Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Festa della mamma: la vita delle mamme, come cambia la casa

DottAnnamaria

di Dott.ssa Annamaria Del Vecchio

07 Maggio 2011

Prima:  bagno sempre ordinato, maniacalmente sistemati vari smalti accanto ai solventi per unghie  e limette. Nella mensola sottostante ombretti e matite accuratamente accoppiate: quelle delle labbra e quelle per gli occhi. Accanto l’inseparabile amica piastra col cugino phon  con i loro rispettivi fili colmi di mollettini e mollettoni per i capelli pronti sempre a sparire nei momenti meno opportuni. In un bicchierino
ben riposto pinzettina per sopracciglia e striscette depilatorie per il baffetto in eterna ricrescita ma noi altrettanto pronte ad eliminarlo.

Ora: bagno sempre una trincea.
Sulla vasca il bagnoschiuma  per il bambino ha preso il posto dei nostri sali da bagno. Nel bicchierino della pinzettina ecco comparire le forbicine per il piccolino, l’aspiratore nasale e qualche soluzione fisiologica ( non si sa perché ma quelle compaiono con la stessa velocità con la quale scompaiono i mollettoni per i capelli).
Il phon e la piastra si sono dovuti un pò stringere per fare posto alla spazzolina del nostro campione a far compagnia le nostre  matite adesso ci sono creme,  cremine e oli pediatrici.

Prima: camera da letto praticamente un altare consacrato all’amore.
Il comò dedicato completamente al contenitore dei nostri gioielli e biscotteria, collane, collanine e orecchini e i suoi  quattro cassetti, ovviamente riservati a noi donne ( al maritino spetta solo uno piccolo nell’
armadio)

Dopo: spariti collane, collanine e orecchini che devono uscire dalla portata dei bambini per ovvie ragioni di sicurezza, ed ecco comparire un asciugamano, 10 pannolini fissi, crema e salviettine.
I cassetti del comò dedicati a noi sono diventati tre perché nel quarto c’è un pò di tutto per l’urgenza notturna del cambio pannolino.
Il comodino accanto al letto dalla parte dove dormiamo noi mamme ha lasciato il posto alla culla, per spostarsi qualche centimetro e sopra accanto al nostro libro preferito è sparita la tela aida per la nostra passione del punto croce, diversamente, ecco apparire la telecamerina a luci infrarosse per visionare il piccolino quando dorme e noi siamo nelle altre stanze.

Nella  stanzetta accanto usata in precedenza solo come  un ripostiglio per il nostro asse da stiro, per i panni che attendevano di essere stirati e qualche scatolone ancora in attesa di essere sistemato dal giorno del trasloco, adesso troviamo una bella cameretta ( ma lo spazio per l’asse  c’è sempre e la pila di panni in attesa è pure aumentata, ma noi siamo state brave a trovargli un posto un po’ riparato dove non si vedono tanto).

La nostra carissima sala con il nostro amato divano ha dovuto fare spazio anche a passeggino, seggiolone e box. Fuori il portone  di casa nostra accanto la scritta “Attenti al  cane” manca la scritta “Attenti ai giochi a terra”.

Il piano di lavoro della cucina, accuratamente scelto in okite,   adesso è piano di appoggio di biberon, latte e camomilla,  accanto però non manca la nostra amatissima macchinetta del caffè.

Sul divano a fare compagnia alla nostra borsa c’è un pile pronto a coprire il bambino ….anzi, a coprire padre e figlio nei momenti di pennichella improvvisa e tra i nostri dvd di film   si fanno spazio quelli di cartoni animati e zecchini d’oro degli ultimi 6 anni ( a noi mamme piace sempre tenerci aggiornate).

Ecco come diventa la casa quando tra gli abitanti arriva un topino di 50 cm che nonostante le dimensioni ridotte riempie casa, giardino e auto di tanti giochini, ciucci e  massaggia gengive.

Quanto tempo dedicato a scegliere cucina, camera da letto? Tantissimo tempo, come il tempo dedicato alla scelta della parete più adatta al divano!!!

Ci viene da ridere adesso se pensiamo quanti secondi abbiamo impiegato a scegliere il posto del box e del sediolone. Praticamente 30 secondi!!!

Che bella la nostra nuova casa!!!

Leggi anche

Seguici