Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Lele Joker è morto: addio al piccolo Youtuber

E' morto Lele Joker, aveva 9anni. Dall'età di 3anni era affetto da un neuroblastoma metastatico. Gestiva un canale YouTube che era la sua forza e il suo sogno

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

29 Marzo 2018

Addio piccolo angelo che di te resti il monito dolce e deciso a inseguire i sogni, è morto Lele Joker il piccolo Youtuber di 9 anni che aveva fatto innamorare di sé moltissime persone.

 

Gabriele Loffredo – questo il nome anagrafico di Lele Joker – era affetto da un neuroblastoma metastatico.

 

La sua è stata una dura e lunga lotta, la malattia l’aveva colpito all’età di tre anni e mezzo. Dal suo canale YouTube era riuscito a diffondere amore e speranza facendo conoscere a tutti il valore della forza di volontà.

morto Lele Joker

Lele Joker resterà per sempre esempio di speranza.

 

“Ragazzi, inseguite i vostri sogni”, diceva e il suo sogno era quello di far crescere il canale YouTube che aveva aperto. Grazie alla tenacia che lo ha contraddistinto aveva raggiunto ben 120mila followers, tutti innamorati di lui, contagiati da quel sorriso contro la sofferenza, contro il dolore e contro la resa.

 

Da grande avrebbe voluto essere un medico, per aiutare gli altri. Oggi è un angelo che però può diventare un simbolo di tenacia, speranza e forza interiore. VitadaMamma vuole ricordarlo con le sue stesse parole, quelle pronunciate da Lele Joker in un video dedicato all’amore:

Quando avete un’opportunità e potete innamorarvi fatelo, non perdete l’opportunità! Però deve essere vero amore …

Mamma, Marianna e papà Lucio salutano Gabriele sul canale Youtube del piccolo con una foto che lo ritrae sempre sorridente.

 

Il sorriso di Lele Joker dovrebbe entrare nei nostri cuori e travolgerli perché dimostra che c’è sempre spazio per l’amore e che l’amore resta oltre ogni male e ogni dolore.

 

E’ alla famiglia che va il nostro cordoglio di mamme mentre lanciamo solo un bacio al cielo per questo angelo.

 


Fonte immagini: Fanpage e LiveSicilia

Leggi anche

Seguici