Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Blocco traffico Milano

Simona

di Mamma Simona

10 Dicembre 2011

Oggi, 10 dicembre 2011, seconda giornata di blocco del traffico a Milano Oggi, 10 dicembre 2011, seconda giornata di blocco del traffico a Milano.

Il sindaco di Milano ha firmato un’ordinanza con la quale è stata impedita la circolazione dei veicoli inquinanti sul territorio cittadino: giornate interessate ieri 9 dicembre ed oggi 10 dicembre 2011.

 

 

Per conoscere i limiti del divieto di circolazione leggi qui: Blocco traffico Milano 9 dicembre: ponte dell’Immacolata senza auto

Per conoscere i motivi che hanno condotto l’amministrazione a sospendere la circolazione veicolare inquinante leggi qui: Blocco traffico Milano 9 dicembre

 blocco traffico a milanoMilano è in emergenza Smog; ma quali conseguenza ha lo smog sulla salute

 Lo smog sta ammalando le nostre città.

Nonostante sia chiara la pericolosità di convivenza, sembra che il menefreghismo prevalga e ci si renda conto del problema solo quando i limiti del consentito sono di lungo superati e si entra nel livello “pericolo”.

Da qui l’approdo a provvedimenti discutibili che non risolvono il problema ma lo arginano per un brevissimo tempo, sufficiente perché le amministrazioni locali si tolgano “il sassolino fastidioso dalla scarpa”, quali la circolazione di auto a targhe alterne o il blocco di circolazione.

blocco traffico a milano

Ma quali sono i pericoli effettivi per chi vive nelle città inquinate? Quali sono le conseguenze di un innalzamento di polveri sottili nell’aria? Cosa succede quando l’aria si ammala di smog?

  • I primi a risentire del problema sono i soggetti che soffrono di asma. L’aria inquinata contribuisce a riacutizzare le malattie, peggiorandone i sintomi ed infiammando le vie respiratorie. I sintomi più evidenti sono: tosse, senso di mancanza d’aria, “fischietti” durante la respirazione.blocco traffico a milano
  • Coloro che soffrono di bronchiti croniche (o chi risente di enfisema polmonare) sono maggiormente portati ad ingerire sostanze tossiche che causano irritazione. I meccanismi di difesa delle vie respiratorie ne risentono, lavorando con minore efficacia.
  • E’ risaputo che bambini e anziani, in quanto soggetti più “deboli” sono tra i primi a subire danni da inquinamento. Purtroppo le malattie da patologia respiratoria sono in aumento in modo direttamente proporzionale all’innalzamento del livello di polveri sottili presenti nell’aria. Soffrono maggiormente di asma i bambini che vivono in città, rispetto a quelli che vivono fuori; sono più “deboli” a livello respiratorio e dunque maggiormente esposti ad infezioni respiratorie, tanto più nella stagione fredda, quando è più semplice ammalarsi. Gli anziani vedono le loro patologie respiratorie croniche aggravarsi così come in generale lo stato di salute, a causa di una precarietà innescata dalla respirazione di sostanze inquinanti.

blocco traffico a milano Sicuramente controlli periodici aiutano a monitorare il livello di disturbi del soggetto, ma il primo intervento utile sarebbe limitare la presenza di polveri sottili nell’aria, tramite un programma di prevenzione.

  • Usare meno le automobili sostituendole con i servizi di mezzi pubblici, che devono essere valide alternative efficaci ed incentivare la vendita di auto alternative (ibride o elettriche).
  • Ridurre l’inquinamento da riscaldamento favorendo energie alternative.

Dunque attuando i progetti che dovrebbero partire dalle amministrazioni.

Nel nostro piccolo, come cittadini, un comportamento civile, ispirato al buon uso di auto e riscaldamento, dovrebbe essere un principio comune.

 

blocco traffico a milano I comportamenti migliori per coloro che potrebbero soffrire di patologie, ma anche per bambini ed anziani, suggeriscono:

  • di non frequentare zone molto trafficate, dove maggiormente concentrato è l’inquinamento
  • cercare di non frequentare luoghi molto affollati dove è più semplice lo scambio di batteri e virus
  • seguire una dieta alimentare sana che favorisca l’innalzamento di difese immunitarie: mangiare frutta e verdura che contengono fattori antiossidanti che combattono i danni delle particelle inquinanti respirate.

 

 

 

Leggi anche

Seguici