Seguici:

Intercettazioni del caso di Denise Pipitone: voce di una bimba al cellulare

Molte le tracce dubbie o velate di mistero tra le intercettazioni del caso di Denise Pipitone, ne emerge una con la voce di una bambina. Chi dice "Pronto"?

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

23 Aprile 2021

Il mistero del rapimento di Denise sembra infittirsi sempre di più. Mattino Cinque dibatte su una inedita registrazione rubricata tra le intercettazioni del caso di Denise Pipitone : la voce di una bambina è stata cristallizata in un file audio catturato durante un’intercettazione ambientale, pochi secondi e poche parole. Di chi è quella piccola voce?

 

Intercettazioni del caso di Denise Pipitone

Intercettazioni caso Denise Pipitone ©FIRRERI/LAPRESSEI

 

Intercettazioni del caso di Denise Pipitone: la voce di una bambina che dice “Pronto”

 

Sono passati 17 anni dal rapimento di Denise e ancora emergono contributi importantissimi non sempre perfettamente collocati su un continuum investigativo. E’ tempo che le indagini vengano riaperte e che l’enorme quantità di materiali, in modo particolare quelli rispetto ai quali sussistono ancora dubbi interpretativi, vengano rimessi nella mani della moderna scienza forense.

Le intercettazioni del caso di Denise Pipitone, per esempio, vanno in parte riesaminate alla luce di tecniche nemmeno pensabili 17 anni fa e i protagonisti di quelle tracce vanno eventualmente risentiti laddove le risultanze dovessero aggiungere qualcosa a quanto già scritto nelle carte del processo.

 

Tra le intercettazioni del caso di Denise Pipitone diverse sono velate dai dubbi, molte di queste restano particolarmente interessanti ai fini della ricostruzione delle ore e dei giorni successivi al rapimento. Ne emerge una, un’intercettazione ambientale avvenuta a mezzo di un telefono cellulare, che Mattino Cinque dibatte in Tv:

si tratta di una telefonata repertata tra gli atti del processo e catalogata come di durata zero secondi indirizzata all’utenza mobile di Anna Corona. L’anomalia sta nel fatto che questa telefonata, per quanto catalogata come di zero secondi, quindi come una telefonata mai partita, è accompagnata da un brevissimo file audio. Qualcuno (nello specifico una bimba) ha risposto al cellulare, forse per gioco, forse per imitazione, come i bimbi spesso fanno, e ha detto “Pronto”.

 

Quel pronto, ricondotto solo alla voce di una bambina e senza attribuzione precisa della voce stessa a una bimba piuttosto che a un’altra, non è il solo suono udibile nel file, al pronto segue una perentoria voce, presumibile femminile, che dice: “Stai zitta”.

 

In questi 17 anni è stato escluso che la voce della bambina possa essere ricondotta alle figlie di Anna Corona, allora di 17 e 13 anni, ma ancora non è stato stabilito con certezza a chi appartenga questa voce.

 

Piera Maggio non ha mai né riconosciuto né escluso che quella voce potesse essere di Denise. Ma di chi è questa voce? E si consideri bene che all’epoca della registrazione erano passati pochi giorni dalla scomparsa di Denise.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici