Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Wilma Helena Faissol, Lady Facchinetti, racconta il suo passato

Wilma Helena Faissol, moglie di Francesco Facchinetti, racconta la sofferenza del suo passato attraverso un’intervista rilasciata al settimanale Oggi

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

17 Marzo 2018

È divenuta nota in Italia per essere la moglie di Francesco Facchinetti, non è quindi un caso che per il suo profilo instagram, tra l’altro seguitissimo da oltre 204mila followers, abbia usato come nickname proprio Lady Facchinetti.

Parliamo ovviamente di Wilma Helena Faissol, modella e fashion blogger di origine brasiliana, ma soprattutto moglie mamma con una personalità irriverente, ironica ed intelligente, frutto di un passato non sempre felice.

 

Wilma Helena Faissol, Lady Facchinetti, racconta il suo passato.

 
Wilma Helena Faissol, Lady Facchinetti, racconta il suo passato
 

Nata in Brasile da padre libanese, cresciuta in Svizzera e vissuta a New York, Wilma Helena Faissol oggi vive con la sua famiglia allargata a Mariano Comense, un piccolo comune lombardo situato in provincia di Como.

 

Pur continuando a rendere pubblica la sua vita privata attraverso i suoi post istagram, Lady Facchinetti è sempre stata restia a rilasciare interviste – lei scherzosamente sostiene le sia vietato in quanto, essendo una donna senza filtri, rischia di rovinare il fascino del marito – soprattutto quelle inerenti il suo passato, rimasto fino ad ora un’incognita per molti.

Eppure Wilma Helena Faissol ha deciso di fare un’eccezione per il settimanale, rivelando tra le pagine dello stesso il suo lato più umano e profondo.

“Mio padre si è sposato tre volte, siamo nove figli. Molto legati e col senso della famiglia. Papà è un uomo di scienza e oggi a 83 anni ancora va in giro per il mondo a fare congressi”.

 

 

Lady Facchinetti racconta che avrebbe voluto seguire le orme del genitore ma, poco dopo la laurea, ha compreso di non poter mai essere alla sua altezza ed è scappata a New York per seguire un corso di teatro e lavorare nel settore marketing e comunicazione.

Folle e dinamica, Wilma Helena Faissol attribuisce questo lato del suo carattere ai suoi trascorsi in ospedale, proprio in quei luoghi infatti ha potuto conoscere la miseria, la fame e la vera sofferenza di coloro che non avevano nulla e che sempre più spesso morivano nell’indifferenza più totale.

“Per sei anni ho lavorato in un ospedale brasiliano in cui ne ho viste di tutti i colori e ho capito tante cose. Ho vissuto in mezzo alla sofferenza vera, al dolore fisico che diventava estremo, insopportabile. Ho visto persone che facevano la coda per farsi curare e che morivano prima di essere entrate in ospedale. Mi sono morti fra le braccia 9 bambini. Sono esperienze che ti restano addosso per sempre e ti rendono diversa”.

Wilma Helena Faissol ricorda quella realtà con amara tristezza, dei tanti neonati gettati nella spazzatura, i medici prepotenti ma anche la generosità di coloro che, pur non avendo nulla, dividevano il pane con chi stava peggio.

“Ho capito che per fare quel mestiere devi avere un cuore gigante, ma al tempo stesso duro. In casa ero cambiata, non sopportavo i miei privilegi, non riuscivo a farmi una ragione di tanta discrepanza sociale”.

 

Un post condiviso da Wilma Facchinetti (@ladyfacchinetti) in data:

 

Oggi Wilma Helena Faissol è mamma di 3 bambini e la sua vita può definirsi agiata.

 

Nonostante ciò, non dimentica quell’esperienza che l’ha segnata profondamente e la usa per insegnare ai suoi figli – Charlotte, avuta da una precedente relazione, Leone, nato il 29 ottobre 2014, e Lavinia, nata l’8 marzo 2016 – a non sprecare nulla ed a nutrirsi in modo corretto e salutare.

“Io non butto mai il cibo, e ancora oggi mangio gli avanzi sputacchiati che i miei figli lasciano nel piatto: non tollero che sia sprecato nulla. Dormo scoperta perché mi ricorda quegli anni in corsia con i malati che si coprivano”.

Lady Facchinetti confessa di essere una donna molto fortunata e di ringraziare ogni sera Dio per tutto quello che ha.

È convinta che sia stato questo suo pesante “bagaglio umano” a spingerla a vivere la vita con leggerezza ed ironia nonostante le tante avversità contro le quali ha dovuto lottare nel corso degli anni, tra cui la perdita della sorella.

 

E ad aiutarla in questo c’è Francesco, l’uomo che l’ha conquistata proprio perché divertente, l’uomo che ha voluto farla sposa per ben due volte, la prima l’11 settembre 2014 con rito civile, la seconda nel 2015 nel suo paese d’origine, Mariano Comense.

Innamoratissima di lui non perde occasione per prenderlo in giro nei suoi post instagram, sottolineando spesso di esser stata lei stessa a renderlo famoso.

 

 

“Io non gliene passo una. Ma finché la cosa non lo irrita, non me ne preoccupo”.

E, vedendoli nelle loro esilaranti gag familiari, siamo certi che continueranno ancora per molto.

 

 
 

Fonte: PressReader

Leggi anche

Seguici