Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Morte di Viviana e Gioele, il retroscena: volevano un altro figlio

Le indagini sulla morte di Viviana e Gioele non possono essere condotte senza tenere conto del fatto che la famiglia Mondello era felice e protesa al futuro.

Federica Federico

di Federica Federico

03 Novembre 2020

Daniele Mondello continua ad escludere con forza l’ipotesi dell’omicidio-suicidio con riguardo alla morte di Viviana e Gioele.

(Viviana, ndr.) era una mamma stupenda e meravigliosa. In 4 anni non ha mai toccato con un dito mio figlio”, dichiara il marito in una recente intervista al portale web  “VoxPpopuli” a cui confessa anche un dettaglio intimo e toccante: “Nei nostri ultimi giorni di coppia eravamo accarezzati dall’idea di dare una sorellina (questo era il desiderio di Viviana) a Gioele“.

 

Che Viviana e Danielle fossero una coppia felice il marito lo ripete dai giorni più prossimi alla scomparsa, adesso lo conferma ammettendo persino che negli ultimi stralci della loro vita insieme i due pensavano di allargare la famiglia.

 

morte di Viviana e Gioele

La morte di Viviana e Gioele merita giustizia.
Fonte immagine: web.

 

E’ faticoso e inaccettabile che la morte di Viviana e Gioele resti  avvolta in un fitto e inaccessibile mistero.

 

Su questo palcoscenico, lo stesso su cui si muoveva una famiglia felice e coesa sulla base di una relazione lunga e stabile, l’ipotesi dell’omicidio-suicidio non regge: non è comprovata nè dai sentimenti di Viviana, nè dalla sua condizione emotiva (tornata del tutto serena dopo un breve periodo di smarrimento a causa del lockdown), e nemmeno dai fatti, quantomeno questo è quello che sostiene papà Daniele.

 

Secondo il marito, Viviana avrebbe visto con i suoi occhi Gioele morire, probabilmente aggredito dai cani: “Certamente era divenuta un testimone scomodo della morte di nostro figlio”, aggiunge l’uomo.

 

Sono diversi i dettagli che non tornano:

  • il pranzo –

prima di uscire di casa Viviana aveva preparato il sugo e condito del pesce per il pranzo;

  • l’assenza di tracce certe e significative sul traliccio –

sul traliccio non c’è sangue di Viviana né impronte digitali;

  • le scarpe della donna –

le scarpe che Viviana indossava sembrano essere eccessivamente pulite sia per lo stato dei luoghi sia per le condizioni climatiche che interessarono le campagne di Caronia nelle ore precedenti al ritrovamento.

E’ lo stesso Daniele a ricordare che ben due bombe d’acqua si abbatterono su Caronia prima del rinvenimento del cadavere.

La morte di Viviana e Gioele

La morte di Viviana e Gioele deve trovare una verità plausibile e congruente con tutti gli indizi, a partire dalle circostanze del rinvenimento dei corpi.
Fonte immagine: web.

Le ferite sul corpo della donna non possono essere escluse da una valutazione critica relativa a tutte le possibili cause della morte di Viviana e Gioele.

Lo sottolinea con decisione Davide, ed è un dettaglio di primaria rilevanza: le ferite sul cadavere di Viviana sono tutte nella zona posteriore mentre la donna, per come è stata ritrovata, avrebbe dovuto impattare sul terreno di petto.

 

Inoltre il cadavere è stato rinvenuto seminascosto  tra le frasche  e in uno spazio interamente circondato da rovi. E’ curioso persino che Gioele sia stato ritrovato così lontano da Viviana; Daniele, che quei luoghi li ha battuti a piedi e palmo a palmo, ricorda che i due corpi erano separati da una collina, una rete di cinta, ed una lunghissima strada interpoderale.

 

La morte di Viviana e Gioele

Erano una famiglia felice, perciò qual è la causa della morte di Viviana e Gioele?
Fonte immagine: web.

 

Avrei preferito morire io quel giorno piuttosto che questo opprimente vuoto ad ogni passo, ad ogni respiro”, le parole con cui Danile conclude la sua intervista sono un brivido gelido e penetrante che lascia un grande dolore. Viviana, Gioele e Daniele meritano giustizia.

Leggi anche

Seguici