Seguici:

Signora in giallo dei Ferrero Rocher: che fine ha fatto

Che fine ha fatto la signora in giallo dei Ferrero Rocher? Ecco come è oggi la protagonista della famosa pubblicità italiana realizzata negli anni novanta

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

27 Dicembre 2017

Lee Skelton è per molti una sconosciuta, l’ex modella americana infatti non viene ricordata per il suo nome bensì per il ruolo da lei ricoperto.
 
È stata infatti la signora in giallo dei Ferrero Rocher, celebre protagonista di un noto spot pubblicitario trasmesso negli anni ’90.
 

Signora in giallo dei Ferrero Rocher: che fine ha fatto.

 
Signora in giallo dei Ferrero Rocher pubblicità video
 

“Ambrogio, avverto un leggero languorino”.

 

Tutte le persone prossime a compiere 40 anni, ma soprattutto tutti coloro che gli “anta” li hanno superati ormai da tempo, ricorderanno sicuramente questa “storica” frase, caratteristica di un noto spot pubblicitario del 1992.
 
A pronunciarla la signora in giallo dei Ferrero Rocher, una nobildonna che, rivolgendosi al suo autista Ambrogio, manifestava il desiderio di poter mangiare “qualcosa di buono”.
 
Ad interpretare quella donna, come detto in precedenza, è stata Beverly “Lee” Skelton, ex modella americana nata il 23 gennaio 1958 a Berkeley Heights, città statunitense situata nella Contea di Union, nello Stato del New Jersey.
 
Insieme a lei, nel ruolo del maggiordomo attento e disponibile, vi era Paul Williamson, un attore inglese nato nel 1929 ad Hampstead, a nord di Londra.
 
 

 
 

Intervistata da Libero Quotidiano nel 2011, la signora in giallo dei Ferrero Rocher ha rivelato com’è diventata la sua vita lontano dai riflettori.

 
Protagonista del celebre spot dal 1990 al 1998 – oltre alla pubblicità della rolls royce furono girati gli spot dell’asta, in treno, nella serra e quello durante un ritratto – la Skelton fu poi sostituita da Richard Gere.
 
Fu per lei l’addio definitivo alle scene, la signora in giallo dei Ferrero Rocher infatti si dedicò interamente alla vita familiare.
 
signora dei ferrero rocher
 
L’ex modella infatti sposò nel 1985 un principe romano, Lorenzo Borghese, ma, nonostante il titolo nobiliare, confessa di non aver mai avuto un “Ambrogio” personale e di non aver vissuto in una reggia:
 

“Gli amici ci chiamavano i principi della soffitta. Avevamo ristrutturato una mansarda che anticamente era la lavanderia, 120 metri quadrati, e vivevamo lì. Meravigliosa”.

 
In quel periodo la Skelton ebbe due figli, Gregorio e Lavinia, frutto di quell’unione che purtroppo finirà nel 2000, una separazione che la priverà anche del titolo nobiliare.
 

“Il mio titolo nobiliare era “Donna Lee dei Principi”. Nel 2000, tra gli accordi per il divorzio, c’era anche la restituzione del titolo. Mi è stato revocato, ma gli amici continuano a chiamarmi Donna Lee”.

 
Dieci anni dopo la fine del suo primo matrimonio, l’ex modella si è risposata con Guido Venturini, proprietario della Tenuta Castelnuovo Tancredi a Buonconvento, provincia di Siena.
 
L’indimenticata signora in giallo dei Ferrero Rocher oggi si divide tra Roma e la Toscana, è una sommelier, segue il lavoro dell’enologo e gestisce il casale della tenuta.
 
E nel frattempo continua a coltivare il suo sogno di andare in India.
 
Ecco il video con tutti gli spot pubblicitari.
 
 

 
 
Fonte: Libero Quotidiano – Facebook

 

 

 

 

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici