Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bambino di 9 anni ustionato: ecco cosa è accaduto

L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio, il bambino di 9 anni ustionato stava giocando a casa dei nonni quando si è bruciato volto e braccia. Ecco che cosa è successo al piccolo

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

11 Ottobre 2017

I bambini, impavidi e curiosi esploratori, sono in grado di trasformare anche la più semplice delle idee in una grande nuova avventura.

Questa loro indole va sì spronata ai fini della crescita ma anche controllata, seppur non in modo assillante, da parte degli adulti al fine di evitare loro problemi ed incidenti, a volte anche gravi.

Proprio come accaduto al bambino di 9 anni ustionato che proprio ieri è stato portato d’urgenza in ospedale per le ferite riportate a seguito di un gioco un po’ troppo pericoloso.

Bambino di 9 anni ustionato: ecco cosa è accaduto.

Bambino di 9 anni ustionato: ecco cosa è accaduto

Era a casa dei nonni, residenti a Santena, comune piemontese della provincia di Torino, più esattamente stava giocando al piccolo chimico nel loro garage anche se, dagli articoli pubblicati sulla stampa locale, non è chiaro se fosse da solo o in compagnia di uno dei parenti.

Con molta probabilità, il suo voleva essere un semplice esperimento, nato, come detto prima, dalla curiosità tipica di ogni bambino, un gioco che purtroppo ha avuto esiti imprevisti e quasi tragici.

 

Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri giunti sul luogo dell’incidente, il bambino di 9 anni ustionato stava realizzando una miscela a base di olio di motore e detersivo, forse disgorgante, composto da acido solfridico.

Quest’ultimo è una sostanza considerata estremamente pericolosa e velenosa che, pura e ad alte concentrazioni, può danneggiare diversi sistemi del corpo.

 

Il bambino di 9 anni ustionato ha unito i due liquidi ponendoli all’interno di un recipiente di plastica, la reazione chimica ottenuta lo ha investito in faccia e sulle braccia causandogli ustioni di primo e secondo grado.

I nonni hanno prontamente allertato i soccorsi che, grazie all’elisoccorso del 118, hanno provveduto al trasferimento immediato del piccolo presso l’ospedale infantile Regina Margherita di Torino dove i medici gli hanno curato le ferite definite serie ma non eccessivamente gravi.

 

Come detto in precedenza, non è chiaro se il bambino di 9 anni ustionato fosse da solo o in compagnia di un adulto.

Tuttavia, non volendo colpevolizzare nessuno perché siamo consapevoli dell’imprevedibilità dei bambini, questo incidente ci ricorda per l’appunto quanto sia importante l’attenzione verso i bambini, nonché insegnare loro a chiedere il permesso prima di utilizzare determinati prodotti.

Leggi anche

Seguici