Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

The Ingham Family: lasciano il bebè solo sulla spiaggia

Federica Federico

di Federica Federico

12 Agosto 2019

Quando si approda su canali di family youtuber c’è sempre qualcosa che non torna, almeno non torna a tutti: gli adulti, ovvero mamma e papà, che dovrebbero preservare la privatezza dei figli, divengono i registi di un business improntato sull’uso dell’immagine dei bambini, e lo stesso avviene per un certo modo di fare mommy blogging.

 

E’ così che le piattaforme social diventano l’esposizione più o meno sfrontata della vita dei minori;

è così che i bambini acquisiscono un’identità pubblica prima di averne una privata;

è così che gli adulti sfruttano l’immagine dei figli e la loro stessa identità di genitori per trarne visibilità e spesso anche profitto.

 

A dirla tutta questa condizione di alta esposizioni può persino sfuggire di mano. Proprio in questi giorni, una famiglia di youtuber (The Ingham Family) è finita nell’occhio del ciclone per aver postato in rete un video in cui mamma, papà e figlie maggiori prendono il bagno mentre il più piccolo di casa, un lattante di 4 mesi, dorme su una sdraiata sotto una tenda parasole.

 

The Ingham Family

The Ingham Family – il lattante lasciato solo sulla spiaggia.

Il papà filma l’ennesima scena da dare in pasto alla rete: The Ingham Family è in acqua ma il neonato è solo sulla spiaggia!

 

Chris e Sarah Ingham possono vantare un canale Youtube che conta più di un milione di iscritti, questo dovrebbe attribuire loro persino una responsabilità sociale

 

Jace questo il nome del neonato, è stato lasciato solo sulla spiaggia, era sì a pochi metri in linea d’aria dai genitori, era sì nel loro campo visivo, era sì legato a una sdraiata e sotto una tenda cosiddetta UV, ma era comunque solo malgrado il luogo aperto, il caldo e la tenerissima età.

 

Il video che The Ingham Family ha immesso sul suo canale Youtube è stato rimosso: la tempesta di polemiche che si è abbattuta sui genitori li ha indotti a una serrata difesa e a una pronta rimozione del girato.

 

The Ingham Family - il lattante lasciato solo sulla spiaggia.

The Ingham Family – il lattante lasciato solo sulla spiaggia.

The Ingham Family – le accuse della rete:

  • il bimbo era solo;
  • poteva essere rapito;
  • non era vigilato;
  • il lattante era troppo distante dalla famiglia per essere considerato al sicuro;
  • il bagno non va necessariamente preso tutti insieme, in presenza di un neonato l’alternanza dei genitori in mare garantisce la sorveglianza.

 

The Ingham Family – la difesa dei genitori:

 

i genitori sostengono che lo spazio che i divideva da Jace era minimo, affermano di averlo lasciato in sicurezza e di non averlo mai perso di vista.

Gli occhi della mamma rivolti al pubblico di Youtube mentre il papà riprendeva tutto non hanno fatto altro che scatenare una polemica furiosa.

 

La domanda che sorge spontanea è una: sarà che il rischio rapimento non è affatto rilevante, rilevando, invece, un generico senso di responsabilità e sicurezza tradito, già in origine, dall’abusato uso dell’immagine dei figli?

 

The Ingham Family nella loro autodifesa  sostengono di agre trascorso “solo 10 minuti” nuotando a Salou, spiaggia spagnola in cui sono in vacanza, questa sembra essere solo una tappa di un tour estivo documentato in rete. Ma 10 minuti non sono abbastanza per un imprevisto?

 

In quella zona le temperature sono attualmente superiori a 30 gradi, questa fa del ristoro del bagno un’esigenza. Ma era necessario bagnarsi tutti insieme?

 

Insetti, rigurgiti, caldo, estranei, risveglio improvviso, quante variabili avrebbero potuto turbare il piccolo Jace? C’è da chiederselo se si è genitori. Inoltre, se si sceglie di essere family youtuber certe domande assumono persino un ruolo di pubblica responsabilità.

 

The Ingham Family

The Ingham Family – il lattante lasciato solo sulla spiaggia.

The Ingham Family, le parole di mamma Chris nel video:

 

Mentre Jace è legato e profondamente addormentato, abbiamo ottenuto alcuni rari cinque secondi di tempo in famiglia, proprio ora in mare.

 

The Ingham Family il neonato in spiaggia non è il solo “incidente diplomatico” che ha recentemente interessato la famiglia

La stampa fa sapere che il dibattito sul bagno in mare lontano da Jace arriva a poche ore da un’altra incresciosa polemica: The Ingham Family aveva da poco annunciato via video di essere stata segnalata ai servizi sociali per aver autorizzato la vendita di una bambola replica di loro figlio, cioè una bambola con le sembianze del piccolo Jace.

 

Recenti indagini socio-psicologiche hanno dimostrato che i figli, una volta preadolescenti, possono incorrere in traumi psicologici dopo aver scoperto che i genitori hanno usato per anni la loro immagine creando in rete un racconto che dà al figlio un aspetto, una forma, un’identità non auto prodotta ma espressa dal punto di vista della mamma o del papà (segui il link qui per saperne di più).

Leggi anche

Seguici