Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bambini Cinesi che Dormono sui Banchi: Ecco Perchè

Bambini cinesi, a scuola li fanno dormire così

Federica Federico

di Federica Federico

05 Febbraio 2015

 

Bambini che dormono sui banchi

Bambini, piccoli scolari, accovacciati sui banchi di scuola e immortalati mentre dormono: queste immagini stanno, oramai da tempo, facendo il giro del web.

Spesso le foto sono accompagnate dall’indignazione delle mamme, dei papà e delle persone comuni, indignazione ispirata da un’ampia disinformazione oltre che da una evidente incapacità di accettare e comprendere ispirazioni culturali diverse dalla nostra e molto lontane da noi.

I bambini immortalati nelle immagini si riposano e le foto non debbono lasciare sconcertato l’osservatore.

In esse non vi è sofferenza ma, al contrario, rispetto per il bambino e comprensione. Ovviamente i concetti di rispetto dell’infanzia e di comprensione dei piccoli non possono essere interpretati senza un intimo legame con la società e col contesto culturale su cui si incardinano.

bambini che dormono sui banchi di scuola

I bambini hanno limiti attentavi bassi e necessitano di riposo, questa regola generale non conosce differenze culturali e vale per tutti i cuccioli d’uomo.

Le foto “che tanto fanno discutere” ritraggono una classe elementare della Cina occidentale, i piccoli scolari sono studenti pendolari che per raggiungere l’aula scolastica affrontano quotidianamente molti chilometri; non potendo tornare a casa per la pausa pranzo, ai bambini è concesso un riposino quotidiano di 30 minuti.

bambini dormono sul banco

Per riprendere le forze, i piccoli scolari dormono sul banco.

La pubblicazione originaria delle immagini risale al 6 settembre del 2012 e si deve al noto portale web Dailymail; le foto, da allora ad oggi, hanno animato numerosi dibattiti in rete.

Non tutti corredano la pubblicazione delle immagini con le giuste informazioni e in molti criticano il riposo così concepito.

Il Dailymail non proponeva, nel suo articolo originale, nessuna contestazione né avanzava l’ipotesi che dormire per 30 minuti sui banchi potesse essere pericoloso per i bambini. E le foto sottolineavano, piuttosto, il costume delle province cinesi, nonché il rispetto del riposo “rubato” al lavoro.

Il sonnellino viene imposto ai piccoli studenti, in questa forma “bizzarra”, solo perché dipende da un’edilizia scolastica insufficiente e da una realtà abitativa difficile che “distanzia” fisicamente molto le scuola dalle case di tanti bambini.

Le foto sono state scattate in una scuola elementare nella provincia dello Shaanxi della Cina occidentale, la classe corrisponde ad una prima elementare italiana. 

Gli edifici scolastici sono troppo piccoli per l’allestimento di aule dormitori, ma, siccome la maggior parte degli alunni vivono assai lontano dalla scuola e non possono materialmente tornare a a casa durante la pausa pranzo, gli studenti pendolari fanno il loro pisolino pomeridiano come uccellini accovacciati nel nido, “in cima” alla loro scrivania.  

bambini dormono sui banchi

Queste foto non sono la testimonianza di un’usanza anomala: il pisolino di mezz’ora è un concetto  comune e familiare nelle scuole di tutta la Cina, dove, in genere, i bimbi dormono per 30 minuti subito dopo il pranzo.

Quello che rende questa scuola particolare è la collocazione geografica, il fatto che abbraccia una platea scolastica ampia e che accoglie studenti che vivono, in linea d’aria, molto lontano dall’istituto.

Malgrado ciò la scuola, piccola strutturalmente, non ha aree dormitorio e, pur di concedere agli studenti il meritato riposo, usa i banchi come letti.

Sono fiabesche le storie che girano in rete di pericolose cadute, presunte o possibili.

I banchi di legno non sembrano comodi come letti ma a quanto pare la pratica del breve riposo pomeridiano è così radicata nella scuola cinese da valere più del sacrificio di un sonnellino non confortevole.

Nel rapportarci alle immagine che la rete ci propone è nostro compito, da osservatori del mondo, considerare che il web è una finestra sul “tutto” da cui possiamo avere accesso a molte e diverse culture. 

C’è un’atra foto che fa discutere e riguarda sempre il trattamento riservato ai bambini cinesi nelle loro scuole, ecco l’immagine:

bambini cinesi banchi

I bambini sono seduti ai banchi di lettura e la loro postura è forzata da una sbarra metallica che sostanzialmente impedisce ai bambini di chinarsi sui libri forzando schiena e vista. Non tutti sanno che siffatta postura è nata come risposta ad un’incremento sensibile delle patologie a carico dell’apparato visivo, malattie altamente incentivate dalla cattiva postura, censite e registrate in aumento costante e preoccupante nella popolazione infantile cinese.

Spesso la consapevolezza dei contesti e delle scelte culturali nel cui ambito maturano delle situazioni è condizione essenziale per comprendere ciò che viene sottoposto alla nostra attenzione.

Potrebbe interessarti anche:

La Scuola in Italia NON fa Bene ai Bambini e ai Ragazzi: Lasciamoli Giocare, Lasciamoli Dormire

sad-kid-small

 

Leggi anche

Seguici