Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Braccialetti Loom Bands Pericolosi per la Salute, l’Allarme Corre in Rete

Braccialetti Loom Bands: tutto quello che c'è da sapere

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

17 Luglio 2014

Braccialetti Loom Bands

Perché i Loom Bands sono uno dei giochi più popolari del momento?

Tale quesito è stato posto dal giornalista e reporter della BBC Justin Parkinson che, in un’editoriale del 25 giugno, ha esposto il proprio e l’altrui pensiero circa la nuova moda dell’estate.

Per chi non lo sapesse, i Loom Bands altro non sono che dei piccoli elastici dai colori sgargianti con i quali è possibile realizzare quasi di tutto.

Se negli anni passati si è parlato tanto dei braccialetti e portachiavi Scoubidou, quelli realizzati intrecciando fili di plastica colorati, o di bracciali in macramè, quelli ritraenti diverse forme (farfalla, cuore, fiore, etc.), oggi l’attenzione, in particolar modo quella dei più giovani, è focalizzata sui braccialetti Loom Bands.

Ideato nel 2011 da Cheong Choon Ng, il Rainbow Loom, ossia un telaio di plastica grazie al quale è possibile “tessere” gli elastici in modo diverso e sempre più fantasioso, si classifica come uno dei giocattoli più venduti al mondo.

Nonostante l’uso del suddetto dispositivo, e di conseguenza anche quello degli elastici, sia consigliato ai bambini di età superiore agli 8 anni, i Loom Bands sono divenuti popolari anche tra i bambini più piccoli.

Quest’ultimo aspetto ha scatenato non poche polemiche.

Se da un lato abbiamo migliaia di bambini esaltati al solo pensiero di dare sfogo alla propria fantasia grazie a queste piccole e colorate molle, dall’altro vi sono diversi detrattori che gridano a gran voce la loro pericolosità.

Nell’articolo della BBC sopra menzionato si parla addirittura di “divieto nelle scuole” a causa di un uso improprio degli elastici: gli studenti infatti li utilizzavano come “armi” per inscenare vere e proprie “battaglie”.

Non è mancato anche l’appello accorato lanciato da una madre allarmata e preoccupata sui pericoli dovuti proprio all’uso dei suddetti elastici.

Come raccontato da un giornalista del Daily Mail infatti, il piccolo Kyle (la cui foto è visibile nella gallery in calce all’articolo – ndr) è stato colpito all’occhio sinistro da un elastico sfuggito accidentalmente dalle mani del fratello maggiore.

In seguito all’incidente, che ha compromesso la vista del bambino, la madre di quest’ultimo, Carlie Lawrence, ha chiesto che venisse apportato un avviso di sicurezza sulle confezioni dei Rainbow Loom.

Inoltre, come riporta il sopra citato articolo del Mail, alcuni medici hanno utilizzato un gruppo facebook per allertare i genitori sugli effettivi pericoli che possono scaturire dall’uso non corretto, o poco accorto, dei Loom Bands:

  1. Essendo molto piccoli e molto elastici, queste molle non vanno assolutamente legati attorno alle dita. La loro eccessiva pressione può bloccare la circolazione del sangue che, se non riattivata in tempo, può causare anche la perdita delle dita stesse;
  2. Le ridotte dimensioni possono comportare un serio rischio di soffocamento sia per i bambini piccoli che per gli animali domestici in quanto entrambi i soggetti sarebbero tentati di portarli alla bocca e, di conseguenza, ingerirli anche accidentalmente.

 

In sintesi, non è necessario rinunciare alla moda dell’estate, l’importante è prestare attenzione ed utilizzare i Loom Bands con le dovute accortezze e precauzioni.

 

 

 

 

 

Leggi anche

Seguici