Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Latte Scaduto: 10 Usi Alternativi

Riciclare, risparmiare e ottenere fantastici risultati!

Gioela Saga

di Gioela Saga

11 Novembre 2014

riutilizzare il latte scaduto

Spesso un attimo di distrazione, una leggera indisposizione che vi impedisce di usarlo per qualche giorno e il latte viene dimenticato in frigorifero e non è più buono per essere bevuto.

Non buttatelo!

Nell’ottica del risparmio, del riciclo e anche di ottime idee derivate dall’esperienza, il latte scaduto può godere di una seconda vita in modo inaspettato ed efficace, sia che si tratti di quello vaccino che vegetale.

Vediamo 10 ottimi consigli!

1 – E’ ottimo come smacchiatore naturale per i tessuti: basta pretrattare la macchia tamponando con una spugna imbevuta di latte, se particolarmente ostinata o difficile, come per le macchie di vino o frutta, potete riscaldarlo leggermente. Per le macchie di inchiostro potete immergere la parte incriminata per tutta la notte nel latte, poi risciacquare con acqua fredda e lavare normalmente.

2 – Funziona come un magico lucido sulle scarpe di vernice o anche le borse: usare con un panno imbevuto di latte e strizzato e poi lucidate con un panno di lana! Il latte aiuterà anche ad attenuare eventuali graffi e segni di usura.

3 – Prezioso alleato per lucidare argento, rame e ottone: potete fare una pappetta con un cucchiaino di bicarbonato in mezzo bicchiere di latte, poi usarla per pulire i vostri oggetti, lasciate agire una decina di minuti e lucidate con un panno asciutto.

Ancora più veloce per gli oggetti più piccoli: potete immergerli direttamente nel latte a cui potrete aggiungere un pochino di aceto o succo di limone per togliere le macchie del tempo.

4 – Il latte è ottimo per pulire la pelle non scamosciata e il cuoio di borse e divani.

5 – Può essere un validissimo sostituto del vostro normale struccante da applicare con un dischetto di cotone, inoltre reidrata la pelle secca e disinfiamma quella più sensibile. Da qui infatti deriva la dicitura di latte detergente, in passato infatti il latte per pulire la pelle era veramente latte!

6 – Proprio in virtù delle sue proprietà idratanti, il latte può essere utilizzato per preparare maschere per il viso: fare un frullato con fragole, banane o albicocche per sfruttarne a pieno il potere rigenerante: lasciare agire 15 minuti circa e risciacquare. Potete anche crearvi uno scrub naturale con 2 cucchiai di bicarbonato, stendendolo poi sul viso con massaggi circolari e risciacquare.

7 Il latte idrata anche la pelle delle mani, potete immergerle per qualche minuto in un pentolino dove lo avrete fatto leggermente intiepidire.

8 –  Per lenire in caso di punture di insetti o scottature, il latte può essere un valido aiuto per rossore e prurito: ottimo da solo, eccellente se mescolato con farina di avena!

9 – Un’alternativa alla classica pasta lavamani può essere creata con del latte mescolato a farina d’avena o di ceci: sgrassa efficacemente senza essere aggressiva!

10 – Il latte è anche un ottimo fertilizzante naturale per le piante. Potete diluirlo nell’innaffiatoio o riempire con acqua anche la bottiglia usata per recuperare ogni goccia! Potete anche usare il latte per pulire le foglie delle piante d’appartamento.

Se i nostri consigli ti sono piaciuti

iscriviti alla Newsletter di Vita Da Mamma,

riceverai presto altri consigli su:  

“Come Pulire la Casa in Modo Ecologico ed Economico”

– è tutto completamente gratis, ti basta iscriverti qui: 

newsletter vita da mamma

Leggi anche

Seguici