Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Babbo Natale esiste: quando e come dire al bambino che Babbo Natale non esiste

di Dott. Giuliano Gaglione

20 Dicembre 2011

Babbo Natale: quando dire al bambino che Babbo Natale e la Befana non esistonoBabbo Natale: quando dire al bambino che Babbo Natale e la Befana non esistono. I consigli dello psicologo

Quando nei bambini determinate informazioni sfuggono alla consapevolezza, inevitabilmente essi si rivolgono ai genitori per avere maggiori chiarimenti, dato che, per loro , rappresentano un’indiscussa fonte di saggezza e di “onniscienza”.

A tal proposito, come non ricordare i lunghi pomeriggi o le sere inoltrate in cui i vostri pargoli faticavano a prender sonno in quanto desiderosi di conoscere e scoprire la realtà che circondava loro: quanti genitori adesso potrebbero annuire ricordando quando erano intenti a rispondere ai più enigmatici quesiti posti dal proprio piccolo che inevitabilmente iniziavano con: “Perché….?” E : “Cos’è….?

Quando in Tv appaiono le prime pubblicità relative alle feste natalizie e le strade iniziano ad illuminarsi, ai bambini cominciano a brillare gli occhi in quanto assaporano già quell’atmosfera magica unita indissolubilmente  alla delizia delle feste e soprattutto ai regali che riceveranno.

Babbo Natale: quando dire al bambino che Babbo Natale e la Befana non esistonoDunque il clima che si vive durante il periodo natalizio diventa motivo di curiosità concernente le tradizioni, i costumi e soprattutto i “misteri” relativi a tali festività, uno fra tutti è sapere in che modo i doni riescano a “comparire” sotto l’albero di Natale tra il 24 e il 31 Dicembre.

Pertanto sin da quando si è molto piccoli non è infrequente che i bambini abbiano “origliato” discorsi pronunciati da adulti concernenti proprio il dono tanto atteso, oppure a volte i genitori non sono stati in grado di trovare nascondigli super segreti per poter sottrarre alla vista tali doni e dunque, se il bambino lo trova anticipatamente, inizia a porre  domande a cui i familiari Babbo Natale: quando dire al bambino che Babbo Natale e la Befana non esistononon riescono a rispondere con estrema facilità, altre volte può capitare che a scuola inizino ad aleggiare voci che parlano di un’ipotetica inesistenza di Babbo Natale e della Befana, creando un’ombra di dubbio in tutti coloro che non sono a conoscenza del “Segreto di Babbo Natale”. Inevitabilmente questi indizi suscitano perplessità e interrogativi nel piccolo, il quale, desideroso di conoscere e di capire ciò che sta accadendo, si rivolge ai genitori chiedendo loro se davvero esistono questi due personaggi.

<<Mamma, papà, Babbo Natale e la Befana esistono?>>.

Le mamme ed i padri, qualora ritengano che il loro piccolo possa “sopportare il colpo”, pur avvicinandosi più concretamente alla realtà,  sono invitati a centellinare la verità, ovvero far capire lentamente loro che, anche se non esistono materialmente queste figure fantastiche, essi simboleggiano un modo amorevole per dimostrare affetto, riconoscenza e fierezza nei suoi confronti.

Mamma, papà, Babbo Natale e la Befana esistono? Babbo Natale e la Befana volano nei cieli della fantasia e nel corso del loro viaggio effondono polvere di speranza, gioia e soprattutto pace che permette di riunire tutti i bambini del mondo, indipendentemente da bandiere, razze, età, differenze fisiche e mentali; questo è il loro messaggio: diffondere amore e speranza a tutto il mondo e, sotto forma di dono, regalare loro un sorriso, simbolo di benessere, allegria, pace.

Miei cari genitori, rendete partecipi i vostri figli del significato sottostante tali figure e vedrete, che, anche se inizialmente essi mostreranno segni di delusione e di amarezza, col passare del tempo i vostri pargoli continueranno a sentirsi allegri di ricevere un così tanto meritato e soprattutto bramato regalo.

Leggi anche

Seguici