Seguici:

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme per la sua gravidanza

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme: ha problemi di gonfiore, un disturbo comune in gravidanza che si ricollega alla ritenzione idrica. Vita da mamma suggerisce qui alcuni rimedi naturali semplici e utili per tutte le mamme in dolce attesa.

Federica Federico

di Federica Federico

09 Dicembre 2020

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme per la sua 2å gravidanza, quello per cui ha bisogno di confronto adesso è qualcosa di nuovo che con la gestazione di Leone non le è capitato, almeno non così presto e incidentemente. 

 

Chaira sta conducendo una gravidanza molto social, del resto, per scelta di sistema, è così tanto social tutta la sua vitadamamma e il suo stesso quotidiano. 

E’ incinta di 24 settimane di baby girl, che probabilmente non prenderà il nome né di Gennara né di Rachele. Si sanno molte cose della piccolina in arrivo ma manca il dato del nome.

 

Alle tante indiscrezioni sulla futura principessa della dinastia dei Ferragnez se ne aggiunge un’altra: il gonfiore che mamma Chiara lamenta. Per stessa ammissione della mamma, questa gravidanza, molto più di quella di Leone, sta scatenando un disturbo comune nei nove mesi: la ritenzione idrica e il conseguente gonfiore.

 

In una storia su Instagram la nota influencer ha ammesso di sentirsi gonfia, ad essere interessate dal gonfiore sono soprattutto caviglie e gambe. E’ per questo che Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme: è alla ricerca di esercizi da compiere per attenuare il gonfiore, rimedi naturali e palliativi utili e salutari in gravidanza.

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme.
Fonte immagine ©ChiaraFerragniInstagram

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme – S.O.S. riprensione idrica, che fare?

 

Procediamo con ordine partendo dalle cause della ritenzione idrica in gravidanza.

 

La ritenzione idrica in gravidanza è il risultato di un fisiologico aumento nel ristagno di liquidi, è dovuta:

  • ai cambiamenti ormonali,
  • all’incremento di progesterone in circolo che, a sua volta, causa vasodilatazione e stasi venosa (concause importanti del gonfiore),
  • alle variazioni  nella composizione e circolazione del sangue,
  • all’aumento di peso tipico della gestazione.

 

Chiara Ferragni è incinta di 24 settimane, malgrado sia veramente in forma, tanto lei quanto qualunque altra donna risentono dei cambiamenti fisici appena elencati. Ricordiamo che a quest’epoca gestazione la gravidanza volge alla fine del secondo trimestre: il feto ha l’aspetto completo di un bimbo, infatti le immagini ecografie consegnano alla mamma l’idea della perfezione del suo bambino che, in questo momento del suo sviluppo intrauterino, mediamente è lungo tra i 28 e i 30 centimetri e pesa circa 600 grammi.

 

A quest’età i bimbi nel ventre sono attivi, percepiscono gli stimoli esterni e si dimostrano sensibili alle sollecitazioni che arrivano dal mondo rispondendo con una serie di chiari e nitidi movimenti che la mamma non manca di riconoscere.

 

Chiara Ferragni chiede aiuto alle mamme:

Con la bambina mi sento molto più gonfia di come ero con Leo.

Con Leo è successo solo l’ultimo mese e mezzo.

Con la bambina a 6 mesi già mi sento gonfia la maggior parte del tempo , specialmente alle gambe.

Quindi se avete esercizi da condividere con me, che non fanno male al corpo, fatelo o cose che vi hanno aiutato.”

 

Cosa fare contro la ritenzione idrica in gravidanza, consigli utili per tutte le mamme.

 

In presenza di gonfiore è sempre buona norma chiedere un consulto medico e tenere sotto controllo la misurazione della pressione arteriosa. Escludendo ulteriori problemi, per vincere il ristagno di liquidi e il gonfiore si possono:

  • tenere le gambe alte, basta anche un cuscino sotto le caviglie mentre si sta distesi sul divano o a letto;
  • Bere tanta acqua (almeno 2 litri al giorno), evitate bevande zuccherate, preferite tisane leggere e dal potere drenante informando, però, sempre preventivamente il ginecologo.

ATTENZIONE al tarassaco, più noto come dente di leone, è molto usato per contrastare il ristagno dei liquidi ma è assolutamente controindicato alle donne in gravidanza.

Il finocchietto selvatico, invece, ha proprietà drenanti, digestive e calmanti e non presenta nessuna controindicazione durante la gestazione.

  • Adottare una dieta leggera, ricca di verdure e frutta e povera di sale.
  • Camminare, va bene anche una passeggiata a passo lento, l’importante è la costanza e la continuità nel tempo. L’ideale è camminare per 20\30 minuti al giorno.
  • I massaggi linfodrenanti sono di grande aiuto contro la ritenzione idrica
  • Per combattere il gonfiore vanno evitati indumenti stretti.

Consiglio utile: gli indumenti stretti, fascianti e attillarti impediscono la buona e fisiologica circolazione sanguigna e allo stesso modo fanno da impedimento al defluire naturale dei liquidi, pertanto in gravidanza evitate di farne uso.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici