Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pancia gonfia, rimedi naturali per sgonfiare e dimagrire

Chi soffre di pancia gonfia non necessariamente è sovrappeso e non per forza la dieta fa sparire il gonfiore addominale. Il segreto della pancia piatta può essere più fisiologico e risiedere nell'intestino.

Federica Federico

di Federica Federico

20 Novembre 2017

La pancia gonfia non è la pancia grassa, l’addome grasso è spesso morbido, se non flaccido, e il suo progredire va di pari passo col peso creando una stabile variazione anche nella taglia, ovvero nella misura degli abiti.

 

La pancia gonfia, all’opposto, è una condizione instabile (che va e viene con diversa gravità), spesso si accompagna a dolore addominale e facilmente rende il ventre molto teso, turgido al tatto.

 

Tal volta la pancia gonfia interessa l’intera area che dallo stomaco va all’addome. Se si accompagna a stipsi, dolori addominali e mal di schiena è probabile che abbia causa in un deficit intestinale.

pancia gonfia donna

Il malfunzionamento intestinale può essere l’origine della pancia gonfia, ecco come riconoscer i sintomi

 

Quando è la disfunzione intestinale a determinare il gonfiore addominale, i sintomi conseguenti sono piuttosto ricorrenti e evidenti:

  • mal di pancia e\o stomaco;
  • reflusso;
  • mal di schiena;
  • pancia turgida;
  • gonfiore variabile e ricorrente subito dopo il pasto.

 

Dieta leggera, digestivi naturali e carboni alimentari possono già essere considerati rimedi contro la pancia gonfia, ma più specificamente esistono diete impostate sulla funzionalità intestinale e fondate sulla selezione degli alimenti.

pancia gonfia rimedi per sgonfiare l'addome

 

Il metodo Adamski studia l’alimentazione quotidiana e la orienta a ridurre, limitare e curare la pancia gonfia in modo naturale

 

Questa dieta anti gonfiore addominale prende il nome dal naturopata francese Frank Laporte Adamski, a lui si deve una classificazione dei cibi in tre categorie: cibi acidi o veloci; alimenti neutri e cibi non acidi e lenti.

 

La sua dieta (che promette anche un dimagrimento, pari persino a 2kg a settimana) sgonfia la pancia in modo naturale perché ammette solo il consumo di cibi tra loro compatibili dal punto di vista della digestione e dello smaltimento organico.

 

Sono acidi o veloci quei cibi che si digeriscono e smaltiscono in breve tempo (minimo 30 minuti, massimo 2 ore).

 

Fanno parte di questo comparto alimentare la frutta (compresa la frutta essiccata o passita, quella candita e i succhi di frutta naturali, ovvero freschi e senza alterazioni); gli yogurt; i pomodori; i peperoni; la zucca; il limone; le marmellate (eccetto quella di castagne); il miele; il curry e la paprica; il tè verde.

 

Sono neutri quegli alimenti che accelerano il transito intestinale. Questi cibi possono essere liberamente utilizzati e abbinati a tutti gli altri, secondo il metodo Adamski, contro la pancia gonfia essi sono validi alleati della buona alimentazione.

 

Rientrano in questa categoria: Olio e aceto; zucchero, caffè e tè nero; vino rosso e birra; erbe e spezie come prezzemolo e basilico, ma anche il pepe; aglio, scalogno e cipolla; melanzane e capperi; latte vaccino; cioccolato fondente; senape.

 

Sono non acidi e lenti quei cibi che si digeriscono e smaltiscono in lungo tempo (circa 4 o 5 ore).

 

Appartengono a questo comparto alimentare le verdure; tutte le proteine animali e vegetali; mandorle, nocciole e pistacchi; mais e patate; i cereali; le olive; l’avocado.

 

Questa dieta non impone limiti di quantità alimentare, non vi sono, cioè, limitazioni di peso, bensì è fatto divieto di mischiare tra loro alimenti acidi o veloci con alimenti non acidi o lenti.

 

La pasta al pomodoro, per esempio è vietata; allo stesso modo patate e peperoni non si possono mangiare insieme.

 

 

Per combattere, limitare e curare la pancia gonfia (e con essa anche la ritenzione idrica) il metodo Adamski chiede di non mischiare le due categorie di cibi che reputa non proficuamente compatibili per la digestione, ovvero i cibi acidi e veloci e alimenti non acidi e lenti.

 

La commistione tra questi alimenti sarebbe responsabile di ritardi digestivi capaciti innescare processi di fermentazione, prima causa di gas intestinali(quindi prima causa della pancia gonfia).

 

Ritardi digestivi cagionano anche un non salutare accumulo di tossine nell’organismo, ciò va a tutto danno della funzionalità renale, determina ritenzione idrica, pelle impura e gonfiori (primo fra tutti il gonfiore addominale).

pancia gonfia e regolarutà intestinale

Per combattere la pancia gonfia è necessario godere di una buona regolarità intestinale

 

Il metodo Adamski favorisce il transito intestinale combattendo pancia gonfia, accumulo di liquidi, pelle impura e peso in eccesso.

 

Secondo alcuni esperti di nutrizione questa dieta ha anche un valore depurativo, ottima contro la colite, il rigurgito e le infezioni alle vie urinarie. E favorirebbe anche la buona salute del microcircolo venoso.

 

 

Tuttavia è una dieta molto restrittiva dal punto di vista dell’abbinamento alimentare,inoltre il mancato controllo delle quantità non sempre è proficuo. Pertanto il consiglio migliore da dare è quello di considerarla come regime alimentare a tempo, occasionale e finalizzato ad una depurazione del corpo per sgonfiare l’addome e drenare i liquidi in eccesso.

 

Poiché nessun articolo divulgativo sostituisce il parere dello specialista, prima di approccaiere a questo metodo o a qualunque altro rimedio anti pancia gonfia, è buona norma consultare sempre il proprio medico di base o un un nutrizionista.

Fonte immagini: Ingimage con licenza d’uso

Leggi anche

Seguici