Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Facebook privacy foto, visibili le immagini private

Federica Federico

di Federica Federico

08 Dicembre 2011

Facebook privacy foto, visibili le immagini privateUn bug di Facebook determina una falla nella protezione dei dati personali e consente l’accesso alla visione anche delle foto classificate come “private” dagli utenti del social network.

In altre parole un “errore” del sistema ha temporaneamente reso  possibile a chiunque di spiare le foto riservate del popolo di facebook.

Sul social classificare una foto come privata vuol dire proteggerla, riservarne la visione ai soli amici. Cosa è accaduto? In che modo potevano essere visionate anche le foto teoricamente protette?  

Si parla di bug o baco, il termine nel linguaggio informatico riconosce un errore di un sistema.

I fatti:

l’enorme utenza del social rende inevitabile la circolazione di “ogni tipo” di materiale ed informazioni, ma su Facebook è possibile segnalare i contenuti inappropriati. Il meccanismo di segnalazione segue un suo automatismo che conduce l’utente a specificare ed individuare il contenuto improprio, ciò attraverso una serie di passaggi guidati da domande e richieste.

Un comune utente mentre segnalava un contenuto improprio si è imbattuto nel “problema”:

–        ha provato una nuova funzione finalizzata a segnalare a Facebook più contenuti inappropriati insieme (ad esempio più immagini oscene), cosiddetta segnalazione di istanze multiple;

–        ha selezionato l’opzione finalizzata alla indicazione di foto aggiuntive da includere nella segnalazione ed ecco che ha scoperto la possibilità di visionare le foto recenti del “soggetto – utente appena segnalato”, ciò indipendentemente dalla classificazione delle immagini con status “privato” o con status “pubblico”.

Facebook privacy foto, visibili le immagini privateE resa nota la falla c’è stato subito chi ne ha approfittato;

non a caso abbiamo visto il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, accanto ad Obama o “in momenti familiari”, ritratto in immagini relativamente personali che avrebbero dovuto, invece, essere inaccessibili a chiunque.

Inutile girarci intorno: concretamente si è aperta una falla nella protezione della privacy, è stata possibile la violazione delle foto private degli utenti. E ciò sebbene Il “baco” sia durato poco; va detto, infatti, che la società ha prontamente bloccato la funzionalità che lo rendeva possibile.

Ecco quanto dichiarato dai portavoce di Facebook: “abbiamo immediatamente disabilitato il sistema e ripristineremo la funzionalità solo quando potremo garantire che il problema è stato risolto“.

Facebook privacy foto, visibili le immagini private Per massimizzare la tutela della privacy, forse, il miglior consiglio è sempre uno soltanto: limitare il numero di foto personali immesse in rete e, per le mamme, limitare il numero di foto dei bambini e pubblicare preferibilmente immagini in cui i piccoli non siano riconoscibili.

Leggi anche

Seguici