Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sintomi del Metabolismo Veloce: Cosa Mangiare e Cosa NO

Federica Federico

di Federica Federico

22 Giugno 2015

Il dimagrimento, come il mantenimento del peso forma, è un obiettivo a cui arrivare tendo conto delle peculiarità del proprio organismo, i sintomi metabolici sono una caratteristica fisica che non può essere trascurata se si cerca di dimagrire o di mantenere costante il peso corporeo. E’ perciò importante indagare i sintomi del metabolismo veloce o lento.

Il metabolismo rappresenta la velocità con cui l’organismo brucia gli elementi essenziali del cibo (zuccheri, grassi e proteine), in questo senso il metabolismo governa i processi energetici del corpo e a seconda dei sintomi del metabolismo lento o veloce va calibrata la dieta corretta per ogni individuo.

Sintomi del metabolismo veloce e dieta

Sintomi del metabolismo veloce sono:

  • Ansia;
  • Intestino regolare;
  • Iperattività;
  • Facile irritabilità nervosa;
  • Propensione a sudare molto;
  • Tendenza alla pressione alta;
  • Spiccata sensibilità al caldo;
  • Pelle e capelli grassi.

Sintomi del metabolismo veloce dieta

Ecco cosa deve e NON deve mangiare chi accusa i sintomi del metabolismo veloce

Chi ha un metabolismo veloce è un soggetto cosiddetto iperossidatore, brucia gli zuccheri molto velocemente e perciò necessita di un buon apporto di purine, sostanze proteiche dall’elevata resa energetica.

A fronte dei sintomi del metabolismo veloce è consigliabile mangiare:

Cereali, meglio se integrali o semiintegrali: Sì ai cereali non raffinati come sesamo, segale, grano saraceno, mais, orzo, avena.

Latticini: Sì a mozzarella di bufala, parmigiano, gorgonzola, taleggio,grana, pecorino e asiago.

Legumi: Sì a quelli secchi.

Carni: Sì a selvaggina, frattaglie,cavallo o maiale. E sì ai salumi, come salame, speck, mortadella e pancetta. Va fatta salva la regola della moderazione, che resta norma di principio rispetto ad ogni alimento introdotto nella dieta.

Frutta: Sì alla frutta secca da preferirsi se si ha un metabolismo veloce.

Verdura: Sì a zucchine, spinaci, asparagi, barbabietole rosse, cavolfiore, zucca gialla, funghi, carote, sedano, carciofi, cavoletti di Bruxelles,verza e ravanelli;

moderare \ evitare: pomodori, patate, peperoni, tutte le insalate a foglie, cipolle e broccoli.

Pesce: Sì a sardine,molluschi, trota, crostacei, acciughe, polpo, tonno e salmone;

moderare \ evitare: i esci bianchi come merluzzo e nasello.

Moderare \ evitare le uova e lo yogurt

Tu sai che metabolismo hai? clicca QUI per scoprirlo e fai il TEST DEL METABOLISMO 

Moderare i condimenti e ridurre l’uso del sale come dello zucchero, sono, infine, regole di buona alimentazione sempre valide.

Per esigenze di completezza va aggiunto che i sintomi del metabolismo veloce, come anche  quelli del metabolismo lento, possono in alcuni soggetti mescolarsi, ciò che conta per determinare la tipologia metabolica è sempre la predominanza dei sintomi.

 

Leggi anche

Seguici