Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Santo del Giorno 27 Giugno: Cirillo

Santo del Giorno 27 giugno: Oggi San Cirillo, vescovo di Alessandria e dottore della Chiesa. Leggi la storia di questo santo protagonista di tanti dibattiti

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

27 Giugno 2015

Santo del giorno 27 giugno. Oggi si celebra un santo dal nome particolare: San Cirillo d’Alessandria,e tutti coloro che si chiamano così in suo onore.

Santo del giorno 27 giugno, storia e origini del nome

Cirillo deriva dal greco Κυριλλος-Kyrillos- (alcune fonti attestano dal persiano Kurush), latinizzato in Cyrillus, che significa ‘giovane re’.

santo del giorno 27 Giugno

All’epoca della nascita del santo Cirillo, nel 370, la chiesa romana stava conoscendo un momento di declino, del quale si approfittò la chiesa orientale,e lui, successore di teofilo suo zio e patriarca di Alessandria sapeva come avrebbe dovuto agire per approfittare di questa debolezza romana.

Cirillo fu presto avviato alla carriera ecclesiastica, e divenne presto lettore nel sinodo della Quercia per volere del patriarca zio (403).

Nel 412, alla morte di Teofilo, gli successe e mantenne lo stile precedente che vedeva la chiesa consolidare il proprio ruolo in città, tant’è che Cirillo venne definito “il faraone cristiano”.

Alcuni lo accusarono di essere invischiato nella morte della filosofa Ipazia, me Cirillo ebbe sempre chiaro in mente che la chiesa doveva essere un caposaldo della sua città, e si battè contro il paganesimo e il giudaismo, e persino contro i delatori interni alla sua chiesa.

E infatti dal 428 fino alla sua morte, Cirillo fu al centro della controversia contro il patriarca di Costantinopoli Nestorio, il quale difendeva la dottrina duofisita della natura di Gesù (ovvero considerava Gesù uomo, discutendone la natura divina).

I fatti gli diedero ragione e durante il III Concilio Ecumenico di Efeso (431) si concluse che le teorie di Cirillo dovevano essere riconosciute universalmente.

Anche in politica Cirillo si rivelò un abile diplomatico, ricucendo lo strappo con Antiochia, sebbene questa pax durò solo alcuni anni (431/433).

Morì nel 444, e nel 1882 Papa Leone XIII lo nominò Dottore della Chiesa.

Altri santi che portano questo nome vengono ricordati il 14 febbraio (San Cirillo e Metodio), il 18 marzo (Cirillo di Gerusalemme), il 9 giugno (san Cirillo del Lago Bianco), il 9 luglio (san Cirillo di Antiochia), il 9 e il 28 ottobre.

Curiosità per chi porta il nome del santo del giorno 27 giugno

Cirillo è un nome raro in Italia, solo 2766 persone si chiamano così (893° posto per diffusione), maggiormente concentrate in Veneto.

 

Chi si chiama così è una persona impulsiva che segue spesso il suo istinto.

E’ testardo e spontaneo, e cerca sempre di distinguersi seguendo un suo percorso, spesso anticonformista.

 

  • Il suo Numero è il 6
  • Il suo Colore è il Rosso
  • La sua Pietra è il Rubino

 

Altri santi celebrati oggi: santa Gudene; san Zoilo; san Sansone Prete; san Giovanni; sant’Arialdo; san Tommaso Toán; beata Margherita Bays; beata Luisa Teresa Montaignac de Chauvance.

Leggi anche

Seguici