Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Google+: Google sfida Facebook e diventa social network

Licia

di Mamma Licia

05 Luglio 2011

Google+

Stanchi di Facebook, ma attratti dai social network? Sta per arrivare una grande novità.

Google sta per mettere in rete una nuova piattaforma per l’interazione sociale che molto probabilmente darà del filo da torcere al social network attualmente più utilizzato nel mondo.

Si chiama Google+ (da leggere Plus non più) ed è stato battezzato l’anti-Facebook.

Molte le somiglianze tra i due social network, ma moltissime anche le differenze. A cominciare da quell’importante aspetto nei confronti del quale troppo spesso Facebook ha mostrato le sue falle: la privacy e la tutela dei dati personali. Google+, infatti, promette un controllo granulare sulle informazioni condivise grazie anche alla possibilità di decidere personalmente chi può vedere cosa e di disabilitare a piacimento le azioni che vengono compiute e rese visibili agli altri.

Stream, cioè “flusso”, è il nome che Google+ ha dato alla pagina principale (la bacheca di Facebook per intenderci). Al suo interno gli utenti potranno mostrare tutti i contenuti che vogliono condividere con gli amici (pensieri, immagini, link, luoghi etc.), con la novità, rispetto a Facebook, di poter restringere la visualizzazione a determinate “cerchie” di amici (i Circles). L’utente, cioè, potrà scegliere a chi, tra tutti gli amici, vorrà far vedere ciò che ha pubblicato sulla sua Stream.

In Google+, il “mi piace” facebookiano sarà sostituito dal +1 ed avrà la stessa funzione.

 

Nella pagina iniziale, a destra, saranno visibili alcuni amici, qualche consiglio per le nuove conoscenze ed i link ai “videoritrovi”. Ed ecco un’altra novità di Google+: i Google Hangout. Si tratta di incontri video e/ audio, piazzette virtuali, nei quali riunire gli amici o alcuni di essi (anche qui sarà possibile operare la scelta restringendo i Circle) e chiacchierare insieme ad essi oppure guardare insieme un video su youtube.

Nella pagina a sinistra, invece, saranno visibili il link a Google Sparks, gli Spunti, un feed che permetterà di visualizzare i contenuti inerenti gli argomenti che più interessano gli utenti, e il box della chat.

Anche su Google+ sarà possibile condividere le proprie immagini/foto. Tre le sezioni principali previste per questo scopo: “Foto delle tue cerchie”, “Foto di te” e “I Tuoi album”.

Interessanti sono i Google Circles. Sono gli “amici” di Facebook, ma Google+ ne ha voluto ampliare tipologia, separandoli per interessi: ci saranno i Friends, con i quali voler condividere, ad esempio, le foto del proprio viaggio di nozze, e gli Acquitances (i Conoscenti), ai quali non si vogliono mostrare queste foto, ma altre, più anonime e meno intime.

Nonostante si rincorrano voci (ed anche bufale) sulla sua già avvenuta apertura al pubblico internauta, Google+ è ancora adesso accessibile a pochi, limitati, utenti, che sono stati selezionati tramite la modalità degli inviti. Il nuovissimo social network è attualmente in fase beta, e solamente dopo aver superato la fase di testing – grazie alla quale si potranno ridurre bug e falle – verrà aperto a tutti gli appassionati di piattaforme sociali.

Impossibile fare previsioni sull’apertura ufficiale di Google+. Nell’attesa non ci resta che sperare in un invito.

 

Leggi anche

Seguici