Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Alberto Stasi appello, ultime notizie delitto Chiara Poggi

di Mamma Giò

25 Novembre 2011

Alberto Stasi appello, ultime notizie delitto Chiara PoggiAlberto Stasi alla sbarra degli imputati: processo d’appello per l’omicidio di Chiara Poggi, ultime notizie.

Ancora irrisolto il “Giallo di Garlasco”; è iniziata la terza udienza del processo d’appello, che vede Alberto Stasi accusato del delitto.

Stasi all’epoca dell’omicidio era fidanzato con la vittima, Chiara Poggi, studentessa universitaria di Garlasco. Anche questa udienza si svolge a porte chiuse, avendo scelto Alberto Stasi, il rito abbreviato.

Alberto Stasi appello, ultime notizie delitto Chiara PoggiInterviene la difesa, rappresentata dal professor Angelo Giarda e dai fratelli Giuseppe e Giulio Colli, che cercano in tutti i modi di dimostrare l’innocenza di Alberto Stasi, dopo che Laura Barbaini, sostituto del procuratore generale, ha chiesto per l’imputato una condanna di 30 anni, con l’accusa di omicidio e con l’aggravante della crudeltà.

La difesa si batte sull’orario della morte della vittima, cercando di dimostrare la labilità dell’accusa e insiste  sull’alibi del loro assistito:

Alberto Stasi appello, ultime notizie delitto Chiara Poggi Alberto Stasi, secondo la ricostruzione della difesa, in quel frangente di tempo, mentre si consumava il delitto, era a casa a lavorare sulla tesi di laura; il tutto pare dimostrato da una perizia effettuata sul pc del giovane accusato.

Stasi giunge in Tribunale a piedi e non si è voluto fermare con i fotografi e  i giornalisti, relegati all’esterno del Palazzo di Giustizia, non si è prestato alle domande e non ha usato i microfoni per rilasciare dichiarazioni. Alberto Stasi appello, ultime notizie delitto Chiara Poggi

Intanto c’è una famiglia che attende giustizia e che non conosce ancora come e per mano di chi sia morta la figlia.

In aula sono presenti anche i genitori della vittima, che si sono costituiti parte civile; la loro freddezza nei confronti dell’imputato è totale, nessuno sguardo, lo ignorano completamente; pare che siano pienamente convinti della sua colpevolezza.

Leggi anche

Seguici