Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Per Nicole Mamma Tania Rompe il Silenzio

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

31 Marzo 2015

Nicole ha vissuto solo poche ore, e adesso la mamma non ha intenzione di mettere tutto a tacere. Per Nicole mamma Tania rompe il silenzio, e parla della tristissima vicenda che l’ha resa suo malgrado protagonista, insieme alla figlioletta. Pochi giorni fa Nicole è stata ricordata dai genitori dinnanzi alle telecamere di domenica live.

Avevamo raccontato anche noi la storia della piccola Nicole, la bimba morta a Catania a causa di un episodio di malasanità: la nascita in una clinica privata, la sofferenza, la telefonata al 118, l’operatore che non trovava il posto negli ospedali del capoluogo siciliano.

Poi la corsa in un’altra provincia, disperata, e inutile.

Nicole morirà dopo tre ore dalla nascita, in autoambulanza, nel vano tentativo di trovare un posto in Terapia Intensiva Neonatale .

Oggi si sa anche che dopo la morte di Nicole Mamma Tania è due volte vittima,  è, infatti, di queste ore una notizia choc: 

Tania Laura Egitto, secondo la ricostruzione operata dai suoi legali, è stata vittima 2 volte: una volta per la morte di sua figlia ed un’altra volta personalmente perché all’atto del parto nel suo corpo è stata lasciata una garza utilizzata per le medicazioni post – parto.

Nicole mamma tania denuncia

I fatti:

Dopo la tragedia di Nicole mamma Tania era stata ricoverata nell’ospedale Cannizzaro per un malore,  la diagnosi fu da subito chiara: un’infezione. Tuttavia per Nicole mamma Tania firmò le volontarie dimissioni, voleva infatti potere partecipare ai funerale della piccola.

Dopo appena 10 giorni lo stato di salute di Tania vacillò nuovamente e ancora una volta venne ricoverata nell’ospedale Cannizzaro, dove da esami medici approfonditi emerse un fatto scioccante: la presenza di un corpo estraneo, causa e ragione dell’infezione era una garza, rimasta nel corpo di Tania dopo la nascita di Nicole. Ovviamente la garza è stata estratta e Tania è stata curata.

L’episodio è stato ricostruito dinnanzi ai magistrati che indagano sulla morte della piccola; per tale infezione causata da detta garza oltre che per la morte di Nicole, mamma Tania ha sporto dettagliata denuncia. Trattasi di una denuncia querela che ipotizza il reato di lesioni personali.

Fonte della news: La Sicilia.it

 

Nicole, Mamma Tania ha parlato recentemente della sua tragedia anche in televisone

 

Ecco il racconto della morte tragica della piccola fatto  da Mamma Tania dinnanzi alle Telecamere di Domenica Live

In memoria di Nicole mamma Tania, che alle telecamere di Domenica Live sfoga tutto il suo dolore, racconta la sua versione, lo fa chiedendo giustizia. Ed alla luce dei fatti la sua richiesta è oggi ancora più importante perchè tragedie come questa non si ripetano ancora.

Mamma Tania insieme al marito racconta in tv tutta la cronaca di quella terribile giornata, il parto, lo spavento, il dolore.

“Mia figlia non l’ho mai toccata, nemmeno sfiorata. Appena è nata capivo che qualcosa non andasse, chiedevo spiegazioni e i medici mi rassicuravano. La bambina è stata normalizzata”, le dicevano i medici.

Ma poi le cose sono precipitate.

“Dalla gioia in poche ore siamo passati alla disperazione. Ma è possibile che in questo Paese non esista un sistema informatico che in casi di emergenza consenta di sapere in tempo reale qual è il posto più vicino per un ricovero d’urgenza in ospedale?!” si domanda disperato il papà.

Poi ancora una volta l’audio di quelle telefonate, terribile il ricordo, nelle quali si nega la possibilità di un posto letto per Nicole.

Per Nicole Mamma Tania chiede giustizia e le parole del Ministro Lorenzin

nicole mamma tania

Una cronaca che ha sconvolto tutto il paese, e ha puntato ancora una volta (se ce ne fosse bisogno) il dito contro la malasanità.

La procura sta ancora indagando sulla dinamica della tragedia, la clinica dove Nicole è nata è stata chiusa ai parti.

I genitori di Nicole, la mamma Tania e il papà Pietro vogliono che nessuno più debba soffrire per un dolore come questo.

Durante la trasmissione televisiva è intervenuta anche il Ministro della salute Lorenzin, per mettere all’indice i tanti, troppi casi di malasanità, soprattutto al Sud.

 

Leggi anche

Seguici