Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Allarme: Quando la Sveglia è Pericolosa [Guarda il Video]

Un video che potrebbe farti riflettere anche sulla tua sveglia quotidiana

Federica Federico

di Federica Federico

15 Luglio 2014

sveglia pericolosa

La biologia umana è fatta di delicati equilibri mentali, spirituali e fisici: per stare bene l’uomo ha bisogno di preservare il proprio equilibrio psicofisico e dovrebbe vivere nel rispetto delle dinamiche naturali del corpo e dell’anima.

 

La vita moderna, fondata sulla produttività come sull’efficienza mentale e sulla “perfetta” apparenza fisica, non sempre rispetta le dinamiche del corpo umano e non sempre granisce il benessere dello spirito.

Un primo ed importante “difetto della vita moderna” è il ricorrente e sconsiderato mancato rispetto dei cicli di sonno e veglia: molti individui, uomini e donne, adulti e bambini, dormono male o riposano troppo poco.

8 ore, è questa, in termini di numero di ore, la durata ideale del riposo notturno che tutti dovrebbero concedere al loro corpo ed alla loro mente.

 

Noi adulti raramente dormiamo abbastanza, spesso abituiamo “male” anche i bambini trascinando troppo in avanti l’ora della ninna. Il primo risultato negativa di un sonno non corretto, discontinuo, non ordinato o troppo breve è il cattivo risveglio.

 

Hanno, di norma, un risveglio traumatico, tutti quei soggetti che non dormono bene o non riposano abbastanza.

Per dormire bene occorre: 

  • avere un letto comodo, non condividerlo con chi disturba il sonno 

 
Per esempio non è bene riposare accanto ad un bambino che durante il riposo “scalcia” o si muove frequentemente. 
Le mamme che hanno figli “irrequieti nel sonno” dovrebbero abituarli a dormire nei loro lettini; dovrebbero farlo innanzitutto per garantire l’autonomia dei piccoli, ma anche per preservare il personale riposo, che resta un fattore essenziale nella vita per la migliore resa quotidiana, sia lavorativa che familiare.
 

  • Cenare con un pasto leggero.
  • Non coricarsi subito dopo aver cenato.
  • Scaricare lo stress accumulato durante la giornata.

 
Leggere un libro, guardare un film, ascoltare della musica o fare una passeggiata serale possono essere dei sistemi per rilassarsi prima del sonno.
 

Il video che vi proponiamo di vedere è emblematico e potrebbe intitolarsi: “Quando svegliarsi è un incubo”.

In realtà, in chiave fiabesca, conferma e dimostra come e quanto possa pesare nella vita quotidiana un cattivo rapporto con la sveglia; attesta come e quanto possa gravare su ciascuno di noi la fatica di ripetere il risveglio quotidiano e partire subito per lavorare ogni giorno.

 

La sensazione che si ricava dall’esame del video è palese: siamo diventati “individui affrettati”, agitati dalla vita, avviliti dalla necessità di arrivare presto o prima, irrequieti e imbarazzati dal tempo che fugge e ci costringe a rincorrerlo.

 

Guardate il video e diteci se non sarebbe giusto, di tanto in tanto “fermare il mondo” e riposarsi un po’.

Leggi anche

Seguici