Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Bambina cinese investita in un mercato, lasciata senza soccorsi

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

19 Ottobre 2011

Bambina cinese investita in un mercato, lasciata senza soccorsiUna bambina cinese di due anni, sfuggita al controllo degli adulti  o  probabilmente abituata a percorrere da sola le zone adiacenti  il locale commerciale in cui la famiglia lavora, viene ripresa da una telecamera mentre un veicolo la investe ripetutamente e mentre i passanti la osservano agonizzante in terra; il video dimostra che per diversi minuti nessuno presta soccorso alla bambina.

È un video molto  cruento quello che riprende la scena e circola in queste ore sul web: si vede una bambina  brutalmente investita e orribilmente ignorata mentre a terra è dolorante.

Il fatto, accaduto in Cina il 13 ottobre nelle vicinanze di un mercato, scuote le coscienze e gli animi di chi vedendo tali immagini avrebbe voluto intervenire anche solo via etere.

Nel video  si vede chiaramente che l’autista del furgone bianco investe senza neanche rallentare la piccola Wang Yue e che ben 18 passanti la lasciano lì a terra dolorante continuando a camminare e a svolgere le loro normali attività quotidiane.

Ma l’ indifferenza   diventa una visione straziante quando si osserva che per la piccola bambina cinese viene investita nuovamente.

La piccina, figlia di lavoratori migranti, fortunatamente è ancora viva, ma ricoverata in coma e quindi in prognosi riservata, all’ospedale militare del distretto di Guangzhou.

Solo dopo 6 minuti, che saranno stati interminabili per la bambina, è intervenuta una donna, una netturbina, forse una madre, una zia, una nonna o anche una normalissima persona con un minimo di coscienza che alla vista di questa scena non è riuscita ad andare avanti, a continuare la sua frettolosa corsa contro il tempo ed il caos quotidiano.

L’unica anche se amara consolazione è quella che sono stati trovati gli autisti delle duevetture che hanno investito la bambina, tali responsabili sono stati arrestati.

Il comportamento disumano di quelle persone che  non sono intervenute  in aiuto della piccola bambina è stato denunciato anche dall’agenzia Nuova Cina.

Sul web si parla giustamente di “degenerazione morale della società”.

Il video lascia un profondo senso di amarezza, sdegno e risentimento. Apre ad una triste e non trascurabile riflessione:

Il mondo sta perdendo di vista il suo primo valore che è l’umanità. Gli individui stessi trascurano il bene primario dell’esistere che è la vita umana e la sua dignità. Quella bambina calpestata e morente in terra è l’emblema della pochezza dell’uomo della sua sterilità d’animo e di sentimenti, dimostra che la modernità è compressa nella lotta tra ricchi e poveri, ovvero è vittima del valore negativo del danaro con tutte le diverse dipendenze che comporta e crea.

Attenzione, guardate il videose ve la sentite, di fatto esso rappresenta la caduta dei valori e la ferocia del nostro mondo, ma non fatelo dinnanzi ai bambini, allontanateli dallo schermo, tutelateli. Del resto l’esposizione continua alla violenza – che oggi si recepisce sin dall’infanzia attraverso le immagini in tv e sulla rete – crea nei piccoli una pericolosa assuefazione. Ricordata che il video è violento e duro, consideratelo prima di visionarlo.

Oggi noi mamme abbiamo molto su cui riflettere a causa di questo tremendo accadimento.

 

Leggi anche

Seguici