Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Strage di Latina: Luigi Capasso era stato sospeso dall’arma

Luigi Capasso era stato sospeso dall'arma: allora la sospensione fu di 5 anni per truffa. Alla vigilia della strage di Latina, invece, subì una sola settimana di congedo.

Federica Federico

di Federica Federico

10 Marzo 2018

Già prima della strage di Latina, l’appuntato Luigi Capasso si era trovato in una posizione delicata rispetto al corpo dei Carabinieri a cui apparteneva: era stato sospeso dall’Arma per una truffa ad un’assicurazione.

 

Luigi Capasso era stato sospeso dall’arma, la trasmissione televisiva “Chi l’Ha Visto” conferma la veridicità della notizia:

 

la sospensione, stando a quanto riportato nel corso della puntata del 7 marzo (minuto 00:59 del video pubblicato su Ray Play),  durò 5 anni nei quali Luigi Capasso fu retribuito a metà stipendio.

Luigi Capasso era stato sospeso dall'arma

 

Quando Antonietta affermò la sua volontà di separarsi  (cosa che avvenne, con decisa determinazione da parte di lei, dopo l’aggressione subita all’esterno della fabbrica dove lavorava)  Luigi Capasso chiese un alloggio all’arma dei Carabinieri.

 

La signora Michela, amica carissima di Antonietta, è oggi testimone dei retroscena della strage di Latina. A “Chi l’Ha Visto” a rivelato che fu il Capasso a lasciare la casa familiare, lo fece proprio dopo l’aggressione perpetrata contro la moglie all’esterno della fabbrica presso cui Antonietta era impiegata.

I colleghi riferiscono di una aggressione violenta motivata dalla gelosia di Luigi. Secondo tutti Antonietta era una moglie fedele ed è una persona per bene, pertanto quell’ira del Capasso appariva completamente irrazionale e immotivata.

 

Separazione dolorosa, fu questa la motivazione che espresse Luigi Capasso all’Arma all’atto della richiesta di alloggio. 

In quest’occasione il Capasso fu sottoposto a visita medica, la commissione esaminante stabilì per lui una settimana di congedo nella quale gli venne tolta la pistola di ordinanza. 

 

Luigi Capasso era stato sospeso dall’arma: allora la sospensione fu di 5 anni per truffa.  Alla vigilia della strage di Latina, invece, subì una sola settimana di congedo.

 

Trascorso quel breve periodo la commissione rivide la pratica reintegrando completamente il Capasso in servizio e statuendo che poteva riavere l’arma di ordinanza.

Luigi Capasso con quell’arma ha ucciso le sue bambine e ridotto la moglie in fin di vita.

Leggi anche

Seguici