Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Carie e placca nei bambini: lavare i denti e curare l’igiene orale

Federica Federico

di Federica Federico

18 Aprile 2011

Lavare i denti ai bambini è indispensabile per la loro igiene e cura personale, ma è anche “garanzia di un sano e smagliante sorriso” da conservare e preservare per gli anni futuri.

Presso il Congresso Nazionale dei docenti di Discipline Odontostomatologiche di Firenze e Siena è stato presentato un recente studio sulla salute orale dei piccolissimi, questi i dati:

  • 1 bambino su 5 sotto i sei anni ha già sofferto almeno una volta di carie,
  • la bocca di 1 bimbo su 3 presenta, a causa dell’insufficiente spazzolamento, un eccesso di placca
  • il 76% dei bambini sotto i 6 anni non ha mai fatto ricorso all’aiuto del dentista.

Quest’ultimo dato non esclude , tuttavia, che il piccolo abbia necessità di potenziare la propria igiene orale, infatti, non avere avuto sintomi di rilievo e\o patologie non equivale a dire che il bimbo abbia un buona cura ed igiene dentale.

  • Intanto i denti andrebbero lavati 3volte al giorno, con regolarità – possibilmente senza aggiunta di dentifricio, rispettando le indicazioni  riportate sulle confezioni dalle case produttrici.
  • Sebbene il bimbo vada istruito alla cura dei denti, favorendo l’uso autonomo dello spazzolino, resta indispensabile l’intervento dell’adulto per una buona igiene orale, è palese, infatti che il piccolo non possa essere capace di massaggiare bene le arcate dentali da solo.
  • Va evitato l’abuso di dolciumi e caramelle che avvantaggiano la formazione delle carie.
  • Non va mai intinto il ciucciotto nel miele.
  • E’ consigliabile eliminare il poppatoio entro i due anni di vita del piccolo.
  • Eliminare il ciuccio compiuti i 24mesi.
  • Anche a scuola, dopo i pasti i bambini dovrebbero lavare i denti. In questi luoghi, dove gioco e promiscuità possono favorire anche lo scambio degli spazzolini, la cosa più igienica ed opportuna sarebbe adoperare strumenti monouso: spazzolini, asciugamani e salviettine usa e getta sono raccomandate anche dai medici per l’igiene orale in ambienti scolastici.

A casa, come a scuola, lo spazzolino va scelto rispettando l’anatomia della piccola bocca del bimbo: occorre un baby spazzolino, adatto all’ età del bambino.

 

  • Si stima che ancora l’8% dei bambini non lavi mai i denti.

 

Lavare i denti è un gesto semplice che per il piccolo diviene un automatismo quando egli è educato alla propria cura, tale educazione dipende dall’esempio impartito dal genitore e dalla costanza con cui noi adulti induciamo il bimbo a ripetere il gesto con regolarità e serenità.

Leggi anche

Seguici