Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta depurativa post estate: disintossicante e dimagrante

Dieta depurativa post ferie: 5 step per dire addio a grasso, gonfiore e affaticamento perdendo i chili di troppo. I consigli della nutrizionista di Vita da Mammma:

Dott.ssa Maria Paola De Biase

di Dott.ssa Maria Paola De Biase

01 Settembre 2017

Quanti di voi hanno seguito una dieta rigorosa durante tutto l’inverno e ora si sentono nuovamente gonfi, affaticati, pieni e hanno trovato qualche chilo in più? A settembre, passate le ferie e ritornati a lavoro, tutti avvertono l’esigenza di disintossicarsi e passare (o ritornare) ad un’alimentazione regolare.

 

Esiste una dieta depurativa post estate che faccia al caso nostro?

Dieta depurativa post estate: i consigli della nutrizionista

Dieta depurativa post estate: i consigli della nutrizionista

Eccola qui! Vediamo per punti come impostare una dieta depurativa post ferie adatta a tutti:

  • Dieta depurativa post ferie step 1: Mangiare meno ed effettuare dei pasti regolari.

Iniziare con una colazione nutriente e saziante per affrontare al meglio le giornate lavorative. Cercare di effettuare degli spuntini intermedi a metà mattina e a metà pomeriggio.

  • Dieta depurativa post ferie step 2: Bere molta acqua, soprattutto lontano dai pasti.

L’acqua bevuta durante i pasti dà quella sensazione di pienezza e gonfiore. Attenzione che l’acqua bevuta durante i pasti non fa male e non dà gonfiore, ma dà solo una sensazione di gonfiore. Oltre all’acqua possiamo consumare del tè verde, bevanda che vanta proprietà depurative, diuretiche e antiossidanti, e quindi utilissimo per smaltire i liquidi in eccesso e per sentirsi già più “puliti”.

Il tè verde da consumare sarà quello in infuso, certamente non quello già confezionato in bottiglia. Un altro paio di tazze di tè verde potranno essere consumate anche nell’arco della giornata, così da avere anche una maggiore introduzione di acqua.

Anche consumata nella prima colazione, una tazza di tè verde è il miglior modo per iniziare la giornata. A colazione, oltre ad una tazza di tè verde dobbiamo preferire alimenti come frutta, yogurt, cereali integrali piuttosto che i soliti biscotti o fette biscottate.

Scegliere alimenti altamente digeribili come fonte proteica da abbinare a pranzo e a cena, quindi occorre prediligere il consumo di carni bianche come pollo e tacchino e pesci. Come ottima fonte proteica non dimentichiamoci i legumi, la “carne dei poveri”. Anche se è estate non dobbiamo abbandonare il loro consumo, bensì dobbiamo trovare modi alternativi per consumarli, come il consumo in insalata. Queste fonti proteiche sono facilmente digeribili, saziano ma non appesantiscono.

  • Dieta depurativa post ferie step 3: Scegliere fonti di carboidrati a basso indice glicemico: cereali come farro, orzo, riso integrale e altri cereali più “sconosciuti” come miglio, quinoa, grano saraceno contengono carboidrati proprio come pane e pasta, ma essendo a più basso indice glicemico danno un senso di sazietà più prolungato.

Questi prodotti regolano meglio la produzione di insulina, che regolerà meglio i livelli di glicemia.

L’insulina viene prodotta in maniera più costante senza dare picchi e senza che essa stessa sia prodotta in eccesso. L’insulina prodotta in eccesso ha effetto “ingrassante” perché interviene nel processo di deposito dei grassi.

I cereali menzionati inoltre sono meno raffinati della pasta e contengono più fibre rispetto alla pasta.

 

 

I carboidrati dobbiamo inserirli sempre a pranzo e cena, in porzioni ridimensionate in modo da realizzare anche un minore apporto di calorie totali della giornata che renderanno la dieta ipocalorica e quindi dimagrante oltre che depurativa.

  • Dieta depurativa post ferie step 4: Abbinare sempre una porzione di verdura a pranzo e a cena, soprattutto verdure a foglia verde come lattuga, spinaci, biete.

Anche ortaggi come melanzane, zucchine vanno bene per rendere varia la nostra dieta.

  • Dieta depurativa post ferie step 5: Consumare un paio di porzioni di frutta ogni giorno, anche a colazione e come spuntino. Oltre a fornire la giusta quantità di fibre che contribuiscono all’effetto depurativo, la frutta è ottima fonte di sostanza antiossidanti.

Kiwi, ananas, frutti rossi come mirtilli o more sono ottimi frutti “depurativi”. Estratti di frutta e verdura sono alternative alla frutta e sono un ottimo spuntino. Anche se ci troviamo fuori casa possiamo farci preparare dal bar che frequentiamo un estratto di frutta e verdura, dissetante, saziante e depurativo.

Nell’ambito di una dieta depurativa è consigliabile utilizzare come condimento solo olio extravergine d’oliva, consumato prevalentemente crudo.

Infine, Abbinare l’attività fisica è il modo migliore affinché la dieta depurativa sia efficace al massimo.

 

Seguendo queste semplici “regole” i chili accumulati durante le vacanze saranno solo il brutto ricordo di una estate goduta a pieno!

 


Fonte foto con licenza d’uso Ingimage – ID Immage ISS_12590_01049

Leggi anche

Seguici