Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Neonati Come Proteggerli dal Freddo: 10 Consigli Pratici

E' Arrivato il Freddo: Ecco Qui 10 Ottimi Consigli per il Nostro Piccolo

Chiara Gasperini

di Chiara Gasperini

15 Gennaio 2015

neonato e freddo

 

Eccesso di indumenti caldi, cambi bruschi di temperatura, secchezza dell’ambiente in cui si vive e delle vie respiratori, sono i principali nemici per il neonato.

Ti forniamo 10 consigli utili per preparare al meglio il tuo piccolo all’arrivo del freddo.

L’autunno e l’inverno sono stagioni specialmente complicate per la cura del neonato. E’ importante prepararsi per l’arrivo del freddo e in questo modo evitare tutti i disturbi di ogni genere che ne possono derivare e che possono colpire il tuo piccolo.

La prima cosa che tutti i pediatri e specialisti consigliano è quello di evitare che il bebé sia eccessivamente coperto e riscaldato, sia per troppi indumenti o per troppo riscaldamento in casa.

Il freddo di per sé non è il nemico numero 1 per la salute del neonato, ma piuttosto i cambiamenti bruschi di temperatura, quindi si deve porre attenzione soprattutto a questo ad esempio quando si esce con il piccolo da un ambiente esageratamente riscaldato.

Ecco qui 10 consigli e raccomandazioni per preparare il neonato ad affrontare al meglio il freddo.

1 Durante i mesi freddi bisogna evitare di vestire eccessivamente il bambino o di mantenere in casa attraverso il riscaldamento una temperatura troppo elevata, questo perché può provocare un surriscaldamento eccessivo del corpo.

2 E’ molto importante non esporre il neonato a bruschi cambiamenti di temperatura e cercare se si deve uscire di casa con lui di farlo nelle ore centrali della giornata quando normalmente le temperature sono meno rigide e quindi il contrasto è meno forte.

3 Nell’ambiente in cui passa più tempo il neonato bisogna fare in modo di mantenere una temperatura costante intorno ai 20° e un livello di umidità di circa il 50%, per questo si possono utilizzare gli umidificatori. Queste due cose sono fondamentali.

4 La temperatura corporale del piccolo deve essere controllata appoggiando le mani sul collo e sulla sua nuca. Il meccanismo di termoregolazione del neonato non è ancora del tutto sviluppato, per questo altri segni come ad esempio: il colore della pelle, sudorazione, mani fredde o calde possono portarci ad degli errori di valutazione.

5 Un ambiente troppo secco può impedire all’organismo del neonato di espellere in maniera corretta le impurità dato che il naso si ostruisce facilmente e questo può portare a dolori di gola e tosse.

6 Durante i mesi più freddi è facile che compaia un’abbondante quantità di muco nel naso del neonato, il modo migliore per risolvere questa situazione è quella di utilizzare del siero fisiologico per ripulire usando una pompetta nasale. In commercio se ne trovano di ogni genere sia già pronte che da preparare quindi avete solo l’imbarazzo della scelta.

7 La delicata pelle del neonato accusa, durante i mesi freddi, il calore provocato dal riscaldamento della casa e degli sfregamenti occasionali causati dai vestiti, magari durante un cambio o una vestizione. Per questo motivo è importante usare vestiti morbidi e che non siano troppo stretti, in modo tale da permettere una corretta ventilazione della pelle del piccolo.

8 E’ importante idratare tutta l’epidermide del neonato, utilizzando creme adatte e specifiche che abbiano componenti idratanti ed emollienti, se è possibile il meglio sarebbe che siano di origine vegetale, così come pomate calmanti e riparatrici per la zona della bocca, che può essere una delle zone più colpite dal freddo in generale, ma soprattutto dal vento.

9 Dato che il sistema immunitario del neonato è ancora debole, si deve prendere alte precauzioni igieniche per quanto riguarda soprattutto l’alimentazione, soprattutto per quanto riguarda l’allattamento con il biberon o anche l’allattamento al seno materno.

10 Non bisogna mai curare un neonato senza la supervisone di un pediatra, non bisogna comportarsi come se fosse un bambino già più grande. E’ importante seguire attentamente le linee guida che ci sono state consigliate: dosi, intervalli temporali per la somministrazione dei farmaci, durata del trattamento e così via.

Ricordatevi sempre che è meglio cercare o chiedere un consiglio a qualcuno che fare di testa propria, eviteremo così spiacevoli situazioni o magari di peggiorare le cose, anche le più semplici.

Ma sicuramente siete o sarete delle mamme perfette e meravigliose per il vostro piccolo e saprete senza dubbio affrontare i periodi freddi insieme a lui.

mamma e neonato inverno

Leggi anche

Seguici