Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

La dieta dukan: famosa dopo le nozze di Kate Middleton

Federica Federico

di Federica Federico

05 Maggio 2011

Kate Middleton, sposa regale, giunge sull’altare, sotto gli occhi del mondo, bellissima in un abito straordinariamente elegante e fiabesco.

Come damigella d’onore Kate ha scelto la sorella, altrettanto bella, giovane, fine e sinuosa; sull’altare, accanto agli sposi, non passa inosservata la “piccola” Middleton che si presenta, incantevole, fasciata in un abito bianco.

Non ci sono dubbi: le due giovani hanno un fascino non comune, sono radiose nel viso, longilinee e curate nel fisico.

L’attenzione mediatica su Kate Middleton e le sue attesissime “nozze reali” è stata altissima, “gli occhi del mondo” da tempo guardano a lei, alla coppia dei sogni, alla favola regale; insomma, su questa ragazza riflettori accesi non solo nel giorno delle sue nozze. Tutti a scrutare Kate!?!

Cosa hanno notato gli obiettivi dei fotografi e sottolineato le copertine dei giornali? La siluette di Kate, fine e magra, per qualcuno troppo esile. I ragionamenti sulla magrezza della Middleton, nell’epoca del “mito del corpo”, non potevano che sfociare in discorsi alimentari, oltre che di stile e costume. Chiaro è che l’ampiezza del personaggio e l’evento del matrimonio hanno fatto da cassa di risonanza: il risultato è che  tutti parlano della  presunta dieta di Kate, ovvero la dieta Dukan.

La dieta Dukan si è legata al nome della famiglia Middleton, le fonti di informazione sostengono che la prima ad adottare questo regime alimentare sia stata la signora Middleton, gli ottimi risultati ottenuti dalla madre avrebbero indotto le figlie a tentare la stessa strada.

In realtà poco conta il rapporto tra la dieta Dukan, i Middleton e Kate, ciò che è effettivamente importante è che il matrimonio reale ha reso famosa una dieta, che sta spopolando anche tra le giovanissime, e che, a detta della Associazione Britannica dei nutrizionisti è una dieta non equilibrata, scorretta e poco affidabile, tale consesso di medici la annovera tra le 5 peggiori diete.

Dunque, Kate a parte, attenti alla dieta Dukan! Essa altro non è che una versione della dieta proteica.

La dieta Dukan impone il seguente percorso alimentare :

Prima fasealimentazione solo proteica, in questa fase iniziale sono ammesse soltanto proteine, per cui gli alimenti consentiti saranno: carne di manzo, pollo, tacchino, pesce, crostacei, uova, latticini senza grassi e molta acqua. L’elenco completo di ciò che la dieta Dukan permette di mangiare nel corso della prima fase si limita a  soli 72 alimenti. La prima fase della dieta ha una durata variabile tra i 2 ai 7 giorni. In questo lasso di tempo chi sceglie la  dieta Dukan deve assolutamente rinunciare a carboidrati, verdura e frutta.

Le buone regole alimentari, invece, ruotano tutte intorno alla varietà dei cibi offerti da una dieta, senza considerare, poi, che il primo monito dei nutrizionisti è la ben nota norma delle 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura, è risaputo che una corretta alimentazione esige sempre che si consumino almeno 5 porzioni  tra frutta e verdura nell’arco della giornata.

Seconda fase – detta anche di “crociera” – pure in questa fase gli alimenti consentiti restano principalmente proteici, essi si alterneranno ciclicamente e verranno aggiunte delle verdure, quelle consentite sono 28 specie di verdure. Tale fase prosegue sino al  raggiungimento del peso desiderato.

Non ben si comprende il concetto di desiderato, infatti una dieta dovrebbe punatre al peso forma, al peso necessario e sufficiente per stare in salute, non, invece, a quello desiderato che non sempre coincide né con il benessere, né con la bellezza.

Terza fase – secondo i parametri della dieta Dukan questo sarebbe il momento dell’assestamento: va consolidato il peso raggiunto. Sono possibili, nel corso di questa fase, delle piccole aggiunte: moderate porzioni di frutta, di pane e di formaggio.  Tale fase di assestamento andrebbe protratta per un tempo paria 10 giorni per ogni chilo perso.

Quarta fase –  ovvero la fase conclusiva; a questo punto diviene possibile mangiare normalmente, ma  l’ordinaria varietà alimentare andrebbe, per mantenere il peso ottenuto, sempre interrotta per un giorno a settimana, giorno in cui si tornerebbe ad assumere solo proteine.

Il “pericolo” della dieta Dukan risiede nella sua stessa essenza: è fortemente sbilanciata sulle proteine e questo è un insidioso difetto, soprattutto nella prima fase, che è esclusivamente proteica, quindi inadatta a chi ha problmi di salute.

Leggi anche

Seguici