Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Significato del Nome Giusy

Qual è il significato del nome Giusy; il numero ed il colore di chi porta questo nome; quando ricorre l'onomastico; che carattere ha chi si chiama così.

Federica Federico

di Federica Federico

15 Maggio 2015

Il significato nome Giusy è carico di bellezza, è un nome ispirato al dono, alla fiducia e all’amore.
Giusy ha un’etimologia (ovvero ha un origine) molto antica: deriva dall’ebraico ‘’Josef’’ e significa “aggiunto da Dio”.

Josef era chiamato colui che arrivava per volontà divina, per dono del signore, per grazia ricevuta. Giusy così è colei che viene perché Dio l’ha condotta.

Il significato del nome Giusy: in senso laico Giusy è il frutto dell’amore, il dono del fato.

Significato del nome Giusy

Qual è il significato del nome Giusy? Scoprilo qui:

Giusy è, in ragione dell’origine di questo nome, colei che rappresenta il dono sommo della vita, il dono di Dio o, in un’accezione più laica, il regalo prezioso del destino e della natura.

Giusy porta con sé la forza di questa natura benigna e propizia che rigenera e riscalda il mondo.

Che carattere ha chi porta il nome Giusy? Scoprilo qui:

Dolce, sognatrice, leale, capace di trovare la verità negli occhi del mondo e di assaporare la gioia della vita attraverso l’amore dato e raccolto.

Giusy ama con tutta se stessa.

Generosa ed altruista è capace anche di grandi sacrifici per il bene altrui.

Chi porta questo nome è una persona che ispira la propria vita all’atto del donare, dona affetto senza chiedere nulla in cambio e lo fa in nome dell’amore.

significato del nome Giusy

Altre curiosità oltre il significato del nome Giusy:

L’onomastico si festeggia il 19 marzo in onore di San Giuseppe – Giusy è il femminile di Giuseppe che per la natura e la storia del santo, padre di Gesù, assume nelle connotazioni del nome caratteristiche più maschili.
Il numero fortunato per chi porta il nome Giusy è l’1;
Il colore di chi si chiama Giusy è il rosso;
La pietra di chi porta questo nome è il rubino, e il metallo è quello di chi è stabilmente saldo nelle sue posizioni: il ferro.

Leggi anche

Seguici