Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Claudio Sona: bufera sul trono gay di Uomini e Donne

Nelle ultime ore non si parla d’altro, una nuova bufera ha colpito la nota trasmissione Uomini e Donne, nell’occhio del ciclone Claudio Sona protagonista del trono gay

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

14 Giugno 2017

In molti sembravano non aspettare altro, soprattutto gli haters che non hanno mai creduto alla veridicità dei sentimenti manifestati da Claudio Sona, ex protagonista del primo trono gay di Uomini e Donne.

La sua storia d’amore con Mario Serpa, il ragazzo che ha scelto alla fine del suo percorso, ha conquistato i cuori di molti telespettatori che vedevano in loro qualcosa di fresco, puro e vero, qualcosa di molto diverso dai classici litigi tra le corteggiatrici che negli ultimi anni hanno caratterizzato il trono classico.

 

Insomma una sfida che Maria De Filippi, spesso contestata per aver scelto di trattare in televisione un argomento considerato ancora tabù nel nostro paese (per la serie “Io non sono contro i gay purché facciano le “cose loro” in privato, ergo se volete baciarvi fatelo di nascosto – ndr), sembrava aver vinto.

Questo fino a quando, poche ore fa, il modello brasiliano Juan Fran Sierra, ex fidanzato dello stilista Stefano Gabbana e, almeno fino ad oggi, ex fidanzato di Claudio Sona, ha deciso di rivelare a tutti quella che sostiene essere l’unica e sola verità.

Claudio Sona: bufera sul trono gay di Uomini e Donne.

Claudio Sona: bufera sul trono gay di Uomini e Donne

Cerco di riassumere brevemente la contorta situazione.

Sin dall’inizio del trono gay, sul web si era ipotizzato che Claudio Sona fosse ancora fidanzato con Juan Fran Sierra, condizione che, se risultata come vera, non gli avrebbe in alcun modo permesso di partecipare al programma che, come ben sappiamo, è dedicato ai single che cercano l’anima gemella.

Accuse che, seppur restituite più volte al mittente, hanno continuato a circolare insinuando dubbi sulla veridicità delle intenzioni dell’ex tronista.

 

Seguitissimo e molto amato, il trono di Claudio Sona, proseguito nonostante le suddette voci, si è poi concluso il 16 dicembre del 2016, giorno della messa in onda della sua scelta.

 

 

 

 

Definito da alcuni fans “Il trono più emozionante di tutte le edizioni” che hanno affermato “Mai c’è stato né ci sarà tronista migliore di Claudio e corteggiatore migliore di Mario”, il trono gay, ma soprattutto la coppia Claudio/Mario, aveva finalmente permesso di “sdonagare” quell’amore che ancora oggi in tanti sono costretti a nascondere.

Un’importantissima opportunità che, come ha dichiarato Alberto Dandolo, giornalista di “Oggi” e “Dagospia”, Claudio Sona avrebbe distrutto e reso vana con le sue bugie.

 

Poco dopo la scelta infatti il noto stilista Stefano Gabbana aveva così commentato una foto della neo coppia postata sul profilo instagram ufficiale dell’ex tronista:

Claudio Sona: bufera sul trono gay di Uomini e Donne

Una segnalazione rimasta in sordina, riaccesasi poco dopo la fine della storia d’amore tra il Sona e Mario Serpa, ufficializzata il 5 marzo del 2017, ed esplosa proprio in questi giorni.

Come promesso la settimana scorsa, il modella brasiliano Sierra ha pubblicato alcuni video che incastrerebbero Claudio Sona.

A detta di Juan, i due non si sono mai lasciati e hanno continuato la loro relazione per tutta la durata della partecipazione di Claudio a Uomini e Donne.

Il modello si sarebbe fatto momentaneamente da parte per dare il tempo al veronese di mettere in pratica alcuni suoi progetti 8non viene specificato quali).

 

I video, 6 in totale che facevano riferimento ad una telefonata intervenuta tra i due il 24 febbraio del 2017, non sono più disponibili sul profilo instagram di Sierra, tuttavia il forum Il Vicolo delle News ne ha riportato qui la trascrizione.

In seguito, sia la redazione di Uomini e Donne che lo stesso Claudio Sona hanno rilasciato alcune dichiarazioni.

