Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Nomi per Bambini: ecco i più Usati in Italia

Scopri qui quali sono i nomi più diffusi in Italia

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

24 Agosto 2014

Nel lungo elenco di quesiti che si pone un futuro genitore spicca in modo particolare la seguente domanda:

“Quale nome dare al nascituro?”

Una scelta che, a mio parere, non deve essere presa alla leggera, dopotutto non dimentichiamo che il nome rappresenterà il “biglietto da visita” del bambino, ma soprattutto ricordiamo che è “per la vita”.

Per alcuni genitori, quelli che potremmo definire “conservatori”, il quesito di cui sopra diventa quasi nullo in quanto, vuoi per tradizione o per usanza, si decide quasi in modo automatico di dare all’erede il nome dei nonni, in particolar modo quelli paterni.

Poi ci sono i genitori “alla moda, cioè quelli che seguono le tendenze del momento; gli innovatori che sovvertono le tradizioni familiari optando per nomi diversi, a volte più fantasiosi e di origine straniera; i fanatici, accaniti fans che decidono di dare ai propri figli il nome del loro idolo (vedi ad esempio Elvis).

Secondo i dati Istat (Istituto nazionale di statistica) relativi alla natalità italiana registrata nel quinquennio che va dal 2007 al 2012, i nomi più “gettonati” sono stati: Francesco per i maschi e Sofia per le femmine.

Tali tendenze sono state elaborate attraverso alcuni grafici disponibili in formato GIF (Graphics Interchange Format), ossia immagini digitali animate, realizzati da Davide Mancino, data journalist per il sito Wired.it.

Osservando i sopra citati grafici, disponibili anche nella gallery in calce a questo articolo, in formato JPG, è possibile notare che:

  • Nel 2007 i nomi maschili più diffusi sono stati Alessandro per il nord e Francesco per il sud; per le femminucce invece il nome Giulia ha avuto la meglio su Sofia e Martina;
  • Nel 2008, pur presentandosi un quadro un po’ più vario, i nomi maschili Francesco ed Alessandro continuano a restare i più diffusi. Nella versione femminile invece si inizia ad intravedere quella che lo stesso grafico definisce “l’invasione di Sofia”;
  • Nel 2009 il nome Francesco inizia a cedere il passo a Lorenzo, pur confermando una certa prevalenza, per il terzo anno consecutivo, del nome Alessandro. Intanto continua l’avanzata “rosa” del nome Sofia;
  • Nel 2010, per quanto riguarda i maschietti, ritorna un certo equilibrio nella scelta dei nomi: Lorenzo, Francesco e Alessandro restano comunque i preferiti. Salvo una minoranza dei nomi Martina, Giulia, Giorgia e Francesca, in Italia la maggioranza delle bambine viene chiamata Sofia;
  • Nel 2011 c’è un cambio di tendenza, almeno per quanto riguarda il centro-nord: Lorenzo e Leonardo sono i nomi più richiesti. Inutile dirlo, Sofia continua a predominare sulla nostra penisola;
  • Nel 2012 poco cambia dall’anno precedenze, sia per i nomi maschili che per quelli femminili.

 

Una nota curiosa: vi sono tre regioni che sembrano non subire alcuna influenza esterna, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei nomi maschili: la Campania, la Sicilia e la Puglia. Nel grafico infatti restano praticamente invariate, mostrando una predominanza dei nomi Antonio, Giuseppe e Francesco.

Non bisogna inoltre dimenticare i nomi dei bambini nati da almeno un genitore straniero, ovvero i figli di genitori immigrati la cui nascita è stata registrata in Italia. Questi ultimi infatti contribuiscono ad accrescere la “varietà” di nomi utilizzati sul nostro territorio.

Ecco i risultati suddivisi per comunità di origine:

  • Albanesi: sui nomi maschili, alcuni dei quali italianizzati, predomina Kevin mentre su quelli femminili, quasi tutti tendenzialmente italiani, predomina Melissa;
  • Cinesi: osservando lo schema nella gallery, è facile intuire che gli orientali preferiscono i nomi italiani. In prevalenza, Matteo e Andrea per i maschietti e Sofia per le femmine;
  • Indiana: in questo caso sembrano prevalere le tradizioni del paese di origine. Gurleen è il nome più usato per le femmine, Gurnoor e Armaan per i maschi;
  • Marocchina: come per gli indiani, anche in questo caso vince la tradizione. Adam per i maschi e Malak o Sara per le femmine;
  • Rumena: mentre i nomi maschili rispettano la tradizione, con prevalenza di David, quelli femminili hanno subito l’influenza italiana, con un quasi pari merito tra i nomi Alessia, Giulia e Sofia.

Può interessarti anche Come Scegliere il Nome del Bambino

Fonte: Wired.it

 

 

 

Leggi anche

Seguici