Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Favole per bambini, disegni da colorare: Cappuccetto Rosso

di Mamma Giò

10 Ottobre 2011

Cappuccetto Rosso

Favola scritta dai Fratelli Grimm è indicata per bambini dai 3 ai 5 anni.
Cappuccetto Rosso è una delle fiabe europee più conosciuta al mondo, narra la storia di una graziosa bambina chiamata da tutti Cappuccetto Rosso, perché non si separava mai da un cappuccio rosso che le aveva regalato la nonna.
Un giorno la mamma le preparò un bel cestino pieno di vivande, da portare alla nonna ammalata e le raccomandò di seguire il percorso sulla strada evitando il bosco perché poteva imbattersi in qualche lupo. Cappuccetto Rosso rassicurò la mamma e si incamminò verso la casa della nonna. Ma, ignorando la promessa fatta alla madre, si inoltrò nel bosco.
Sopraggiunse il lupo, che le chiese dove se ne andasse tutta sola soletta e Cappuccetto Rosso prontamente rispose che andava a portare il cestino pieno di buone cose da mangiare alla sua nonnina ammalata.
Il lupo pensò di raggiungere la casa della nonna prima di Cappuccetto e fingendosi quest’ultima divorò la povera nonnina.
Il lupo si travestì con gli abiti della nonna, si infilò nel letto ed aspetto l’arrivo di Cappuccetto Rosso che nel frattempo, si era fermata nel bosco a raccogliere dei fiorellini da portare in regalo alla nonnina.
Quando Cappuccetto Rosso arrivò, trovò la porta di casa spalancata, entrò, guardò la nonna ed esclamò “Oh, nonna, che orecchie grandi che hai!”, “Per sentirti meglio!” rispose il lupo. Ed ancora “Oh, nonna, che occhi grossi che hai!“, “Per guardarti meglio!“. “Oh nonna che bocca grande che hai!” “Per mangiarti meglio!” e fu così che il lupo in un balzo si avventò su Cappuccetto e ne fece un sol boccone. Sazio della bella scorpacciata, il lupo si addormentò ed incominciò a russare tanto forte da attirare l’attenzione di un cacciatore che si trovava a passare da quelle parti.
Il cacciatore con gran stupore vide il lupo, intuì ciò che era successo e decise di prendere un paio di forbici per tagliare la pancia del lupo.
E fu così che Cappuccetto Rosso e la sua nonna furono salvate.
Cappuccetto Rosso raccolse delle enormi pietre, con le quali riempì la pancia del lupo.
Quando il lupo si svegliò iniziò a scappare ma le pietre erano così pesanti che lo fecero cadere in terra e morì.
Fu così che tutti furono felici; la nonna ricevette il suo cestino di vivande, il cacciatore portò a casa la pelle del lupo e la piccola Cappuccetto imparò la lezione: non avrebbe più disobbedito alla sua mamma.
Dopo aver raccontato la favola ai vostri bimbi potete proporre loro anche una versione da colorare; l’uso del colore sulle immagini del racconto consentirà ai bambini di partecipare alla storia, di viverne le emozioni con la propria fantasia:

Leggi anche

Seguici