La prima ha dichiarato di credere alla buona fede dell’ex tronista:

 

Claudio Sona: bufera sul trono gay di Uomini e Donne

mentre il diretto interessato ha ribadito di aver preso parte alla trasmissione come single:

<<La relazione con lui è finita ben prima del trono. Ero sentimentalmente libero quando decisi di partecipare al programma, ma ho continuato a volergli bene: l’affetto non si spegne con un interruttore>>.

 

 

 

Un post condiviso da Claudio Sona (@realclaudiosona) in data:

   

 

 

Non è mancata la contro risposta da parte di Juan che, ancora una volta, ha dichiarato di avere le prove della loro relazione, esortando l’ex compagno ad autorizzarlo nel renderle pubbliche.      

 

 

 

Un post condiviso da Juan Sierra (@juanfransierra) in data:

 

 

La vicenda, neanche a dirlo, è seguita con molto interesse dagli haters e dagli ex followers di Claudio Sona, ma ancor più in coloro che contestavano il trono gay.

Ebbene, volendo analizzare il tutto, quello che in tanti avevano definito come un’assoluta novità in realtà si è rivelata essere una scena già vista e più volte ipotizzata.

 

Nelle passate edizioni di Uomini e Donne infatti, parlo in particolar modo del trono classico, quello che i “ben pensanti” oggi chiamano “trono etero”, sono state raccolte diverse segnalazioni nei confronti di questo e quella tronista o corteggiatore/trice.

Basti pensare al più recente caso di Lucas Peracchi, alle segnalazioni su Alessia Cammarota che hanno fatto tribolare Aldo Palmeri e via discorrendo.

 

 

Partendo dal presupposto che chi partecipa a Uomini e Donne è anche in cerca di visibilità – dopotutto sono persone che curano molto il proprio aspetto, non dovrebbero avere difficoltà nel trovare un compagno o una compagna nella vita reale – la segnalazione di Claudio Sona non ha fatto altro che porre sullo stesso medesimo piano il trono gay e quello classico.

L’amore è e resta amore sia che i protagonisti siano etero o gay, le emozioni e i sentimenti non cambiano se a viverle sono un uomo e una donna oppure due uomini o ancora due donne.

Prima avevo accennato ad Alberto Dandolo che ha dato un’ulteriore giusta interpretazione alla vicenda che in queste ultime ore ha colpito Claudio Sona.

Il noto giornalista ha definito come “cosa assai seria” le accuse di Juan perhcé, al di là del gossip e dell’inciucio, c’è e ci sarà sempre qualcuno che approfitterà dell’occasione per screditare quell’amore che in tanti, troppi, vogliono rimanga nascosto.

<< Sona ha buttato nel cesso molte cose assai più importanti della sua dignità […] Ha buttato nel cesso infatti una occasione non solo per lui ma soprattutto per noi! Dove per “noi” non intendo solo la comunità lgbt, intendo proprio tutti tutti. Eh si, perchè questo “minus -habens” non si è reso conto di essere un simbolo. Un simbolo di riscatto di una società, la nostra, che per molti versi e in alcune sue non trascurabili frange avverte ancora l’omosessuale come un “diverso”>>.

Nel suo lungo post, Dandolo spiega il lavoro fatto da Maria De Filippi, l’aver sdoganato “la naturalezza dell’amore tra persone dello stesso sesso” ancora e troppo spesso vista come un qualcosa da temere, da respingere, da combattere.

<<Far vedere alla signora Giuseppina che non è così anormale se Mario, il figlio gay della sua vicina di casa, la signora Concetta, viveva con Aniello e si baciavano sulle scale. Maria De Filippi ha ingenuamente creduto che questo tizio potesse incarnare il riscatto di tanti ragazzi , attraverso l’enorme chance che gli era stata data […] Peccato, abbiamo perso tutti una occasione>>.

 

 

CLAUDIO SO(L)A
Questa faccenda del tronista gay Claudio Sona e del suo pubblico sputtanamento da parte del vero…

Pubblicato da Alberto Dandolo su Martedì 13 giugno 2017

 

 

In effetti si potrebbe pensare di aver perso un’occasione ma, come detto in precedenza, la bufera che ha travolto Claudio Sona ha anche dimostrato che l’amore, ma anche la ricerca della popolarità, non ha preferenze sessuali, è uguale per tutti.

 

Leggi anche

Seguici