Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bambino di 12 anni terrorizzato si getta dal balcone

Un bambino di 12 anni si getta disperatamente dal balcone di casa per cercare di sfuggire alle fiamme che lo avevano avvolto. Ecco cosa è successo

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

31 Ottobre 2017

Sopraffatto dalla paura che l’ha attanagliato non appena le fiamme hanno avvolto il suo corpo, il bambino di 12 anni si è gettato dal balcone della propria abitazione facendo un volo di circa 5 metri.

Le persone che hanno assistito alla scena oggi parlano di un vero e proprio miracolo in quanto il piccolo ha sì riportato ferite ma le sue attuali condizioni non rappresentano un rischio per la sua vita.

Bambino di 12 anni si getta dal balcone per sfuggire alle fiamme.

Bambino di 12 anni si getta dal balcone

I fatti, che si sono svolti a Baiano, piccolo paese campano situato nella provincia di Avellino, risalgono al tardo pomeriggio di domenica scorsa, 29 ottobre 2017.

Mentre la madre si era momentaneamente allontanata, un bambino di 12 anni e la sorellina di qualche anno più piccola di lui si trovano nella loro abitazione quando, forse a causa dell’abbassamento improvviso delle temperature di questi ultimi giorni, hanno pensato di accendere la stufa a legna per potersi riscaldare un po’.

 

Tale gesto però si è rivelato fatale per il bambino di 12 anni che, munito di una bottiglia di alcool etilico, ha iniziato a spruzzare il liquido nella stufa per alimentare il fuoco.

Ciò ha generato un ritorno di fiamma e in un attimo il piccolo si è ritrovato avvolto dalle fiamme che stavano bruciando i suoi vestiti e il suo corpo.

Terrorizzato da quanto gli stava accadendo, il bambino di 12 anni non ha trovato altra alternativa se non buttarsi dal balcone dell’appartamento situato al primo piano dello stabile nel quale abita.

Un volo di circa 5 metri che, per fortuna, non gli è stato fatale ma gli ha causato diversi traumi e fratture, oltre alle ustioni provocate dalle fiamme.

 

Portato all’ospedale Santa Maria della Pietà di Nola (NA), il 12enne  è stato poi trasferito al Moscati di Avellino ed infine all’ospedale Santobono di Napoli dove è attualmente ricoverato in prognosi riservata anche se, come riportano le fonti stampa locali, non viene dichiarato in pericolo di vita.

Sulla vicenda indagano ora i carabinieri della compagnia di Baiano.

 

Fonte: Il Mattino BassaIrpinia

Leggi anche

Seguici