Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Il Santo del Giorno: Oggi 5 Febbraio Sant’Agata

Il Santo del giorno auguri a tutte le Agata

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

05 Febbraio 2015

agata

Oggi 5 febbraio facciamo gli auguri a chi si chiama Agata, in Onore a Sant’Agata martire, patrona di Catania.

Il nome deriva dal reco agathè, che vuol dire buona, virtuosa.

Agata nacque nei primi decenni del 200 a Catania, durante gli anni delle persecuzioni dei cristiani e l’impero di Decio, che aveva emanato leggi severissime contro di essi (ovvero dovevano essere ricercati, torurati e uccisi).

Agata apparteneva ad una famiglia benestante e, sebbene educata al culto pagano, sentì da piccolissima la vocazione a Cristo.

A 15 anni decise di consacrarsi al signore e il vescovo di Catania accolse la sua richiesta, impondendole il flammeum (velo rosso portato dalle vergini consacrate).

Si invaghì di lei il proconsole romano di stanza in città, Quinziano, uomo rozzo e prepotente, che la catturò nel tentativo di averla.

La ragazza resistette alla cosiddetta “rieducazione” del console, il quale, inferocito dai suoi  rifiuti la incarcerò per torturarla.

Ad Agata vennero inflitte le peggiori torture: le lacerarono le membra con pettini di ferro, la bruciarono con lamine roventi, le tagliarono un seno.

Ma lei perseverò nella sua convinzione e riportata in cella dopo queste torture, la sua passio racconta che le apparve S. Pietro che risanò il suo seno.

Quinziano a questo punto, vista la ragazza guarita, ordinò che fosse arsa sui carboni ardenti.

La leggenda vuole che durante il rogo il velo che lei portava non si bruciasse al fuoco.

Ecco il motivo per cui, secoli dopo, il velo venne condotto sull’Etna durante le eruzioni, e in diverse occasioni ebbe il potere di fermare la lava.

Durante il rogo di Sant’agata si scrive che un forte terremoto fece crollare il Pretorio, uccidendo due consiglieri di Quinziano.

Il 5 febbraio 251 Agata morì.

 

Il nome Agata è un nome poco comune (295° posto), se non in Sicilia dove è invece abbastanza diffuso.

Chi porta questo nome è una persona di grande autorità, naturalmente incline a ricoprire ruoli di controlloe alta responsabilità amministrativa.

Il suo carattere sobrio la porta a essere vista poco affettuosa, anche se intrattiene molti rapporti di amicizia.

 

  • Il suo numero è il 3
  • Il suo colore viola
  • La sua pietra l’ametista

 

Personaggi famosi che portano questo nome la scrittrice Agatha Christie, Agata Buzek (attrice), Agatha Ruiz de La Prada (stilista).

 

Altri santi commemorati oggi sono sant’Avito; san Genuino; sant’Alboino; sant’Adaleide; passione dei santi Paolo Miki e cinque compagni; beata Francesca Mézière; beata Elisabetta Canori Mora; san Gesù Méndez.

Leggi anche

Seguici