Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Figlio di Meghan Markle: “mistero” dell’annuncio senza firme

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

08 Maggio 2019

Può sembrare sconvolgente, se non addirittura immorale, ma sta succedendo veramente in rete sotto l’hashtag #Megxit: i delatori della coppia regale Harry e Meghan stanno portando avanti una non condivisibile teoria cospirativa in base alla quale il figlio di Meghan Markle “è un falso”. Sarebbe un falso, secondo questi teorici della cospirazione, perché Meghan non sarebbe mai stata incinta e il bambino reale potrebbe essere frutto di una maternità surrogata.

Figlio di Meghan Markle

Ecco su quali basi i teorici della cospirazione affermano che il figlio di Meghan Markle “è un falso”:

 

Meghan avrebbe indossato pance posticce,

 

da quando la Duchessa di Sussex ha annunciato di essere incinta, ovvero da ottobre, i troll di Internet hanno accusato Meghan di indossare una serie di protesi come copertura per poter sostenere di aspettare un bambino (così scrive il metro.co), ma il bimbo sarebbe frutto di un parto surrogato.

 

Ciò spiegherebbe perché non è dato sapere dove Meghan abbia partorito, se in casa o in clinica; a quale equipe medica sia stata affidata la nascita; l’ora esatta in cui è entrata i travaglio.

 

Tutti dettagli, quelli appena citati, che sono stati resi noti, invece per la nascita dei figli di Kate e William.

 

La prova regina portata dai complottasti a sostegno delle loro tesi sarebbe il fatto che sull’annuncio della nascita di Baby Sussex mancano le firme dei medici che invece corredano gli annunci di nascita dei figli di Kate e William. Rispetto a ciò però non dovrebbe cadere nel dimenticatoio il fatto che questo Royal Baby è molto più lontano dattorno rispetto a quanto non lo siano i  cugini.

 

 

Il sito Metro.co sostiene, annoverando anche questo tra i punti esplicati dai complottasti, che Buckingham Palace avrebbe fatto riferimento al travaglio di Meghan alle 14:00, quando il bambino ormai era già nato. Peraltro manca qualsiasi foto di movimenti sospetti nei pressi della residenza reale, proprio laddove fino a un giorno prima erano state notate persino autovetture forse destinate a portare doni al bambino.

 

Smontando le teorie di un complotto, posto che noi per primi prendiamo le distanze dall’idea che la gravidanza della Duchessa possa essere irreale, va certamente chiarita l’assenza delle firme dall’annuncio ufficiale esposto sul consueto cavalletto dinnanzi a Buckingham Palace. L’annuncio della nascita del figlio di Meghan Markle e Harry non riporta le firme dei medici, perché?

 

Per quanto possa non piacere ai complottasti, l’assenza delle firme potrebbe essere un mero segno di rispetto verso l’esigenza di privacy riconosciuta alla coppia, in quanto dette firme avrebbero identificato con certezza il luogo di nascita favorendo l’assalto di fotografi e curiosi. A volte le cose sono più semplici e spontanee di quanto non si voglia far credere.

 

Leggi anche

Seguici