Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Domenica 11 Maggio: Oggi è la Festa della Mamma

Storia, curiosità e tradizioni legate alla festa della Mamma

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

11 Maggio 2014

Quante mamme ci saranno al mondo, oltre un miliardo? Forse, ma come dice il detto nonostante i numeri demografici, “Di mamma ce n’è una sola”, e oggi è il giorno per festeggiarla.

In Italia, e in altre nazioni del mondo la festa della mamma cade la seconda domenica del mese di maggio.

La prima festa che celebrava questa figura venne sancita nel 1914, per cui quest’anno cade anche il centenario dalla prima commemorazione.

Già nel 1700 però in Gran Bretagna il Mothering Sunday era il giorno nel quale i bambini che vivevano lontani dalle famiglie di appartenenza per lavorare o imparare un mestiere potevano fare rientro a casa.

Il giorno era stabilito nella quarta domenica di Quaresima, e in quell’occasione portavano dei fiori o dei doni alla madre.

Nel 1870 invece Julia Ward Howe, pacifista che si batteva per l’abolizione della schiavitù propose un giorno nel quale celebrare le mamme.

Infine Anna M. Jarvis, anche lei attivista politica che si batteva affinchè ci fosse una giornata commemorativa delle vittime della Guerra Civile Americana, propose, alla morte della madre, che questo giorno fosse ricordato come la festa delle Mamme.

Fu così che il presidente americano Wilson istituì nel 1914 che la commemorazione fosse celebrata la seconda domenica di maggio.

In Italia bisognerà aspettare il 1956, quando l’allora sindaco di Bordighera Raul Zaccari, insieme al presidente dell’Ente Fiera del Fiore e della pianta ornamentale di Bordighera-Vallecrosia proposero questi festeggiamenti.

L’anno successivo Don Otello Migliosi di Tordibetto (Assisi) volle celebrare in questa data la figura della madre in senso religioso e culturale (d’altronde non si dice forse Madre Chiesa?).

Ancora oggi nella frazione che diede in Natali a San francesco si organizza una grande celebrazione ogni anno per la festa della Mamma.

Il Senato della Repubblica accolse queste richieste e nel dicembre 1958 emanò un provvedimento ufficiale che indisse la festa civile come oggi la viviamo.

Ma la festa della mamma se si vuole ha origini antichissime.

Si pensi ad esempio ai riti delle civilità politeistiche che inneggiavano alla Madre Terra (ancora oggi indigeni dell’America del Sud esprimono gratitudine alla Pacha Mama).

In Grecia la madre degli dei era Rea, grande genitrice, festeggiata un giorno all’anno.

Nell’antica Roma Cibele era la dea della Natura e delle madri.

Ai giorni nostri invece anche questa festa si è un po’ “commercializzata” divenendo un’occasione per spendere in fiori, cioccolatini e regali.

Ma in fin dei conti, festa pagana, religiosa o civile che sia, nel fondo del cuore ogni mamma si sente onorata di essere festeggiata.

Che siano poesie dei più piccoli recitate al mattino ancora nel lettone, o regali fatti in compartecipazione col papà, o semplici sms da parte di ragazzini adolescenti che ormai baciare le mamme fa un po’ “sfigato”, ogni mamma del mondo accoglie sempre con piacere gli auguri dei figli, che ringraziano così la donna che li ha generati e cresciuti.

 

 

 

Leggi anche

Seguici