Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Lavarsi troppo spesso le mani: conseguenze

Lavarsi troppo spesso le mani può alterare il film idrolipico della pelle e può esporre a dermatiti l'uso di disinfettanti: squame, lacerazioni, secchezza ne sono i sintomi.

Federica Federico

di Federica Federico

13 Aprile 2020

Vitadamamma è stata raggiunta da una richiesta d’aiuto che ci ha fatto riflettere e indagare circa le possibili conseguenze del lavarsi troppo spesso le mani, soprattutto con saponi aggressivi e disinfettanti.

 

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo induce tutti a lavare le mani più volte al giorno, questa accortezza è estesa ai bambini sollecitati da noi mamme a lavaggi molto frequenti. Un uso eccessivo di saponi e disinfettanti sta, però, manifestando i suoi effetti collaterali nell’insorgere frequente di dermatiti di diversa importanza.

 

L’atto di lavarsi le mani è in tempi di Coronavirus essenziale presidio di salute, tuttavia in casa siamo protetti e bastano acqua e sapone neutro a garantire l’igiene delle mani, i disinfettanti sono un presidio, sostitutivo all’acqua o suppletivo, utile in ambienti a rischio. Un uso smodato di antibatterici e disinfettanti, tanto più quando la pelle è delicata, può determinare un depauperamento delle naturali barriere di protezione cutanea, anche con la conseguente insorgenza di fenomeni di irritazione, arrossamento, desquamazione e screpolatura.

 

lavarsi troppo spesso le mani consuma la pelle

Lavarsi troppo spesso le mani consuma la pelle, ecco perchè.
Fonte immagine 123RF.com con licenza d’uso.

 

Lavarsi troppo spesso le mani consuma la pelle, ecco perchè:

gli esperti parlano di “dermatiti da sapone” spiegando che un uso smodato di detergenti può determinare dermatiti, eczemi, secchezza e desquamazione della pelle poiché, di fatto, la consuma privandola della sua naturale barriera protettiva e la inaridisce.

 

In altre parole, lavarsi troppo le mani ha un effetto abrasivo e disseccante sulla cute, naturalmente nutrita e dotata di un proprio equilibrio epidermico.

 

Lavarsi troppo spesso le mani: le conseguenze nel dettaglio.

 

L’eccesso di saponi e disinfettanti sulle mani distrugge i lipidi.

 

Cosa sono i lipidi e perché la pelle sta male una volta che essi siano stati aggrediti e lesi da parte di saponi e disinfettanti smodatamente usti?

I lipidi garantiscono la composizione di quello che i dermatologi chiamano film idrolipidico o mantello acido, possiamo immaginarlo come una protezione invisibile che ricopre tutta la cute formando uno strato continuo sulla pelle. E’ il naturale manto protettivo dell’epidermide. Laddove la pelle è la nostra prima e indispensabile barriera di tutela dall’esterno.

 

Se laviamo troppo spesso le mani il film idrolipidico non fa a tempo a rigenerarsi, la cute delle mani si secca e facilmente si spacca, inoltre si va incontro a ragadi e squame.

 

Particolare attenzione va prestata al fatto che la dermatite può anche cronicizzarsi, le mani sono particolarmente esposte e la cura delle dermatiti può diventare sia lunga che difficile.

 

Se il problema delle “dermatiti da sapone” riguardava, fino a poco tempo fa, in modo particolare le casalinghe e chi lavora nel settore delle pulizie, ovvero chi sta a contatto frequente con saponi e detersivi. Oggi il pericolo “dermatiti da sapone” incombe su tutti perché ciascuno di noi tende a lavare le mani con moltissima frequenza.

 

Lavarsi troppo spesso le mani può ledere alla cute, facciamo alcune precisazioni:

 

  • restare in casa ci protegge dal Coronavirus, fuori dalle attività a rischio (per esempio toccare il mastello condominiale dell’immondizia) , non è necessario lavare le mani con saponi aggressivi né fare un uso smodato di disinfettanti;
  • in caso di dermatite, l’arrossamento può essere lenito da un’emulsione di olio di oliva e acqua nella misura di 1/3 di olio e 2\3 di acqua. Possono essere di grande aiuto le comuni creme per le mani, con ceramidi (famiglia di molecole lipidiche), piuttosto che cera vergine di api e\o glicerina, oppure camomilla ed eventualmente vitamina E.

 

Se arrossamenti, desquamazione, secchezza o ragadi persistono, senza trovare giovamento con emulsioni d’olio d’oliva o comuni creme, evitate le cure fai da te, soprattutto non usate creme cortisoniche in auto-prescrizione, ma ricorrete al consulto medico.

lavarsi troppo spesso le mani altera l'equilibrio cutaneo, ecco a cosa prestare attenzione

Lavarsi troppo spesso le mani altera l’equilibrio cutaneo, ecco a cosa prestare attenzione.
Fonte immagine 123RF.com con licenza d’uso.

 

Lavarsi le mani troppo spesso espone la cute al pericolo di dermatiti, lo dimostra la teoria della mano dominante.

 

I dermatologi hanno dimostrato già in passato il peso e l’incidenza del lavaggio frequente delle mani sulla salute della cute, anche trovando conferma nella teoria della mano dominante: è dimostrato che si “consuma”, con più esposizione alle dermatiti, la mano che usiamo più spesso e che viene maggiormente a diretto contatto con sostanze chimiche o abrasive saponi o detergenti. Si tratta comunemente della mano destra, è quella, per esempio, che le casalinghe, a meno che non sino mancine, adoperano di più nello svolgere le faccende domestiche.

 

Lavare le mani spesso, come metterle a contatto con detergenti e detersivi, può lederne la salute

Lavare le mani spesso, come metterle a contatto con detergenti e detersivi, può lederne la salute.
– Fonte immagine 123RF.com con licenza d’uso.

Alcune accortezze per chi fa le pulizie di casa, soprattutto adesso che il Covid-19 ci ha resi tutti più propensi alla santificazione degli ambienti anche domestici:

quando si lavano i piatti è bene utilizzare i guanti, è questa una delle attività a più alta esposizione acqua-sapone.

Preferite i guanti con cotone interno, il cotone sulla pelle preserva dalle dermatiti che, invece, possono essere favorite dai guanti in lattice, che oggi vengono usati anche per uscire di casa come “barriera protettiva”, posto che se ne faccia però buon uso (COME USARE I GUANTI PER PROTEGGERSI DAL CONTAGIO) .

 

Meglio ancora usare i guanti durante tutta la pulizia della casa, ricordate che la pulizia a vapore è efficace e vi garantisce di minimizzare l’uso di detersivi (personalmente ho fatto la scelta della macchina a vapore – lava-pavimenti accessoriata – con grande vantaggio di tempo, costi di detersivi e sicurezza igienica in casa). 

 

Leggi anche

Seguici