionalità grazie agli Zipack Mitama Da da mamma io ho trovato tutte le caratteristiche di cui sentivo il bisogno: forma; capienza; schienale imbottito, giustamente rigido ma abbastanza flessibile da seguire i movimenti del bambino; fondo dello zaino rinforzato; bretelle morbide e cinghie regolabili. I miei figli per parte loro hanno potuto assecondare le difficili esigenza estetiche che la loro età gli impone.

 

Da mamma ho voluto anche due zaini che avessero in dotazione delle maniglie, la maniglia rappresenta un dettaglio da non trascurare, essa è lo strumento migliore con cui il genitore può trasportare lo zaino alleggerendo il bambino dal suo peso almeno sino al portone della scuola.

zaino scuola mitama

Maniglia, utile per il trasporto a mano, cosa che fa sopratutto il genitore! ©VitadaMamma

Il migliore e più importante consiglio, valido su tutti, è quello di scegliere uno zaino che vuoto sia di per sè leggero.

Gli zaini che ho scelto per i miei figli, pur essendo resistenti e robusti, dotati di ogni confort e sicurezza d’uso, sono di per sè leggeri e questo conta moltissimo sul peso finale (ovvero sul peso che graverà sulle spalle dei bambini).

Ricorda mamma: la buona fattura e la buona struttura di base, ovvero la robustezza, non si valutano in base al peso, all’opposto uno zaino troppo pesante può danneggiare la schiena di tuo figlio!

zaino Mitama

Inoltre, Mitama assicura un ottima qualità, materiali garantiti e lavabili , buona fattura complessiva dello zaino con una lunga resistenza nel tempo, il tutto ad un giusto prezzo … e questo è stato particolarmente importante nella scelta del mio acquisto (che è perfino rimasto sotto il mio budget, il costo di ogni zaino è, infatti, di 46,90 €).

Fonte Immagine di copertina Ingimage – ID Immagine: ING_33594_205071

 

Leggi anche

Seguici