Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Caldo anomalo: quanto durerà l’ondata di caldo eccezionale

L'aria si rinfresca a partire da oggi, ma per dichiarare veramente scongiurato il caldo anomalo bisognerà pazientare e aspettare la seconda decade di agosto

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

06 Agosto 2017

Il caldo anomalo che in questi giorni ha investito l’Italia si chiama “Lucifero” o, per meglio dire, “Lucifero” è il nome dato dai meteorologi all’anticiclone africano che si è abbattuto sulla penisola.

 

L’ondata di caldo anomalo, persino eccezionale per  intensità e durata, ha interessato dapprima il Centro Nord, poi si è allargata al Nord e al Sud:

in Valpadana, nelle zone interne della Toscana, nell’Umbria, nel Lazio, nelle Marche, in Campania, in Basilicata, in Puglia e in Sardegna le colonnine di mercurio hanno toccato i 41°, percepiti anche 45 complice l’umidità.

Il caldo anomalo portato da Lucifero ha avuto una particolarità a cui l’italiano non è avvezzo:

le temperature giornaliere non hanno subito l’usuale calo serale e notturno, anche di sera, infatti, le minime sono rimaste elevate e si sono mediamente registrate temperature serali intorno ai 25 gradi.

Caldo anomalo, anticiclone africano

Fino a quando durerà questo caldo anomalo?

L’intensità dell’anticiclone africano Lucifero dovrebbe calare a far data da oggi 6 agosto.

 

I primi segni di cedimento dell’anticiclone “Lucifero” si rintracceranno sin da oggi sulle estreme regioni settentrionali, lì il caldo anomalo sarà spezzato da rovesci sparsi e temporali.

 

E’ allerta arancione per rischio idrogeologico (possibile conseguenza di nubifragi e temporali) su tutti i settori settentrionali del Veneto, mentre è allerta gialla su una vasta area del settentrione, dal Piemonte occidentale dell’Emilia-Romagna. Ne dà notizia il CentroMeteoIitaliano.it

 

Attenzione, però, il caldo anomalo di questi giorni non lascerà spazio al fresco tanto facilmente:

per i prossimi 4 giorni si prospettano temperature meno roventi e una complessiva diminuzione dell’afa ma “Lucifero” abbandonerà la penisola, meteorologicamente parlando, solo dopo il 10 di agosto.

 

E’ prevista solo per Ferragosto una corrente nordatlantica che potrebbe rinfrescare anche la penisola.

Per la metà di agosto potrebbe arrivare sul nostro Paese aria fresca accompagnata da una possibile instabilità meteorologica e quindi da qualche temporale.

 

In altre parole per dichiarare scongiurato il caldo anomalo bisognerà aspettare la seconda decade di agosto.

Fonte Immagine di copertina Ingimage con licenza d’uso – ID Immagine: ISS_10326_11596

Leggi anche

Seguici