Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Rito Montessori del compleanno: che cos’è e come si fa

Il rito Montessori del compleanno (il sole diviso in 12 spicchi) come si fa e come si colloca all'interno di una festa per bambini in stile montessoriano.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

07 Gennaio 2019

Il rito Montessori del compleanno è un modo diverso per festeggiare il compleanno dei bambini, anche dei più piccoli, riesce a sintetizzare la gioia del traguardo conquistato e insieme riporta a galla i momenti importanti esaltando tutti i passaggi significativi degli anni o dei mesi trascorsi.

 

Il compleanno del proprio bambino rappresenta per ogni mamma e papà un momento magico, un giorno denso di emozioni in cui ai ricordi della nascita si sommano quelli recenti di tutte le conquiste dei nostri bambini. Vederli felici, attorniati da amici e parenti pronti a festeggiarli ci riempie il cuore di gioia.

 

rito montessoriano del compleanno

Rito Montessori del compleanno, immagine di repertorio – fonte web

 

Si festeggia il bambino, si festeggia la sua crescita, si festeggiano i genitori e la VitadaMamma di ciascuna di noi, il rito Montessori del compleanno mette insieme tutti questi elementi. 

 

Ma qual è il modo migliore per festeggiare il compleanno? È chiaro che, oltre ad essere una questione di gusti soggettiva, dipende anche dall’età del bambino. Questo perché i giochi, la durata della festa e il luogo variano in relazione all’età dei partecipanti. In generale oggi, rispetto alla classifica festa di compleanno che ricordiamo noi mamme, si preferisce la festa in ludoteca.

 

La ludoteca è un locale appositamente concepito per ospitare i bambini. Questi ultimi potranno usufruire di un personale di animazione che si occupa del loro intrattenimento; a volte i piccoli ospiti sono intrattenuti da spettacoli di magia o utilizzano attrezzature come i gonfiabili. Un compleanno in ludoteca fa sì che i bambini possano giocare lasciando indisturbati a chiacchierare le mamme e i papà.

 

Ma se le ludoteca non piace? Nonostante sia molto in voga non a tutti i bimbi nè a qualunque genitore indistintamente piace questo tipo di intrattenimento. Ci sono genitori che vorrebbero condividere anche il momento della festa e del divertimento con il loro piccolino. In questo caso un alternativa al solito festeggiamento è il rito Montessori del compleanno.

 

rito Montessori del compleanno

Rito Montessori del compleanno, immagine di repertorio – fonte web

 

Cos’è il rito Montessori del compleanno ?

 

Il rito Montessori del compleanno parte dalla concezione della sua ideatrice, la scienziata Maria Montessori:

 

mettere al centro di ogni cosa lo sviluppo psicofisico del bambino.

 

Vediamo insieme come realizzare un compleanno montessoriano secondo quello che tutti chiamano il rito Montessori del compleanno

 

Realizziamo un sole con dodici raggi, che rappresentano i mesi dell’anno, al cui centro posizioneremo una candela. Sul raggio che simboleggia il mese di nascita del bambino poggeremo un piccolo mappamondo e tante candeline quanti sono gli anni del festeggiato.

 

Facciamo accomodare gli invitati  intorno al sole e al piccolo protagonista della festa daremo una corona. È arrivato il momento in cui il festeggiato accende la candela del sole che simboleggia il giorno in cui è venuto alla luce. Subito dopo prende in mano il mappamondo (che simboleggia la terra che gira intorno al sole) e, a partire dal suo mese di nascita, lo fa muovere completando un giro per ogni anno di vita già trascorso (oppure muovendosi, accompagnato dalla mamma, di mese in mese se si tratta del 1° compleanno).

 

Con l’aiuto di un album fotografico creato per l’occasione il festeggiato accenderà, ad ogni giro di mappamondo, una candelina ( per il numero degli anni che compie) e racconterà agli invitati tutti i momenti più importanti e belli della sua vita.

 

Rito Montessori del compleanno, immagine di repertorio - fonte web

Rito Montessori del compleanno, immagine di repertorio – fonte web

 

Perché scegliere il rito Montessoriano del compleanno?

 

In una società in cui spesso i genitori sono loro malgrado costretti (soprattutto a causa degli impegni lavorativi) a trascorrere poco tempo con i propri figli, il rito Montessoriano è un bel modo per recuperare almeno per qualche ora un po’ delle occasioni perdute e soprattutto per godere e condividere insieme, attraverso i ricordi della nascita e delle prime tappe più importanti di crescita del festeggiato, quelle emozioni di gioia e stupore che ogni giorno i nostri figli ci regalano e che pure nella quotidianità delle nostre vite a volte rischiano di andare perdute. Se questo è vero dal punto di vista delle mamme, va detto che il rito montessoriano del compleanno ha anche un valore pedagogico: i pedagogisti diranno che questo rito rientra in quella che si definisce educazione cosmica del bambino, ovvero quell’impostazione educativa in cui viene favorita nel bimbo la percezione di se stesso come parte del tutto. Inoltre, grazie alla rotazione dei suoi mesi di vita intorno al sole, il bambino comprende il concetto del passare del tempo e condivide ciò che è e che è stato con tutta la comunità che lo festeggia (non a caso nelle scuole montessoriane questo rito vede la partecipazione degli educatori che si siedono nel cerchio insieme ai bambini).

 

Il rito Montessori del compleanno può essere scelto per il 1° anno di vita, tuttavia è indispensabile che i bambini piccoli, per i primissimi anni di vita (almeno per i primi 4 anni), siano guidati nel gioco del sole e nel racconto che si articola raggio dopo raggio. Questo rito, quindi, pretende, soprattutto rispetto ai bambini più piccoli, un grande supporto e accompagnamento da parte del genitore ed è importante che anche i genitori dei bambini presenti alla festa coadiuvino il rito assistendo i figli laddove necessario, tenuto conto dell’età e del carattere dei bambini.

In altre parole, quelle parti del rito che il bimbo piccolo non può mettere in pratica potranno essere sostenute dall’ausilio del genitore, questo massimizzerà l’incontro figli – genitori e favorirà lo scopo di una reciprocità tra loro e di una comunione nella festa.

 

Una festa montessoriana non si esaurisce tutta nel rito Montessori del compleanno perchè questo rituale riguarda con prevalenza il momento degli auguri, ovvero il momento in cui si fa un sunto del proprio essere e si focalizza l’attenzione sulle conquiste..

 


Per il resto la festa di compleanno deve, così come qualunque festeggiamento, essere caratterizzata da giochi e divertimento rispettandoi gusti del festeggiato. Ciò che importa è la costruzione della festa, infatti, perchè sia veramente una festa montessoriana, è bene che il bambino partecipi alla sua realizzazine: festoni home made, regalini per i compagni fatti in casa, cibo preparato insieme con la mamma. Anche la torta andrebbe preparata da madre e figlio insieme, la cucina è aperta a tutti,papà e fratelli, nonne e zie, l’importante è collaborare.

 

Rito Montessori del compleanno, immagine di repertorio - fonte web

Rito Montessori del compleanno, immagine di repertorio – fonte web

 

I giochi in una festa montessoriana, quali possono essere?

 

Collage, attività manuali con creta o plastilina (meglio se fatta in casa), attività di cucina (come infornare biscotti impastati a mano) sono tutti esempi di giochi in linea con una festa di compleanno Montessori.

 

Viene da sè che la location ha un peso, meglio un giardino che una ludoteca, ma la festa montessoriana è perfetta come festa da svolgere in casa.

 

Leggi anche

Seguici